Disfunzione erettili: rimedi e cure per una vita sessuale serena

DISFUNZIONE ERETTILE: RIMEDI E CURE

DISFUNZIONE ERETTILE: RIMEDI E CURE

Quando parliamo di problemi sessuali maschili, non possiamo non riferirci alla disfunzione erettile o all’impotenza. E’ molto importante, tuttavia, non confondere le due cose; la prima è una disfunzione e di conseguenza può essere temporanea e del tutto occasionale, mentre, la seconda, è un vero e proprio disturbo che perdura nel tempo ed esige una terapia più particolare.

L’impotenza maschile o meglio la disfunzione erettile è un disturbo dell’erezione che non permette all’uomo di portare a termine l’atto sessuale e talvolta neanche di raggiungere l’erezione per la penetrazione, comportando inevitabilmente un rapporto sessuale discontinuo o insoddisfacente. Esistono diversi tipi di disfunzione erettile. Alcuni individui manifestano tale disturbo sin dall’adolescenza (dalla prima esperienza sessuale) e non riescono a raggiungere l’erezione, non riuscendo di conseguenza a procedere con la penetrazione; altri, invece, manifestano tale problema sessuale in determinate situazioni di particolare stress psicologico o fisico; di solito, questi ultimi riescono a raggiungere l’erezione ma non riescono a mantenerla  per portare a termine l’atto sessuale.

Le cause dell’impotenza possono essere di diverso tipo: psicologico o fisico, oppure entrambi. Talvolta l’uno influisce sull’altro, tuttavia, attualmente sono presenti numerose cure  di vario genere per risolvere tali problemi sessuali.  Informazioni più approfondite possono essere reperite sul sito http://www.wellvit.it/blog/

Quando ci riferiamo a problemi di carattere fisico, non possono non essere menzionati tutti quei disturbi che influiscono sulla circolazione sanguigna. I disturbi come il diabete, l’obesità, il colesterolo alto e l’ipertensione, influendo in maniera rilevante sulla circolazione sanguigna finiscono per influire inevitabilmente anche sulla pressione del sangue nei corpi cavernosi del pene che permettono l’erezione.

Indubbiamente, inoltre, finiscono per influire anche i fattori esterni e nocivi che immettiamo all’interno del nostro corpo. Il fumo, le droghe, l’alcol e l’abuso di determinati medicinali (ormoni, psicofarmaci, antidepressivi) possono comportare seri problemi sessuali soprattutto se ne si fa abuso reiterato e continuativo.

Malattie serie che invece, comportano inevitabilmente tali problemi sessuali sono le malattie degenerative come l’Alzheimer, la SLA e il morbo di Parkinson.

Le cure più comuni per tali problemi sessuali sono numerose, anche e soprattutto perché le medicine e la scienza sta elaborando tecniche sempre più all’avanguardia per prevenire e per curare tali disturbi data la vasta quantità di persone che ne soffrono. Il 60% della popolazione maschile, si ritrova, infatti, a dover fare i conti con tale disfunzione, almeno una volta nella vita (generalmente tra i 17 e i 70 anni).

Come prima cosa, se si vuole risolvere tale disturbo, sia che si parli di disfunzione erettile che di impotenza, è necessario superare l’approccio a tale argomento come tabù. Bisogna, infatti, riconoscere che è un problema di carattere del tutto naturale poiché legato alla psiche e al fisico di ciascun uomo. Una volta che si sarà affrontato l’argomento è bene che se ne parli apertamente con un esperto. I sessuologi, attualmente, sono sempre più aggiornati e competenti.

Il sessuologo, procederà, dunque, a delineare una terapia assieme al paziente, per risolvere tale problema e prescrivere la cura più adeguata.

Le cure potranno essere sia di tipo comportamentale che di tipo farmaceutico (ormoni, ad esempio, in particolare la prolattina ed il testosterone). Talvolta risultano molto utili anche gli integratori a base di sostanze naturali. Tra le più diffuse vi sono: l’Epidemium Sagittatum; la Maca e l’Arginina.

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *