Come allenare la tua mente per mangiare solo cose buone

Come allenare la tua mente per mangiare solo cose buone

Com’è possibile che ogni volta che ti trovi davanti alla scelta di mangiare un pasto sano e uno pieno di grassi tu ti ritrovi sempre a mangiare quello che ti fa male?

Il problema potrebbe essere nella tua testa e nel modo di pensare a un cibo sano e ad una dieta dimagrante efficace.

Certo, si potrebbe anche dire a se stessi che è ora di mangiare più verdure, ma mi dite quando mai mangiare verdure è stato considerato piacevole o godibile per il vostro cervello?

Questo può succedere innanzitutto perché non credete che si possa cambiare modo di mangiare.

E poi perché avete certe convinzioni sul cibo che sono proprio difficili da eliminare.

Ma quando si tratta di restare in buona salute bisogna fare dei sacrifici, e poi, è possibile allenare il cervello ad amare i cibi sani.

Il cervello

Come allenare la tua mente per mangiare solo cose buone: il cervello

Alcuni studiosi hanno cercato di fare degli esperimenti su delle persone in sovrappeso controllando con una risonanza magnetica funzionale il cervello dei partecipanti e dando loro cibo differente.

Un gruppo aveva una dieta ricca di proteine e di fibre con poco apporto calorico al giorno.

Un altro gruppo cercava di mantenersi soltanto con meno calorie al giorno mangiando sempre le stesse cose a cui era abituato.

Dopo sei mesi il gruppo che aveva cambiato dieta aveva perso 10 chili, quello che aveva mantenuto le proprie abitudini solo 2.

La risonanza magnetica funzionale ha però messo in evidenza il fatto che il cervello si illuminasse e rilasciasse dopamina davanti a una bella fetta di pizza o alla foto di un dolce e di certo non davanti a un piatto di verdura.

Ma mentre nel gruppo che ha cambiato abitudini, dopo i 6 mesi, il cervello si è messo in funzione anche davanti a cibi sani, il gruppo che ha mangiato le stesse pietanze anche nei successivi 6 mesi non ha cambiato la propria testa e ha mostrato interesse solo nei confronti dei cibi malsani.

E’ come se ci fosse inculcato, fin dall’inizio, che le patatine fritte sono golose e il pane integrale fa schifo.

Ma questi condizionamenti possono essere eliminati.

Vediamo come.

Concentrarsi sui cibi migliori

Se desideriamo allontanarci dalle cattive abitudini dobbiamo assolutamente imparare che cos’altro c’è da mangiare.

Si tratta di alimenti naturali e non trasformati che sono la risposta migliore per la nostra salute.

Vediamo quali sono.

Carne: gli esseri umani hanno mangiato carni come manzo, maiale, pollo, agnello e per migliaia di anni. La migliore scelta di carne è quella di bestiame al pascolo e non geneticamente modificata o pompata con ormoni.

Pesce: i pesci grassi che sono ad alto contenuto di omega 3 e proteine, così come altre sostanze nutritive, devono essere consumati ogni settimana.

Uova: le uova sono alcuni degli alimenti più nutrienti del pianeta – in particolare il tuorlo. Sono ad alto contenuto di proteine.

Verdure: le verdure sono essenziali ogni giorno essendo ricche di fibre e nutrienti che sono straordinarie per il nostro corpo.

Frutta: la frutta si può mangiare cruda ed è piena di vitamine e sali minerali. Ricordatevi, però, di mangiare con moderazione la frutta zuccherina.

Noci e semi: noci e semi sono perfetti come snack perché combattono il colesterolo cattivo.

Grassi e oli: alcuni oli, come quello di oliva e quello di cocco sono perfetti perché ricchi di omega 3.

Sono o non sono un bel po’ di alimenti?

Perfetti per darsi da fare e cambiare un po’ di abitudini pessime.

Eliminare le cattive abitudini

Come allenare la tua mente per mangiare solo cose buone: eliminare le cattive abitudini

Il passaggio dell’eliminazione, per molte persone, potrebbe sembrare impossibile (soprattutto se si soffre di disturbi alimentari o dipendenza dal cibo).

Ma si può provare a eliminare i cibi sbagliati, da subito.

Certo, all’inizio non sarà facile, ci vorrà un po’ di tempo.

Ecco alcuni accorgimenti giusti.

Imparare a odiare il cibo spazzatura

Impariamo a capire il perché il tuo cervello desidera il cibo spazzatura, anche perché di certo non lo ama.

E’ tutto un’operazione pubblicitaria: il nostro cervello si convince che quel cibo colante grasso sia indispensabile per lui, perché tutto nasce dalla propensione della tv o degli spot a vivere quel cibo come godimento.

Poi mettiamoci anche in testa che molte persone non hanno tempo di cucinare ed è molto più facile andare in un fast food.

Rimuovere tutte le tentazioni

Questo passaggio è molto interessante perché si può anche decidere di non andare in giro a mangiare fuori ma se in casa abbiamo 20 pacchi di patatine e un gelato sano in freezer non è che questa cosa ci aiuti.

Facciamo in modo di bonificare la nostra cucina gettando fuori dalla porta tutti i cibi che possano tentarci o che siano malsani.

Rendere rituale mangiare cibo sano

Per molta gente mangiare è accompagnato da una certa ritualità.

C’è chi si sveglia al mattino e beve una bevanda energetica zuccherata invece del caffè.

Bisogna allora imparare a sostituire i rituali malsani con dei rituali sani.

Invece di andare al distributore automatico andiamo a fare una passeggiata di 10 minuti mangiando una mela.

Si può anche andare al ristorante e mangiare piatti sani e non schifezze.

Imparate a riconoscere gli alimenti

Impariamo a conoscere e a riconoscere gli elementi nutritivi e i punti a favore e a sfavore di ognuno degli alimenti che abbiamo di fronte.

Così sarà anche più facile controllarsi e mangiare cose che facciano bene.

Anche al supermercato sarà più facile fare la spesa senza riempire il carrello di cibi trasformati industrialmente che fanno male.

Conclusioni

Il viaggio che compie il nostro cervello è un viaggio che va ascoltato e da cui si può imparare a prendere le misure per volersi bene e volersi meglio che poi è quello che io vi sto raccontando da quasi un anno.

Le abitudini si possono cambiare, bisogna imparare ad amare il proprio corpo e a capire come funziona per poi avere a che fare con un rapporto personalizzato con il mangiare e con il cibo, senza pensare che le cose che vanno bene agli altri vadano bene a te.

Bisogna informarsi per proteggersi e per volersi ancora più bene, è questa la verità.

Redazione Vailo

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *