Dieta Brucia Grassi: come migliorare gli addominali, la pancia e i fianchi

Se hai preso la decisione di perdere del grasso corporeo, perché non ti senti in forma per le vacanze, credo proprio che tu voglia dimagrire il prima possibile.

Non è così?

La realtà è che per iniziare una dieta bisogna essere mentalmente pronti ed è anche vero che ci sono migliaia di diete tutte differenti e, soprattutto, più o meno in grado di farti dimagrire davvero.

Ci sono le diete di moda, quelle di un solo alimento, quelle che si aiutano con gli integratori, quelle di 3 giorni o di una settimana, quelle che seguono i diktat di alcuni dietologi famosi, etc.

Non tutte le diete fanno bene per noi, siamo noi a dover decidere, da prima, qual è la dieta che più ci sembra simile a quello che deve essere il nostro percorso e, soprattutto, il cambiamento deve partire dalla testa e non da un’ora di allenamento.

Se non ci crediamo non c’è nessuna dieta che tenga.

Vediamo insieme alcuni step che ci possono aiutare per iniziare un percorso dietistico:

1. Datti un obiettivo realistico

Dieta Brucia Grassi Obiettivi Realistici
Quando segui una dieta brucia grassi è importante darsi degli obiettivi realistici

Prima di iniziare la dieta cerca di capire che perdere peso e perdere grasso non sono la stessa cosa.

Pesare di meno non significa che hai perso grasso e pensare di dimagrire non ti farà per forza raggiungere il tuo obiettivo di perdere grasso corporeo.

La scala da sola non rivelerà cosa sta realmente accadendo. Pesare “meno” NON significa che hai perso grasso corporeo reale. Mettendo un’enfasi eccessiva sul tuo peso è controproducente quando si tratta di obiettivi di perdita di grasso.

Le persone non sanno bene come perdere grasso, ci provano con la palestra e il body building con dei risultati troppo veloci. Ci sono molti piani che dicono di riuscire a perdere grasso in 4 settimane.

Io non credo a queste tempistiche, un lavoro fatto bene ha bisogno di un lavoro che va dai 3 ai 6 mesi e più.

L’obiettivo, quando decidiamo di perdere del grasso è togliere il grasso senza distruggere la massa muscolare.
Proprio per questo un obiettivo realistico è perdere l’1 per cento di grasso a settimana.

Questo tipo di obiettivo si persegue con un’alimentazione corretta, con un allenamento costante con i pesi e attrezzi cardio.

2. Calcola il tuo metabolismo basale

Il numero di calorie che sono necessarie per far funzionare bene il nostro corpo si chiama metabolismo basale.

Se conosci quello che è il tuo metabolismo basale puoi determinare come ridurre l’apporto calorico per perdere grasso. Il tuo metabolismo basale è, in sostanza, una stima di quante calorie bruceresti se tu fossi teoricamente a riposo per 24 ore.

Questo valore rappresenta la quantità minima di energia necessaria per mantenere il funzionamento del corpo, compresa la respirazione e il mantenimento del flusso di sangue grazie all’apparato cardiocircolatorio.

Questo valore non include le calorie bruciate dall’attività quotidiana o dall’esercizio fisico, questo sia chiaro.

Ci sono diverse tabelle, sul web, che ci aiutano a misurare il metabolismo basale con una certa precisione. Se volete un quadro ancora più preciso vi consiglio di parlare con il vostro nutrizionista.

3. Calcola il tuo livello di attività

Calcola, dopo il tuo metabolismo basale, anche il livello di attività che svolgi nella settimana. E ti prego, e questo lo faccio con tutti, di essere sincero. Cioè non abbiamo bisogno, in questo momento iniziale, di qualcuno che bari sul suo essere sedentario o attivo. Per far sì che una dieta funzioni dobbiamo avere la mente libera da stupidaggini, dobbiamo credere in noi stessi con grande onestà. Al netto delle attività svolte dobbiamo poi calcolare, partendo dal metabolismo basale, quante sono le calorie giornaliere giuste per noi.

4. Determina il tuo deficit calorico

Quando è presente un deficit calorico il corpo è costretto a trovare una fonte alternativa di carburante per far funzionare i propri organi e per non essere stanco.

Un deficit calorico, infatti, è in realtà un deficit energetico quindi serve per perdere peso ma può far calare le nostre prestazioni. 

Come dicevamo prima ogni dieta ha bisogno di mettere bene in chiaro il fatto che più o meno attività fisica si faccia più o meno si deve mangiare. E proprio contando quello che è il metabolismo basale, aggiungendoci il nostro grado di attività fisica, possiamo creare una dieta brucia grassi che sia in grado di farci perdere del peso nel lungo periodo. Infatti se riusciamo a scendere di 500 calorie al giorno, rispetto a quello che mangiamo di solito, con questo tipo di perdita di calorie giornaliera perdiamo peso in maniera corretta e senza incappare nel solito dramma del recuperare subito il peso quando mangiamo un po’ di più.

5. Ora puoi creare la tua dieta brucia grassi

Ora che abbiamo capito come funziona il nostro corpo sarà davvero facile raggiungere il nostro obiettivo calcolando quali macroingredienti usare nella nostra dieta e, soprattutto, in quale percentuale.

Gli ingredienti che sono considerati MACRO sono:

  • proteine
  • carboidrati
  • grassi

Ovviamente per perdere peso non possiamo non pensare a una dieta in cui la percentuale di proteine sia di gran lunga maggiore rispetto all’uso di carboidrati e grassi (che devono essere consumati in maniera moderata e con grande attenzione alle porzioni).

La dieta brucia grassi può incidere sugli addominali (e anche pancia e fianchi)?

Dieta brucia grassi addominali fianchi pancia
E’ possibile agire sugli addominali, sulla pancia e sui fianchi con una dieta brucia grassi? Certo che sì.

Quando parliamo di dieta brucia grassi parliamo anche di addominali. Possiamo migliorare i nostri addominali con una dieta che ci aiuti a definirci?

Certo che sì.

E la dieta brucia grassi può modellare pancia e fianchi? Altrettanto.

Nel momento in cui andremo a definire il menù, cosa che avverrà nel prossimo paragrafo, riusciremo a capire, in maniera immediata, quanto questo tipo di alimentazione, seguita da una bella attività fisica, possa aiutarci in maniera esponenziale a cambiare il nostro fisico. Parliamo, infatti, di una dieta che possa migliorare i nostri addominali (o farceli uscire fuori per la prima volta) e di una dieta che sia in grado di farci perdere il grasso sulla pancia e sui fianchi (anche in questo caso sono zone che conosciamo benissimo come molto difficili da modellare). Ma vi posso assicurare, e senza credere nei miracoli, che una buona dieta e un bel po’ di attività fisica possono cambiare radicalmente la nostra vita e il nostro corpo.

Il menu della dieta brucia grassi (per uomo e donna)

Quando parliamo di dieta brucia grassi parliamo di uomo e donna. E in questo caso sarà bene darvi un esempio di una dieta che possa fare davvero al caso vostro.

Per chi vuole c’è anche un pdf della dieta brucia grassi da scaricare qui.

Ma andiamo all’esempio:

Lunedì

Colazione: 1 yogurt con una barretta proteica ai cereali e una tazza di frutta fresca
Spuntino: un pomodoro
Pranzo: pane pita azzimo alla crusca con una fetta di tacchino un formaggio magro, insalata di fagioli con carote e pezzettini di albumi ricavati dalle uova intere sode.

Spuntino: una mela.
Cena: 100 grammi di riso con pesce magro (anche frutti di mare) e un frutto

Martedì

Colazione: latte scremato con il caffè. 2 fette di pane integrale con formaggio fresco light e un frutto
Spuntino: una carota.
Pranzo: salsiccia di pollo con insalata mista
Merenda: yogurt
Cena: petto di pollo e insalata

Mercoledì

Colazione: yogurt magro con un cucchiaino di semi di chia e un frutto fresco
Spuntino: mela
Pranzo: insalata di riso integrale e un frutto
Merenda: frullato con pesca e latte cremato
Cena: carne arrosto con broccoli e un frutto

Giovedì

Colazione: latte con un po’ di caffè e 3 biscotti secchi
Spuntino: 30 grammi di noci
Pranzo: 200 grammi di ricotta con pomodori e insalata fresca
Merenda: un frutto
Cena: 100 grammi di pasta integrale con pomodoro datterino

Venerdì

Colazione: uno yogurt magro e una spremuta d’arancia
Spuntino: 30 grammi di parmigiano reggiano
Pranzo: insalata di tonno con uova sode e fagioli
Merenda: una tazza di fragole
Cena: sogliola bollita con pomodoro e spinaci

Sabato

Colazione: una tazza di latte scremato con i cereali
Spuntino: due albicocche
Pranzo: vellutata di zucca con 50 grammi di pane integrale
Merenda: una confezione di crackers integrali
Cena: pollo alla griglia con pomodori e carciofi

Domenica

Colazione: latte scremato con il caffè
Spuntino: un uovo sodo
Pranzo: insalata di tonno con bietole bollite
Merenda: yogurt con cereali
Cena: carne alla griglia con un’insalata di carote grattugiate

Questo è un tipo di dieta che possiamo definire equilibrata e che, accompagnata a una attività fisica anche moderata, può dare grandi soddisfazioni riuscendo a modellare il corpo nella maniera che più ci sembra appropriata e quindi non solo indicata per la perdita di peso.

Quanto è efficace le dieta a base di zuppa e minestrone per bruciare i grassi?

dieta brucia grassi minestrone zuppa
Una dieta brucia grassi funziona anche mangiando minestrone? Continua a leggere per conoscere la risposta

Una dieta brucia grassi funziona anche mangiando minestrone?

Assolutamente sì, anzi è una dieta liquida che potrà dare grande soddisfazione.

Questa che vi presenterò è la ricetta della zuppa perfetta per la dieta brucia grassi, seguitemi.

Zuppa brucia grassi

  • 6 cipolle rosse di Tropea
  • 2 lattine di pelati
  • 1 cavolo cappuccio
  • 2 peperoni verdi
  • 1 mazzo di sedano
  • rosmarino e prezzemolo per aromatizzare
  • funghi champignon
  • 1 po’ di peperoncino
  • 2 o 3 spicchi d’aglio tritato
  • brodo vegetale
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Tagliare le verdure in pezzi piccoli e medi, metterli in padella con un po’ di olio extravergine, rosolarli un po’ e poi coprirli con il brodo vegetale.

Far bollire velocemente per 10 minuti.

Ridurre il calore per cuocere a fuoco lento e continuare la cottura fino a quando le verdure sono tenere. Le spezie, come rosmarino e prezzemolo possono essere aggiunte quando vogliamo.

Salare e pepare

Questa zuppa può essere mangiata ogni volta che hai fame.

Mangiane quanto vuoi e quando vuoi.

Questa zuppa non aggiungerà calorie anzi più ne mangi, più perderai peso.

Sto parlando di un breve periodo di tempo, eh, non voglio stare qui a dire che ogni giorno uno debba mangiare questa zuppa per star bene.

Anzi voglio darvi un’altra dieta ancora che possa essere in grado di darvi una mano se volete perdere peso facilmente:

Dieta detox con la zuppa per perdere facilmente peso

Primo giorno: mangia solo frutta e questa zuppa detox. Attenzione a non mangiare frutta che sia troppo calorica, prediligi anguria, ananas e melone cantalupo.

Per le bevande: tè non zuccherato, succo di mirtillo o acqua.

Secondo giorno: non mangiare frutta, mangia solo verdure e se hai fame continua a mangiare la zuppa. Se la sera vuoi qualcosa di più sostanzioso mangia una patata grande al forno.

Terzo giorno: mangia sia la zuppa che le verdure che la frutta. Non mangiare di nuovo la patata al forno. A questo punto se non hai mangiato altro avrai già perso un chilo e mezzo.

Quarto giorno: mangia 3 banane e bevi quanti più bicchieri di latte scremato puoi. Aggiungici la zuppa se ti interessa ma in questo giorno vogliamo dare una bella botta di potassio, proteine e calcio.

Quinto giorno: mangia carne di manzo e pomodori e bevi almeno 8 bicchieri d’acqua per controllare l’acido urico. Mangia la zuppa almeno una volta.

Sesto giorno: mangia carne di manzo e verdure ma nessuna patata al forno. Ricordati di mangiare la zuppa almeno una volta anche oggi.

Settimo giorno: riso integrale con verdure e per una volta ancora la zuppa nella giornata.

Questa dieta detox che di certo non può essere considerata una dieta continuativa che possa essere fatta per un tempo lungo è comunque una dieta in grado di farti perdere 4 o 5 chilogrammi in una settimana.

Infatti il mio consiglio è di pensare di iniziare questa dieta solo se abbiamo un grande appuntamento a cui non possiamo rinunciare, come un matrimonio e qualche chiletto in più da perdere in pochissimo tempo.

La dieta detox è bella perché dà uno shock metabolico importante al nostro corpo abituato a mangiare in un certo modo. Ma non posso di certo condividere chi questa dieta la segue per un tot di tempo indefinito. Mancano tutta una serie di alimenti ed è molto giusto pensare che il nostro corpo abbia bisogno di tutto per star bene.

Questo articolo cerca di dirvi che ci sono vari modi per bruciare i grassi, sta a noi scegliere quale sia quello giusto per noi. Ma soprattutto vogliamo dirvi che prima di iniziare una qualsiasi dieta non dobbiamo pensare a perdere grasso sui fianchi ma dobbiamo pensare a come cambiare la nostra testa e concentrarci su quello che vogliamo. Mi raccomando!

 

About Author

Antonella Gigantino

Ciao a tutti e benvenuti nel mio spazio, nel mio mondo se proprio vogliamo essere precisi! Ci sono anche io dietro questa nuova avventura di nutrizione e benessere, due cose che, come capirete mi sono molto a cuore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *