Disturbi alimentari: hai mai provato con il mindfulness?

Avete ben presente prima di iniziare questo articolo quale sia il significato della parola mindfulness?

NO?

Ci sono libri, ci sono corsi, ci sono esercizi su Youtube ma quello che vorrei fare ora è un passo indietro per darvi la possibilità di comprendere in pieno questa forma di meditazione che può aiutarci moltissimo in tante pratiche e tante ansie della nostra vita.

Che cos’è la mindfulness?

Tutti lottano per cercare di rimanere nel presente con una certa consapevolezza di sé e questo è cioè che significa la parola mindfulness in italiano.

Anche se mindfulness rappresenta proprio un modo di ragionare sulla propria vita, nonostante questo tempo sia così stressante.

Con le continue distrazioni dei social media, la pianificazione per il futuro e le memorie inondate da un passato a volte difficile, può essere difficile per la maggior parte delle persone apprezzare il proprio presente e come si vive questo presente.
A quale prezzo.

Per le persone che soffrono di un disturbo alimentare, diventare consapevoli di se stessi nel presente può aiutare a salvarli da una serie di ansie e di problemi con il cibo.

Per le persone con diagnosi di anoressia nervosa, bulimia nervosa o disturbo da alimentazione incontrollata, i pensieri che circondano l’apporto calorico e il peso cominciano a sembrare un peso insormontabile da sopportare.

I pensieri negativi prendono il controllo della mente e abbassano prepotentemente l’autostima.

Quando gli individui sono inondati di immagini di modelli magri, informazioni sulla prossima dieta alla moda,, vessati da pressioni familiari, il cibo diventa un modo per far fronte allo stress causato da questi fattori ambientali.

In che modo la consapevolezza, quindi la mindfulness, può aiutare gli individui con disturbi alimentari?

Quando le persone si preoccupano costantemente di come il cibo che hanno appena mangiato possa portare ad aumentare di peso o sono ossessionati dalla palestra non vivono bene i loro giorni.

Lo stress incide e parecchio sulla vita quotidiana.

Praticare tecniche di consapevolezza ha dimostrato di essere estremamente utile nell’aiutare le persone a comprendere le forze trainanti del loro disturbo alimentare.

Quello che io sto cercando di dirvi è che imparare le tecniche più elementari di consapevolezza può aiutarci ad essere più confidenti e fiduciosi nei confronti della nostra vita, quindi è bene guardare insieme quali sono queste tecniche di consapevolezza che vogliamo che diventino una costante della nostra vita.

Tecniche di consapevolezza

Prima che gli individui siano sopraffatti dai propri pensieri e si impegnino in comportamenti distruttivi, devono praticare tecniche di consapevolezza.

Queste tecniche possono prevenire comportamenti distruttivi come non mangiare, vomitare o mangiare fino a che non scoppiare.

Se le persone che soffrono di disturbi alimentari fanno un passo indietro e si concentrano sul presente e sui loro sentimenti, saranno in grado di trasformare le abitudini alimentari impulsive in pensieri e comportamenti sani.

Quelle che seguono sono tecniche che tu o qualcuno che ami possono usare per combattere momenti difficili e diventare più attenti al presente.

  1. Capire il momento. Che cosa sta succedendo nel tuo habitat che ti fa sentire in questo modo o che ti porta a vivere un’abitudine distruttiva?
    Immergendoti nel momento presente, diventerai consapevole di te stesso in relazione al tuo stesso ambiente. Una volta che sei consapevole, sarai in grado di distinguere tra i fattori ambientali e personali ti danno forza e quelle che non ti fanno star bene. Quando ti ritrovi a saltare un pasto, a vomitare un pasto o a mangiare a sbafo chiedi a te stesso “Che cosa sto provando e perché mi sento così?” e “Perché mi sto facendo del male?
  2.  Coltivare la consapevolezza. Questo produrrà un salto della coscienza critica nella tua testa e ti permetterà di riconoscere e di rimuovere i fattori di stress che ti abbassano l’autostima. Diventare consapevole ti permetterà di recuperare dallo stress della tua vita. Eliminando lo stress ora puoi andare avanti e fare cose che alimentino il tuo spirito in modo significativo. Scrivi i tuoi pensieri, pratica la meditazione o prova lo yoga: sono tutte tecniche utili di consapevolezza che susciteranno in te azioni positive.
  3. Concentrarsi sul positivo. Come possono i tuoi pensieri e comportamenti trasformarsi in risultati positivi? Praticare la consapevolezza ti aiuterà a capire che i tuoi pensieri non devono dettare chi sei. Se la tua mente inizia a oscurarsi con pensieri negativi come il trovarsi troppo grassi anche se non lo si è o se si mangia per stress allora è bene cambiare completamente approccio per non cadere sempre negli stessi errori che già conosciamo.

Quello che voglio dire è che prendere consapevolezza di sé non significa per forza essere in pace con se stessi ma significa reagire a quelle che sono le avversità e le ansie rendendo quelle fragilità una forza per quelle che sono le azioni future.

Agire quindi?

Sì, agire. Cosa puoi fare per nutrire la tua mente, il tuo corpo e la tua anima?

Ora che stai diventando consapevole del tuo ambiente e dei pensieri associati al tuo disturbo alimentare, ora puoi agire per costruire quella che io definisco resilienza contro il tuo disturbo.

  • Lavora con il tuo dietologo per creare un piano alimentare che serva a farti mangiare cibo sano, cucinato con amore e con grande cura.
  • Inizia a disattivare tutte le tue distrazioni quando mangi.
  • Mangiare consapevolmente può aiutarti a gustare il gusto del cibo e la compagnia degli altri.
  • Durante le riunioni sociali, metti via il telefono e apprezza le persone intorno a te.
  • Divertiti e cucina i pasti con gli amici creando piatti che sono sani e molto belli da vedere.
  • Con l’aiuto degli specialisti del recupero dai disturbi alimentari, fai un programma giornaliero.

Quando ti attieni a una routine, è meno probabile che lo stress ti allucini.

Preparando i pasti prima, stabilendo un programma di esercizi che potenziano il nostro fisico e facendo cose che ti piace fare durante la giornata, la tua capacità di coltivare la tua consapevolezza ti aiuterà a ottenere un’immagine positiva di te stesso e promuoverà l’amore per la tua mente, il tuo corpo e la tua anima.

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *