Come combattere la fame nervosa

Come combattere la fame nervosa

Quali sono gli accorgimenti che devono essere adottati per contrastare la fame nervosa?

Il primo consiglio da tenere a mente è quello che prevede di fare molto movimento: non solo perché l’attività fisica consente di restare in forma, ma anche perché è molto preziosa dal punto di vista psicologico, consentendo di dire addio a tutti quegli stimoli che hanno a che fare con la fame nervosa.

In generale, poi, è consigliabile dedicarsi ad attività che consentano di tenere il cervello impegnato, così da distrarre la mente. Che si tratti di yoga, di videogiochi, di letture o di qualsiasi altra mansione, ciò che conta è ingannare la negatività che spesso è alla base della fame.

Pianificare l’alimentazione

Un altro suggerimento è quello che prevede di programmare quel che si mangia, e più in generale attenersi a una pianificazione meticolosa: il che vuol dire, per esempio, rispettare sempre gli stessi orari per alimentarsi ed evitare di ingerire snack o merendine ogni volta che si beneficia di una pausa o di un break.

Avere degli orari fissi, per altro, fa sì che la fame si abitui e si regolarizzi. Viceversa se si mangia a ogni ora del giorno e della notte si trasmette al proprio corpo un segnale che lo induce a far comparire la sensazione della fame in qualsiasi momento.

Se si pensa di non riuscire a raggiungere questo obiettivo, ci si può aiutare con un diario del cibo.

Gli integratori naturali

Dei preziosi alleati possono essere individuati, inoltre, negli integratori naturali anti-fame: un esempio è quello della Garcinia Optima, che gli esperti ritengono un prodotto quasi miracoloso, dotato di caratteristiche molto importanti per il nostro organismo.

Esso, infatti, presuppone un consumo di calorie necessarie a digerirlo superiore alle calorie che apporta: è quello che viene definito “alimento a calorie negative”.

La Garcinia Cambogia è disponibile in commercio sotto forma di compresse ed è un eccellente anti-fame naturale: oltre a smorzare l’appetito, inoltre, agisce sulle cellule adipose e offre al corpo energia naturale. 

No alle diete drastiche

Qualunque sia il motivo per il quale si vuol provare a perdere peso, è assolutamente vietato cominciare una dieta drastica: diminuire da un giorno all’altro l’apporto di carboidrati, o più in generale di calorie, è un errore estremamente grave. La cosa consigliata invece è quello di seguire un vero e proprio programma di dimagrimento.

Per altro, l’assenza di zuccheri fa sì che la fame sia ancora più intensa – e quindi sarebbe difficile resistergli -. In più, non appena si ritorna a un regime alimentare normale i zuccheri vengono metabolizzati in modo istantaneo, vanificando tutti quegli inutili sacrifici compiuti per dimagrire.

Sì agli spuntini, ma con moderazione

Gli spuntini nel corso della giornata non devono essere banditi, ma tutto dipende da quel che si mangia: via libera alla frutta fresca e alla frutta secca, che consentono di tenere la fame sempre sotto controllo.

Vanno bene anche i succhi di frutta preparati in casa e lo yogurt, mentre devono essere evitati gli alimenti che favoriscono la sensazione della fame: insomma, meglio stare alla larga dagli snack salati, dalle salse e dalle patatine fritte, il cosiddetto junk food.

Gli alimenti con farine raffinate e la carne rossa sono ammessi nei pasti principali, ma sempre a condizione di non eccedere con le quantità, mentre l’alcol dovrebbe essere messo da parte. La fame nervosa – non va mai dimenticato – è solo un istinto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *