Dieta Dimagrante Vegetariana: 10 indispensabili suggerimenti che non devi ignorare

Dieta Dimagrante Vegetariana 10 indispensabili suggerimenti

Il focus di questo periodo della nostra vita è quello di vivere bene e di vivere al meglio delle nostre possibilità.

In questo periodo si fa tanto parlare di quanto possa fare male mangiare la carne e alcuni studi considerano i mangiatori di carne a rischio di morte maggiore del 12 per cento rispetto a coloro che non ne mangiano.

Proprio per questa ragione oggi vi parlo di una dieta dimagrante vegetariana

Vediamo insieme un esempio di dieta estiva gratis, focalizzata soprattutto nell’aiutare le donne all’inizio della menopausa e perché non puoi ignorare alcuni suggerimenti che troverai leggendo questo articolo.

Perché vegetariano?

Dieta Dimagrante Vegetariana 10 indispensabili suggerimenti: perché vegetariano?

Il vegetariano, lavorando bene sulle combinazioni degli elementi, fa sì che non si mangi carne ma si viva lo stesso bene, anzi meglio, grazie ad una dieta equilibrata.

Oggi scopriremo se la dieta vegetariana ha un’azione a lungo termine e quale sia la combinazione migliore da seguire per stare bene con se stessi, ricordando sempre a noi stessi che siamo esseri differenti l’uno dall’altro e come tali abbiamo bisogno di una personalizzazione di qualsiasi dieta proposta.

Qual è, infine, la scelta vincente per far sì che la dieta vegetariana funzioni?

La massiccia presenza di fibre.

[ninja-inline id=3386]

Le fibre, che non sono presenti nelle carni animali, sono straordinarie, regolano l’intestino e l’organismo di ciascuno.

E sono perfette anche perché sono a lenta digestione, quindi rendono sazie più a lungo.

Le fibre sono presenti sia nelle verdure che nella frutta.

10 suggerimenti per una perfetta dieta vegetariana

Dieta Dimagrante Vegetariana 10 indispensabili suggerimenti: 10 suggerimenti per una perfetta dieta vegetariana

  1. Non dimenticare di modificare le tue porzioni. La prima regola da seguire è sicuramente quella per cui non c’è bisogno di mangiare più le stesse porzioni di prima ma cercare di focalizzare i propri abbinamenti e il proprio corpo a mangiare meglio con delle porzioni ridotte. Il nostro corpo non ha bisogno di mangiare tanto quanto siamo abituati e poi dobbiamo ridurre le porzioni se vogliamo perdere peso.
  2. Non tutti  i prodotti vegan o sostitutivi della cane sono buoni. Attenzione a quello che mangi, scegli sempre prodotti testati e di una certa qualità. A volte nei supermercati si trovano dei sostitutivi vegan veramente terribili, industriali e pieni di schifezze artificiali. Stiamo sempre molto attenti, appunto, a quello che decidiamo di comprare.
  3. Scegli sempre cereali integrali. Non abbiamo bisogno di mangiare cereali raffinati, come il pane bianco e la pasta. Questi cibi hanno nessun nutriente nel loro interno e sono pieni di zuccheri che vengono fuori nella raffinazione. Scegliamo sempre cereali interi per la nostra dieta, ricchi di fibre, appunto e di tutti i nutrienti sani.
  4. Non esagerare con lo zucchero. Troppo zucchero è sempre male. Fa male perché porta a malattie croniche come il diabete di tipo 2 o l’obesità e anche solo perché riempie il nostro corpo di lieviti cattivi.
  5. Non scegliere di bere i succhi di frutta. Non pensare che il succo di frutta sia solo frutta liquida. I succhi di frutta sono pieni di zuccheri raffinati e di calorie vuote come le bibite gassate in genere. Quindi fanno male. Non esagerare, non mangiarne. Preferisci un bel frullato o un centrifugato fatto in casa.
  6. Mangia le verdure a foglia verde. Non smettere mai di inserire verdura a foglia verde nella tua dieta quotidiana. Dai broccoli alla lattuga la verdura è ricca di calcio e aiuta a farvi dimagrire anche grazie alla fibre, alle vitamine e ai sali minerali.
  7. Bevete un sacco d’acqua. Non sono due bicchieri d’acqua al giorno il fabbisogno giusto per questo tipo di dieta ma dai 6 ai 12 bicchieri al giorno. Perché? Perché l’acqua è alleata delle fibre e non c’è nulla di meglio da fare che accompagnare le verdure con l’acqua per depurare il nostro corpo prima e meglio.
  8. Non temete le noci e la frutta secca. Le noci forniscono importanti grassi sani di cui abbiamo bisogno, e sono ricchi di proteine vegane. La frutta secca in generale tende a creare colesterolo buono. Bastano 30 grammi di noci o di mandorle al giorno.
  9. Non fidarti mai della bilancia. Non diventare ossessionato dalla bilancia, non c’è bisogno. Non c’è bisogno di pesarti ogni giorno perché ogni giorno il nostro corpo subisce dei cambiamenti ormonali. Poi, soprattutto, in una situazione da dieta vegetariana, il nostro corpo deve occuparsi di gestire i propri cambiamenti, appunto, in più giorni, quindi diamoci un po’ di tempo.
  10. Fare esercizio fisico anche moderato. Avviate da subito anche un bel programma aerobico da seguire con costanza. Non solo la dieta vegetariana vi renderà un uomo o una donna migliore. Dobbiamo pensare al nostro corpo e dopo una decina di minuti di riscaldamento 30 minuti di tapis roulant o cyclette o mezz’ora di passeggiata veloce non possono che farvi solo bene.

Conclusioni

Una dieta dimagrante vegetariana, se riusciamo a carpirne i segreti e a seguire i suggerimenti, è una bella alternativa salutare alla dieta in cui è presente la carne.

Dobbiamo solo e sempre pensare a come ci troviamo noi, a come reagisce il nostro corpo.

Perché ogni corpo è differente e noi a quello dobbiamo pensare.

Redazione Vailo

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *