Leptina e dimagrimento: prima di prendere la leptina per dimagrire leggi qui

Leptina e dimagrimento prima di prendere la leptina per dimagrire leggi questo

Leptina e dimagrimento prima di prendere la leptina per dimagrire leggi questo: a che servono gli ormoniDi cosa parliamo oggi?

Forse lo hai già intuito.

Oggi voglio parlarvi di qualcosa che ha sempre a che fare con l’efficacia delle pillole dimagranti nelle diete.

Ci sono moltissime persone, infatti, che preferiscono scegliere farmaci per dimagrire.

Io, per esempio, nel mio percorso di dimagrimento mi sono trovata ad avere a che fare con gli ormoni e di un ormone in particolare oggi vorrei scrivere: la leptina.

Ma dove si trova la leptina?

E perché è così facile procurarsi farmaci o integratori a base di leptina?

Io, però, che preferisco sempre e comunque che le nostre diete si basino su ciò che mangiamo, vi parlerò anche degli alimenti dove trovarla.

Ma andiamo con ordine.

A cosa servono gli ormoni?

Innanzitutto dobbiamo partire dal presupposto che gli ormoni non sono solo quelli che, per i maschi, fanno piangere le donne durante il periodo del ciclo o che rendano le rendano piuttosto umorali in gravidanza.

Gli ormoni non regolano il pianto delle donne ma lo sviluppo di entrambi i sessi, la funzione sessuale, il metabolismo, la funzione cognitiva, il mantenimento della temperatura corporea e ancora tante altre cose.

Dobbiamo immaginarli come dei messaggeri che da quando vengono rilasciati dai vari punti (ipofisi, ghiandole surrenali, testicoli, etc. etc.) girano per il nostro corpo a controllare e a regolare quello che serve.

Controllando, appunto, rilasciano o contengono quello che serve: dall’ormone della crescita all’aumento dei globuli rossi nel sangue, dal latte alla crescita delle ossa passando per il testosterone o la promozione dell’ovulazione.

Ed è una parte di ciò che gli ormoni fanno al nostro corpo.

Proprio per la loro presenza così massiccia, i veri problemi si creano nel momento in cui abbiamo a che fare con degli scompensi ormonali e, un ormone che crea grande difficoltà in questo senso, è proprio la leptina.

Che cosa è la leptina e dove comprarla?

La leptina è un ormone, una citochina per la precisione, che è secreto dalle cellule adipose e la puoi acquistare qui.

E questa è già una gran scoperta se si pensa che molti hanno sempre immaginato che il grasso stesse lì, inerme, solo a romperci le scatole.

La leptina è fondamentale per ciò che ha anche fare con le riserve energetiche del corpo e con il metabolismo.

Infatti, con la grelina che è un altro ormone fondamentale, gioca un ruolo importante nel regolare l’appetito e il senso di sazietà.

I due ormoni sono complementari perché completamente differenti.

La leptina regola il peso corporeo, la grelina controlla lo stimolo della fame.

Un aumento della grelina e una diminuzione della leptina portano degli scompensi pazzeschi.

I due ormoni, per non creare situazioni spiacevoli, come un aumento di peso repentino, devono essere in equilibrio.

Cosa devi sapere sulla leptina?

La leptina regola le funzioni primarie nel nostro organismo.

Se c’è una diminuzione della leptina il nostro corpo andrà in carenza energetica e quindi rallenterà il metabolismo per non bruciare le riserve di energia rimaste, avrà voglia di mangiare maggiormente per riprendere, appunto, energia con conseguente aumento di peso.

Nel caso opposto, con aumento della leptina, ci sarà invece un’accelerazione del metabolismo e quindi un dimagrimento palese dovuto al fatto che tutto l’organismo gioca sul fattore velocità e sazietà per un tempo maggiore.

La resistenza alla leptina

Quando parliamo di resistenza alla leptina parliamo di un problema che, negli ultimi anni, è stato sempre, constantemente legato al problema, grave e molto diffuso negli ultimi 20 anni, dell’obesità.

La resistenza alla leptina funziona come la resistenza all’insulina.

Come per quanto riguarda l’insulina i ripetuti picchi di zucchero nel sangue portano le cellule, man mano, a diventare sempre resistenti alla secrezione di insulina e quindi si arriva al diabete di tipo 2, così gli zuccheri stimolano la leptina nelle cellule adipose fino a renderle leptina-resistenti.

Questa resistenza porta ad una conseguenza pazzesca: tu sei grasso ma il tuo corpo continua ad avere fame, quindi tu mangi come se fossi sempre affamato e magrissimo.

E’ il vero problema delle persone obese, quello per cui il cervello non ha percezione di quanto accumulo di grasso ci sia nel proprio corpo.

Proprio per questo il cervello va alla continua ricerca di cibo per aumentare l’energia senza pensare a quanta energia possa essere bruciata già nei depositi di grasso che rendono quella persona grassa e senza forze.

E più ci si sente senza forze perché il cervello ha fame e più si mangia, senza controllo alcuno fino a un livello patologico tale da portare alla morte prematura.

Questo crea un circolo vizioso in cui tu hai sempre voglia di mangiare cibo-spazzatura e di conseguenza porta anche alla dipendenza da cibo, che è la vera malattia, una piaga degli ultimi anni, in crescente sviluppo.

Ricordiamo tutti gli sforzi che i diversi paesi stanno facendo per cercare di controllare il peso nei più piccoli, stiamo parlando di un grosso aumento di obesità infantile nei paesi in cui abbiamo sviluppo economico e poca cultura dal punto di vista alimentare.

E’ la cultura del cibo che rende tutto più facile, abbiamo bisogno di mangiare bene, non di mangiare tanto per produrre energia e per sentirci in forma.

La qualità non la quantità, questa è la prima regola fondamentale.

C’è differenza tra mangiare un chilo di verdura e un chilo di patatine fritte, non dimenticatelo mai.

La resistenza alla leptina non si può curare ma si possono ridurre i livelli di leptina con una serie di strategie da seguire.

Leptina come farmaco

Leptina e dimagrimento prima di prendere la leptina per dimagrire leggi questo: cosa devi sapere sulla leptina

Negli ultimi anni si è creato un mercato piuttosto fiorente in cui vengono utilizzati dei farmaci a base di leptina che sembra siano molto venduti sul mercato americano.

I farmaci si trovano anche facilmente acquistabili on line, sul web.

Il meccanismo di questi farmaci di solito è sempre lo stesso: si promuove la perdita di peso e nel contempo si aumenta il senso di sazietà.

Nella maggior parte dei casi questi farmaci cercano anche di diminuire il livello di resistenza alla leptina.

Leptina come integratore

La leptina viene usata anche base per degli integratori che si possono trovare in rete.

Il successo di questo tipo di farmaco o di integratore è dovuta sempre al modo in cui viene regolato il meccanismo della fame, meno fame si ha, più il metabolismo viene accelerato e quindi si perde peso grazie ai grassi bruciati.

I body builders hanno negli ultimi anni trovato il modo per usare degli integratori a base leptina che rende il loro corpo maggiormente scolpito.

Leptina e dimagrimento

Leptina e dimagrimento prima di prendere la leptina per dimagrire leggi questo: leptina e dimagrimento

Abbiamo imparato a conoscere la leptina man mano, in questo articolo, e abbiamo capito che regola il nostro appetito, quindi è un ormone fondamentale.

Nel momento in cui riusciamo con gli alimenti a tenere a bada la leptina noi riusciamo ad aumentarne la secrezione e a dimagrire.

Ma questo lo vediamo tra poco.

Ora vorrei parlarvi dell’adiponectina che è una proteina della famiglia delle citochine (quindi strettamente legata alla leptina) che ha un ruolo altrettanto importante nell’aumento o nella diminuzione del peso e della massa grassa.

Vediamo dunque come fare per dimagrire e come stimolare la leptina.

Leptina e gli alimenti consigliati

Leptina e dimagrimento prima di prendere la leptina per dimagrire leggi questo: leptina e gli alimenti consigliati

Ovviamente non stiamo parlando per forza di una dieta basata sulle calorie ma di certo non possiamo permetterci di mangiare sempre e comunque delle porzioni esagerate di cibo.

Quindi andiamo calmi con le porzioni, soprattutto fuori casa, e mangiamo tutto ciò che stimoli questo ormone prezioso.

In primis parliamo di aumentare le dosi di carboidrati complessi come:

  • pane e pasta di grano integrale
  • quinoa
  • riso integrale
  • fiocchi d’avena
  • lenticchie
  • fagioli
  • verdure a foglia verde come broccoli, cavoli e spinaci.

Questi alimenti non sono fondamentali per la perdita di peso ma sono perfetti per aumentare il senso di sazietà e per rallentare la digestione al punto da non sentire la sensazione di fame.

Abbiamo già letto e imparato che i legumi o le zuppe a base di legumi sono fondamentali per reggere la fame per un bel po’ di ore e in questo caso diventa importante, perché è l’appetito che non dobbiamo farci venire, senza però mangiare cose che possano farci male.

Dobbiamo aumentare il livello di omega-3, presente soprattutto nel pesce, nel corpo che aumenta la leptina.

Vediamo quali sono questi alimenti:

  • salmone
  • caviale rosso e nero
  • sgombro
  • aringa
  • coregono
  • acciughe
  • sardine

Ottimi anche frutta con una forte base di fibre come

  • Lamponi
  • Pere (buccia)
  • Mele (buccia)
  • Banana

Non esagerate con lo zucchero, ovviamente e non mangiate mai e poi mai cibo da fast food.

La dieta della Leptina

La dieta a base di leptina si basa su un programma semplice ma rigoroso che usa come metodo principale i tre pasti della giornata scanditi da orari prestabiliti.

La colazione deve essere fatta tassativamente a 12 ore dalla cena e intervallata, nel mezzo, a 6 ore precise, dal pranzo.

Solo 3 pasti principali, spuntini tra i pasti vietati, tutto questo per stimolare il metabolismo a lavorare di più.

Gli alimenti consentiti sono vari, oltre a quelli già introdotti nel paragrafo precedente abbiamo, per stimolare la leptina, bisogno di pomodori, uova, yogurt, frutta secca, limoni, pompelmo.

Non bisogna assolutamente abusare di ciò che è grasso, di ciò che è zucchero raffinato, dei cibi spazzatura, controllare sempre la porzione e fare attività fisica e bruciare calorie camminando.

Anche solo poco movimento al giorno, mezz’ora di attività, possono rendere la dieta molto più semplice, perché è proprio il moto che stimola il metabolismo con la dieta più adatta al nostro corpo.

Importante, infatti, è sempre stare attenti a calibrare il moto e l’alimentazione a quello che il nostro corpo chiede.

Non possiamo pretendere di scalare una montagna dal primo giorno di allenamento, così come è impossibile giocare con il cibo ingerendo poco o nulla per giorni e poi pensare che questo resti come perdita di peso permanente.

Conclusioni

L’argomento leptina e farmaci e integratori a base di leptina è un argomento molto articolato e molto in voga al momento.

Già la scoperta, solo 20 anni fa, dell’ingerenza della resistenza alla leptina con quello che è il grande problema dell’obesità, è un fondamento di quella che è la nuova medicina e della lotta all’obesità stessa.

La leptina è un regolatore magnifico, il più importante del nostro corpo.

Mantenere il livello di leptina alto serve a mantenere il nostro corpo sveglio e in salute.

I farmaci a base di leptina, così come gli integratori, sono controversi nel momento in cui abbiamo a che fare con degli elementi chimici poco chiari all’interno della confezione e del farmaco stessi.

Ma il miglior metodo per prendersi cura di se stessi è proprio quello di curarsi con l’attività sportiva, seppur moderata, e con l’alimentazione giusta.

Abbiamo scoperto che ci sono parecchi alimenti in grado di stimolare la leptina, che i carboidrati complessi e le fibre non fanno che far bene e che bisogna bannare tutto ciò che è grasso e poco calibrato sul grasso e sul nostro corpo.

Il principio fondamentale su cui dovremmo metterci al lavoro è quello per cui il nostro corpo è il nostro corpo, siamo noi a conoscerlo e siamo noi in grado di capire come funzioni.

Puoi essere che ci sia un corpo molto fortunato in cui la leptina funziona alla grandissima e uno in cui la leptina ha un po’ di difficoltà ad essere secreta.

Per questo non faccio altro che parlare di quanto sia importante avere una dieta personalizzata in base alle esigenze di ciascuno.

Non è facile svegliarsi la mattina e decidere di cambiare vita ma ancora più difficile è pensare tutti i giorni a vivere una vita sempre uguale in cui il nostro corpo sia completamente inadatto alle nostre esigenze, costretto dai chili di troppo a vivere una vita che non è quella che vogliamo vivere.

Come abbiamo appreso da questo articolo la leptina, la sua resistenze, le malattie che hanno a che fare con ciò che mangiamo e con l’essere in sovrappeso sono in aumento in tutto il mondo.

Ed è proprio questo il punto: siamo noi a poter decidere cosa fare della nostra vita e del nostro corpo, scegliere ogni giorno cosa sia meglio per star meglio, grazie a prodotti di qualità, ad un’alimentazione controllata, ad un team di esperti  a nostra disposizione.

Non c’è niente di male a volere una vita migliore.

Forse ti può interessare anche: Irisina, dove si compra l’ormone brucia grassi

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

7 Comments

  1. ma tutte vogliono i nomi dei farmaci, poca ipocrisia….odio gi articoli da prime della classe, i consigli me li da mamma , ma i nomi dei farmaci me li da il web

    1. Ciao Paola, nessuno vuole fare il primo della classe. Abbiamo trattato l’argomento per quello che sono le ricerche fatte su internet. Abbiamo preferito non fare nomi dei farmaci perché, per affrontare in modo sicuro e sano questo argomento, è necessario far riferimento al proprio medico o ad uno specialista. Noi non siamo medici, ma solo appassionati di salute e benessere.

  2. quanto costa la dose giornaliera?

    1. In Italia il dosaggio della leptina non si effettua se non per fini di ricerca e di fatto non esiste in commercio nessun farmaco che abbia come indicazione d’uso l’iperleptinemia.

  3. Grazie per i consigli!! Si potrebbe chiedere al dietologo una dieta specifica a stimolare la leptina!!!

  4. Penso che l’articolo oltre al fine divulgativo avesse la vendita… cosa non è chiaro?

  5. Questo articolo è fuorviante ed ipocrita. Da una parte stimola la curiosità del lettore medio ad acquistare la leptina, dall’altra informa in modo molto parziale e soprattutto non spiega come ridurre la resistenza alla leptina (un “integratore” – che non è un integratore ma un farmaco vero e proprio – di leptina che ne aumenterebbe i livelli e allo stesso tempo ne ridurebbe la resistenza periferica…mah).
    Voi non siete medici ma io sì e onestamente trovo questo articolo disinformativo e in mala fede. E pertanto lo segnalerò a chi di dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *