Salute e sigaretta elettronica: facciamo chiarezza

Le sigarette elettroniche stanno spopolando sui mercati mondiali, nonostante siano ancora al centro di numerosi dibattiti. Ciò che si conosce con certezza è il fatto che, in termini di salute, le e-cig hanno un impatto meno dannoso se paragonato a quello provocato dal consumo abituale di sigarette tradizionali.

In effetti, funzionano semplicemente grazie a dei liquidi che, una volta riscaldati, divengono vapore e richiamano le tipiche sensazioni del fumo. Naturalmente, tutto avviene attraverso processi differenti e del tutto innovativi, con cui ci si potrà garantire un’esperienza tanto interessante da poter pensare di smettere definitivamente di fumare.

Con un mercato in costante crescita, sono sorti appositi shop da cui acquistare sigarette e liquidi di qualità certificata, come il sito online Terpy: da sempre, una garanzia per gli amanti dello svapo.

Sigaretta elettronica: che impatto ha sulla salute?

Il primo topic da affrontare riguarda la sigaretta elettronica e la salute, in modo da fare chiarezza su un argomento così tanto discusso.

La verità è che, ancora oggi, sono in corso studi che attestino la totale innocuità di questi dispositivi elettronici sui fumatori. Intanto, come riporta il sito ufficiale dell’AIRC, è immediatamente possibile affermare che il vapore rilasciato contiene sostanze non dannose quanto quelle prodotte dal tabacco.

Il motivo di ciò è legato principalmente all’assenza del processo di combustione, tipico delle sigarette tradizionali. Aspirare quando si fuma, significa assumere numerose sostanze nocive, di cui alcune cancerogene, come catrame e arsenico.

Nello specifico, fumare una sigaretta commerciale significa consumare un prodotto contenente circa 4.000 sostanze chimiche, di cui almeno 400 sono tossiche, e altre 400 già ritenute, appunto, causa di cancro alla bocca o ai polmoni.

Al contrario, i liquidi delle sigarette elettroniche contengono composti come il glicole propilenico e glicerina. In questo caso, si tratta di elementi tipicamente usati nell’industria alimentare e in quella cinematografica. Per quanto riguarda gli aromi, invece, gran parte di essi producono sapore perché sono dei semplici additivi usati anche negli alimenti.

Partendo da tali considerazioni, si può ben comprendere che, sebbene sia complesso analizzare singolarmente i composti presenti nei vari aromi mescolati ai liquidi, i danni sulla salute sono concretamente minori.

Quali sono i benefici della sigaretta elettronica?

Il primo beneficio da trarre grazie ad un uso abituale di sigarette elettroniche, risiede sicuramente nella salute polmonare. Come già affermato in precedenza, svapare limita i danni riportati ai polmoni durante il consumo di sigarette commerciali. Di conseguenza, si potrà ricominciare a fare attività fisica senza avvertire affanno e pesantezza nella respirazione. 

Per le donne, invece, è importante sapere che, dire addio alle sigarette tradizionali per un dispositivo elettronico, implica salutare definitivamente anche gli inestetismi dovuti al fumo: denti e unghie gialle, rughe e rapido invecchiamento della pelle.

Un altro vantaggio è, sicuramente, l’opportunità di gestire autonomamente le quantità di nicotina da assumere. In effetti, i liquidi per le sigarette elettroniche contengono percentuali variabili, con un massimo di 26 mg. Impegnandosi costantemente, molte persone sono persino riuscite a smettere di fumare in via definitiva. 

Ciò che rende tutto più semplice è il passaggio graduale con cui ciò diventa possibile: iniziando da livelli più elevati, col tempo si potrà diminuire la nicotina assunta, evitando la dura parte della crisi d’astinenza da tabacco.

Utilizzare una sigaretta elettronica può rivelarsi utile anche per cautelare coloro che ci circondano: il vapore rilasciato nell’aria si disperde rapidamente, eliminando il problema del fumo passivo.

Infine, è un ottimo modo per risparmiare: coloro che sono abituati a fumare almeno un pacchetto di sigarette al giorno, notano una spesa minore per l’acquisto di liquidi e prodotti ad essi legati. Infatti, scegliendo la qualità piuttosto che la convenienza, con la giusta cura, si acquisterà una sigaretta elettronica che durerà nel tempo.

Sigaretta elettronica e salute: i liquidi senza nicotina sono pericolosi?

Un altro argomento legato alla salute e alla sigaretta elettronica, riguarda le recenti polemiche circa la pericolosità dei liquidi senza nicotina.

Il motivo di ciò è dovuto alla diffusione di notizie riguardanti la presenza di composti come i metalli pesanti nei prodotti inseriti nelle e-cig. Naturalmente, non si tratta di informazioni veritiere: in questi anni, sono state imposte apposite normative, affinché i liquidi e gli aromi vengano realizzati con delle precise sostanze. Tutto ciò serve a tutelare la salute dei fumatori, evitando che sul mercato appaiano prodotti poco raccomandabili.

Come già accennato in precedenza, anche i liquidi privi di nicotina presentano la medesima composizione: glicerolo, propilene e acqua distillata. Ovviamente, si potranno miscelare degli aromi per conferire sapori fruttati, cremosi o aromatici al liquido. Sono numerosi coloro che optano per aromi tabaccosi, utili per non soffrire la mancanza delle note di tabacco a cui si è tanto abituati.

Al contrario, sembra che svapare senza assumere nicotina stia diventando all’ordine del giorno: si potranno emulare pienamente i gesti consueti di quando si fuma, ma senza esporre la propria salute a dei rischi irreversibili.

In conclusione, né la sigaretta elettronica, né prodotti ad essa collegati sembrano danneggiare il benessere psicofisico di coloro che ne fanno uso. È Certo che, il miglior modo per preservarsi, è non iniziare mai a fumare. Tuttavia, per coloro che avvertono la necessità di smettere, volendo proteggere se stessi e gli altri, le e-cig potrebbero offrire un valido contributo.

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *