Panca addominali: l’attrezzo giusto per dimagrire in fretta e ridurre la pancia

Panca addominali: l’attrezzo giusto per dimagrire in fretta e ridurre la pancia

Quando si è a dieta qualsiasi dietologo consiglia di fare dell’attività fisica, qualsiasi essa sia. Questo perché muovendosi di più si bruciano più calorie e si stimola il metabolismo. Non solo: la massa magra tende a bruciare di per sé più calorie rispetto alla massa grassa; quindi una persona muscolosa consuma di più rispetto a una persona in carne. In ogni caso di forma fisica è spesso un pallino comune fare esercizi per diminuire il giro vita, il più classico sono gli addominali e l’attrezzo giusto per allenarli è la panca. Qualora non si ami la palestra ma ci si voglia allenare in casa può essere interessante verificare i prezzi panca addominali per creare una piccola stanza del fitness privata tra le mura domestiche.

Un attrezzo in casa

Spesso chi decide di cominciare a fare più attività fisica nella sua giornata tende a partire dall’acquisto dell’attrezzatura che gli servirà. Si tratta di porre le basi per una buona pratica quotidiana; del resto il pensiero è anche quello che avendo speso dei soldi sarà più probabile mantenere l’impegno con sé stessi. Ecco allora che il primo passo per fare sport parte nel negozio di articoli sportivi, dove si acquistano tappetini, scarpe da ginnastica, borsa da palestra, abbigliamento sportivo vario.

Tra gli attrezzi per il fitness più comuni spiccano cyclette, ellittica e panca per addominali. Quest’ultimo è un attrezzo molto utile perché con la panca avremo un sostegno per la schiena, che sarà protetta durante il movimento dall’imbottitura della panca. Inoltre, sulla panca per addominali sono disponibili dei fermi imbottiti che ci consentono di mantenere la posizione corretta durante ogni esercizio. Questo singolo attrezzo quindi permette di fare esercizi in modo più sicuro e di evitare gli errori di posizionamento.

Quali esercizi addominali


Perché una serie di esercizi sia efficace servono diversi elementi. Il primo è la costanza: fare una serie da 100 addominali oggi ed evitarli nei prossimi 10 giorni non serve a nulla. L’altro elemento è la variabilità: visto che le fasce di muscoli addominali sono diverse, è importante introdurre nel nostro allenamento degli esercizi che vadano a stimolare ogni muscolo: da quelli superiori, passando per gli addominali obliqui, fino a quelli cosiddetti bassi. In caso contrario alcune fasce muscolari risulteranno molto più stimolate rispetto ad altre. Esistono decine di diversi esercizi che aiutano a tonificare gli addominali, chiamati anche crunch. Tutti si possono fare sulla panca, attrezzo che ci permette anche di modulare l’intensità di ogni esercizio, in modo da renderlo sempre più adatto al nostro allenamento: al passare del tempo la nostra muscolatura addominale si svilupperà, facilitandoci nei movimenti. Molte panche per addominali si possono anche utilizzare “nei due sensi”. Inizialmente si stringono gli appoggi superiori tra le mani; dopo alcune settimane i fermi si utilizzeranno per le gambe, oppure si modificherà l0inclinazione del piano di appoggio.

L’allenamento


Perché la panca addominale sortisca il suo effetto di rendere la pancia più tonica, diminuendo il grasso accumulato e aumentando la muscolatura, dovremo preparare anche dei programmi di allenamento. Oltre a prevedere esercizi che vadano a stimolare tutte le fasce di muscoli addominali, conviene anche introdurre sia esercizi isotonici, sia esercizi isometrici. I primi sono quelli tradizionali, che vedono un movimento da ripetere più volte in varie serie. Gli esercizi isometrici invece sono quelli statici, durante i quali si raggiunge una posizione di tensione del muscolo e la si mantiene nel tempo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *