Come si realizza una crema viso alla bava di lumaca?

La crema viso alla bava di lumaca è un prodotto per skincare ricco di importanti principi attivi. È fonte di collagene, di elastina e di altre sostanze indispensabili per il benessere della pelle; non unge, non sporca ed è disponibile in numerose formulazioni per soddisfare qualunque esigenza.

Queste preparazioni possono essere per cute secca, grassa, mista o sensibile, oppure in maniera specifica antirughe o antiacne. Vi sono anche le creme viso biologiche, certificate e dotate di uno spiccato effetto antietà. La bava di chiocciola è un ottimo coadiuvante per combattere una serie di inestetismi, legati allo scorrere del tempo, al fattore ormonale, a un’alimentazione poco sana e così via.

Ma come si ricava la bava dai molluschi? Il procedimento è invasivo per gli animali? Il team di Nuvò Cosmetic, azienda leader nel settore del wellness, ci ha spiegato tutto quello che bisogna sapere sull’argomento. Abbiamo scoperto che i metodi di estrazione utilizzati sono green, e che esistono alcuni accorgimenti davvero utili per svolgere al meglio tutte le operazioni!

Quali sono le condizioni più adatte per ottenere la bava dalle lumache?

Cominciamo col precisare che le lumache hanno bisogno di un ambiente adeguato al loro ciclo biologico. Questi esemplari si nutrono delle foglie verdi delle piante: è essenziale che queste ultime non siano più alte di 25 cm, e quindi vanno potate con regolarità.

Per favorire lo sviluppo e la salute delle chiocciole, sono ideali il radicchio, i cavoli e le biete. Verdure che forniscono elevate quantità di vitamine e di sali minerali. Ovviamente è necessario che lo spazio sia protetto, e che ci sia almeno un recinto che blocchi l’ingresso delle volpi e dei cinghiali.

In linea di massima, inoltre, le lumache si riparano di giorno perché soffrono i raggi del sole intensi, e vivono prevalentemente di notte. Gli elicicoltori devono svegliarsi all’alba per eseguire tutti gli step per estrarre la bava. Infine, c’è bisogno che il terreno dell’allevamento sia argilloso e che assorba l’acqua in eccesso: altrimenti potrebbero formarsi delle pozze pericolose per i molluschi.

Cosa spinge le chiocciole a emettere la bava?

In questo contesto si ottiene la bava con una tecnica molto delicata, concepita nel pieno rispetto delle lumache.

Gli animali, cioè, sono innanzitutto collocati in una vasca ampia, affinché i loro gusci non si tocchino. Un contatto potrebbe dare fastidio e causare stress agli esemplari. Le chiocciole sono sottoposte a un lavaggio con acqua tiepida, e poi a un leggero massaggio durante il quale emettono la bava.

Il tutto si conclude con un altro lavaggio, dopodiché le lumache tornano sul territorio. Il processo non si ripete prima dei 30 giorni, così che i molluschi si riposino completamente. Una curiosità: questi animali si nutrono della propria bava e la usano per scivolare sulle superfici, ma non sopportano quella delle altre chiocciole. Per questo si fa in modo che i gusci non si sfiorino nemmeno!

Cosa succede dopo l’estrazione?

La bava viene raccolta in dei recipienti, e portata in laboratorio dove è filtrata con la massima cura. Ne deriva un prodotto di elevata qualità, alla base degli articoli di skincare. La sostanza è anche sterilizzata, per eliminare una carica batterica che è comunque esigua già di per sé.

Non tutti lo sanno, ma la bava grezza è liquida e torbida. Il suo aspetto cambia dopo i trattamenti in laboratorio.

Perché la crema viso alla bava di lumaca fa bene?

La crema viso alla bava di lumaca è estremamente benefica per una serie di ragioni. Prima di approfondirle, vogliamo specificare che il preparato è acquistabile anche in versione biologica: la crema bio alla bava di chiocciola di Nuvò contiene una percentuale di bava pari al 72%, è certificata e coerente con i più alti standard.

Per rispondere alla domanda principale, questo cosmetico è fonte di collagene, acido glicolico, elastina, allantoina e mucopolisaccaridi. È idratante ed è esfoliante: contribuisce all’eliminazione delle cellule morte, che si accumulano nei pori e fanno sì che la pelle non riesca a respirare correttamente.

In aggiunta questo ingrediente è antiossidante e coadiuvante contro i segni dell’età, è lenitivo e ha anche proprietà antibatteriche. Un suo impiego regolare rende la cute più liscia e luminosa, sana e decisamente giovanile.

Per saperne di più: il brand Nuvò Cosmetic

Abbiamo intervistato il team di Nuvò Cosmetic, l’azienda italiana che ha il proprio allevamento di chiocciole tra le colline del Lago di Garda. Il marchio offre un servizio efficiente e professionale, e un catalogo variegato, trasversale, indicato per tutte le esigenze.

Come è emerso anche dalle parole dei membri dello staff, Nuvò mostra enorme attenzione verso l’ambiente e la natura. La sua vision è “verde”, in linea con la tutela dell’ecosistema e del pianeta in generale. A questo valore si unisce la volontà di salvaguardare la salute delle persone, con formulazioni ad hoc per tutti i tipi di derma. L’eccellenza procede di pari passo con una filosofia profondamente eco-friendly!

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *