Estrattori di succo: lo strumento migliore per la migliore spremitura

Estrattori di succo: lo strumento migliore per la migliore spremitura

Gli estrattori di succo sono oggi considerati i migliori strumenti per estrarre nel modo più completo possibile succo dagli alimenti vegetali come frutta e verdura.

Come dice il termine anglosassone, i cosiddetti “slow juicer” compiono un’estrazione lavorando gli ingredienti lentamente, ovvero con un basso numero di giri al minuto, in modo da non sviluppare calore e quindi senza incidere sulla qualità del succo estratto, che presenta quindi le stesse caratteristiche della frutta e della verdura fresche completamente a freddo.

In un certo qual senso, l’estrattore di succo è da considerarsi l’evoluzione dei frullatori e delle centrifughe, dai quali gli estrattori oggi in commercio si differenziano soprattutto per quanto riguarda la lavorazione delicata degli alimenti, che oggi, come è ormai risaputo, è da considerarsi la migliore tipologia di estrazione per conservare intatte tutte le proprietà nutritive degli alimenti vegetali.

Il succo estratto con gli estrattori di succo a freddo, infatti, è da considerarsi un “succo vivo”, ovvero in cui sono presenti nel modo più integro possibile tutti i preziosi micronutrienti contenuti nella frutta e della verdura fresche, quali vitamine, sali minerali, enzimi e oligoelementi, importanti per ogni funzione del nostro organismo e per migliorare le nostre difese immunitarie contro mali di stagione e molte malattie e disturbi.

Con una lenta estrazione lenta a freddo, le proprietà benefiche e curative della frutta e della verdura non vengono intaccate e quindi vanno direttamente a finire nel succo, il cui utilizzo quotidiano può diventare un valido alleato per la salute e il benessere del nostro organismo.

Quando decidiamo di acquistare un estrattore di succo, la scelta non è sempre così semplice: le domande infatti che ci poniamo sono diverse, non ultime quelle che riguardano i prezzi estrattori di succo

Ciò che vorremmo acquistare è infatti un apparecchio in grado di darci ciò che desideriamo, che ci sia d’aiuto nella nostra alimentazione e che abbia un prezzo contenuto. È possibile avere tutto questo dai modelli oggi in commercio?

Prezzi estrattori di succo: è possibile acquistare ottimi modelli a prezzi contenuti?

Un buon metodo per iniziare a valutare quale modello acquistare tra i molti presenti oggi sul mercato, è quello di chiedersi innanzitutto quali siano le nostre esigenze e quali le caratteristiche e le funzioni che vorremmo dal nostro estrattore di succo a freddo di frutta e verdura “ideale”.

In commercio, infatti, vi sono modelli di vario genere, il cui prezzo spesso varia a seconda delle caratteristiche specifiche.

Un’ottima risorsa dove reperire informazioni tecniche sugli estrattori di succo è consiglidicasa.it, un portale dedicato interamente ai nostri amati slow juicer, si può trovare tutte le informazioni utili all’acquisto e alle migliori marche in commercio, al miglior prezzo!

Troviamo infatti estrattori di succo che sono più adatti ad estrarre succo da certi tipi di frutta e di verdura anziché da altri, così come estrattori che possono essere utilizzati soltanto per estrarre succo ed altri che invece possono venirci d’aiuto in cucina con diverse altre funzioni, come ad esempio la preparazione di omogeneizzati e pappe per i più piccoli, gelati, sorbetti e dessert, nonché latte vegetale estratto da semi e frutta a guscio.

Una volta che abbiamo ben chiaro ciò che vorremmo dall’estrattore che vogliamo acquistare, dobbiamo iniziare a valutare i vari modelli che sono presenti in vendita.

Molte sono le aziende che producono e commercializzano ottimi estrattori di succo, realizzati utilizzando le tecnologie più innovative, che garantiscono un prodotto estratto sano e genuino e buone caratteristiche per quanto riguarda il motore e i materiali con cui sono costruiti.

Tra queste, alcune ben note aziende coreane che producono e vendono ottimi estrattori di succo a freddo, entrati per loro merito in moltissime famiglie in tutto il mondo, quali Hurom, Kuvings e Coway, ma moltissime altre sono le aziende (alcune, altrettanto buone e affidabili, anche italiane), che realizzano estrattori di succo e che propongono online i loro prodotti.

Se è vero che vi sono modelli professionali molto costosi in commercio, adatti a lunghi periodi di lavoro continuativo e quindi indicati anche per essere utilizzati per la ristorazione, come ad esempio in bar e ristoranti, e che ovviamente possono essere acquistati anche per poter realizzare in casa succhi di frutta e di verdura (il loro utilizzo è consigliato ad esempio nel caso in cui si vogliano consumare succhi quotidianamente e il loro uso debba soddisfare le esigenze di una famiglia numerosa), è anche vero che in commercio (e soprattutto se ci rivolgiamo al mercato online, che consente spesso di usufruire di buone offerte che consentono un notevole risparmio) è possibile trovare ad acquistare per ottimi prezzi estrattori di succo di qualità.

A cosa serve il medico andrologo?

A cosa serve il medico andrologo?

L’andrologica è una disciplina medica che si occupa specificatamente dell’area sessuale e riproduttiva del maschio e affronta anche problemi riguardanti l’area uro-genitale o propriamente urologica, volgendo uno sguardo alle ripercussioni che questi possono avere sulla sfera sessuale e riproduttiva. Il medico andrologo è il professionista che esegue la visita andrologica. Vediamo a cosa serve e cosa fa.

Quando occorre rivolgersi ad un andrologo

Vi sono delle situazioni in cui è strettamente necessario rivolgersi al medico andrologo, come ad esempio nei casi di impotenza, eiaculazione precoce, disfunzione erettile, problemi nella sfera sessuale, ingrossamento dei testicoli, non si riesce ad avere figli, problemi alla prostata, sospetto di varicocele, dolori negli organi sessuali, ritardo nello sviluppo in adolescenza, dopo i 50 anni di età.

Il paziente può confidare al medico andrologo i problemi intimi senza timore di essere giudicati: il medico professionista è un esperto della materia e saprà trovare le soluzioni più giuste al problema manifestato. Inoltre, è la persona indicata per fornire un rimedio professionale nei casi di eiaculazione precoce e impotenza, due problemi molto diffusi nella vita moderna.

Come avviene la visita andrologica

La visita andrologica non è dolorosa e non ha alcun rischio. Quindi, chiunque debba recarsi dal medico andrologo per sottoporsi ad un esame può stare tranquillo che non accadrà nulla di grave.

Non occorre alcuna preparazione prima di andare a visita, basta solamente portare con sé eventuali esami svolti in precedenza per dare al medico la possibilità di avere un quadro più chiaro della situazione.

La prima cosa che farà l’andrologo sarà quella di esporre al paziente alcune domande riguardanti l’alimentazione, l’attività fisica, il consumo di alcol e fumo e in generale sullo stile di vita condotto.

Dopo aver presto tutte le informazioni riguardanti assunzione di farmaci, eventuali patologie legate agli organi genitali, vita sessuale e altro procede il medico andrologo procede ad esaminare il corpo, analizzando peluria, grasso corporeo, forma delle mammelle, dimensione ed aspetto di pene e testicoli, per rilevarne possibili anomalie.

Il medico conclude l’esame con la palpazione dei testicoli per controllare la dilatazione dei vasi sanguigni e appurarne la sensibilità, in modo da poter fare una diagnosi corretta.

Problemi di udito: la dieta per preservare la funzionalità dell’orecchio

Problemi di udito: la dieta per preservare la funzionalità dell’orecchio

Le cause del calo dell’udito sono varie, tra cui dobbiamo certamente enumerare il trascorrere del tempo. La continua esposizione agli stimoli uditivi infatti porta, con la vecchiaia, ad una diminuzione più o meno importante della capacità di sentire correttamente rumori, suoni e la voce umana. Alcuni studi hanno però dimostrato che una dieta corretta può aiutare a diminuire sia la perdita fisiologica di udito, sia quella dovuta ad altre cause.

Le cause della perdita dell’udito

Le motivazioni per cui si perde l’udito sono molte, alcune correlate alle nostre abitudini quotidiane. Molte persone che perdono l’udito in giovane età, o anche in età avanzata, sono state sottoposte negli anni a stimoli uditivi eccessivi. Chi lavora in ambito musicale, in cantieri, miniere o luoghi in cui si utilizzano apparecchiature molto rumorose dovrebbero rendersene conto sin da subito.

Questo perché la perdita di udito in questi casi è progressiva e si assomma a alla fisiologica perdita di funzionamento degli organi che ci consentono di sentire. Ci sono poi persone che assumono dei farmaci che possono portare a vere e proprie lesioni dell’apparato uditivo, così come soggetti che hanno pessime abitudini quotidiane.

Una scarsa o nulla igiene dell’orecchio, o anche malattie trascurate, come la più banale otite batterica, possono provocare un abbassamento dell’udito temporaneo che però, a lungo termine, si può tradurre nell’impossibilità di sentire correttamente. Se vuoi approfondire questo argomento scopri le cause del calo uditivo su InfoUdito.

La dieta per l’udito

Come abbiamo detto, alcuni ricercatori hanno scoperto che una dieta corretta permette di migliorare l’udito, o di evitare che la perdita dell’udito avvenga rapidamente. Si tratta di assumere delle sostanze che favoriscono il corretto funzionamento di tutti gli organi che sono coinvolti nel sistema uditivo, oltre a rallentarne l’invecchiamento in modo sensibile.

Tali alimenti sono tutti quelli ricchi di folati, gli stessi che vengono consigliati alle mamme prima e durante una gravidanza. Stiamo parlando di alimenti di facile reperimento, che possiamo aggiungere quotidianamente alla nostra dieta senza grossi problemi.

Gli alimenti ricchi di golati sono: i legumi di ogni tipo, i cereali ma solo se integrali, le frattaglie (soprattutto il fegato), il lievito di birra e le verdure a foglia verde.

La ricerca di cui sopra ha anche evidenziato come per gli uomini, a parità di condizioni lavorative, di salute e di età, hanno un rischio una volta e mezzo superiore rispetto alle donne dia vere problemi di udito. Questo significa che la dieta ricca di folati è particolarmente importante soprattutto per l’udito maschile, che con questi alimenti diminuiscono del 20% il rischio di sordità totale.

Altre buone abitudini

Oltre ad introdurre nella dieta alimenti ricchi di folati ci sono anche altre buone abitudini da seguire, che mantengono le nostre orecchie giovani e in salute. La prima riguarda la cura di eventuali malattie del condotto uditivo, che non vanno mai sottovalutate: se avvertite un dolore all’orecchio recatevi sempre dal medico.

Allo stesso modo se si perde, anche in minima parte, la capacità di sentire suoni e voci conviene sottoporsi subito ad un esame audiometrico, per verificare che non ci siano problematiche in atto.

Graviola in Capsule 100% naturale: dove acquistarle e posologia

Graviola in Capsule 100% naturale: dove acquistarle e posologia

Avete mai sentito parlare di graviola?

C’è la possibilità, in questo articolo informativo, di sapere un bel po’ di notizie sui benefici della graviola e, soprattutto, dove acquistarla in capsule e la posologia con cui dovremmo inserirle in quello che è un piano di dieta già sano.

Mi piace sempre dire, e lo farò anche ora, che non siamo dei venditori di miracoli ma sappiamo bene come aiutare il nostro corpo a stare meglio quando già abbiamo deciso di stare meglio.

Non è mangiando 30 pizze a settimana che il nostro corpo può vivere meglio ma è certamente vero che è un regime dietetico sano può essere integrato da una serie di elementi naturali che fanno bene al metabolismo, agli organi interni, al nostro umore come questa graviola che ora vedremo insieme.

Dove acquistare Graviola in Capsule naturali al 100%

La graviola è un frutto che si trova in:

  • Asia meridionale
  • Sudamerica
  • Florida (in alcune zone)
  • Australia

E’ un frutto di grosse dimensioni, ogni graviola può arrivare a pesare circa 2 chilogrammi. Non solo il frutto ma anche radici, corteccia, foglie sono usati da millenni come rimedi fitoterapici. Da anni la graviola viene considerato un potente anticancerogeno, perché si è scoperto che riesce a intaccare delle cellule malate rispettando quelle sane. Stiamo ragionando su quella che è una attività reale che ancora non si sa bene quanto possa poi aiutare fino alla fine, quindi per ora ragioniamo sul fatto che ci faccia bene anche preventivamente.

Ha grosse potenzialità antibatteriche e antidepressive, oltre a essere un potentissimo antiossidante. Questo è possibile perché all’interno della graviola sono presenti moltissimi alcaloidi che permettono di nutrire ciò che serve con grande dedizione, più di vitamine e minerali presenti in altri alimenti.

Ora vedremo quattro recensioni di 4 prodotti altrettanto validi che potrete acquistare sul web.

GRAVIOLA – Integratore alimentare

GRAVIOLA - Integratore alimentare di Graviola (Annona muricata L.), 100 capsule - 1000 mg per dose.
  • GRAVIOLA è un integratore alimentare in capsule contenente l'estratto secco 4:1 dei frutti di Annona muricata L.
  • Ogni capsula contiene 500 mg di principio attivo.
  • Favorisce la naturale regolarità intestinale.
  • Prodotto in Italia e notificato al Ministero della Salute (Dls. 111/92).

Questo è un integratore che viene usato principalmente come regolatore dell’intestino, che è un altro dei 1000 usi della graviola ed è giusto che venga definito da subito come una sorta di beneficio totale per il corpo. Dobbiamo, però, dire che nonostante nella medicina tradizionale la graviola venga considerato un vero miracolo in Europa, a volte, viene definito sempre e comunque solo per la funzione lassativa. Quindi pensiamoci sempre quando decidiamo di comprare.

Questa boccetta di capsule costa circa 11 euro e 50 e ne contiene 100.

Graviola compresse 120 x 120 mg

Graviola compresse 120 x 1200mg estratto di frutta 4:1 vegano, prodotto di qualità da MoriVeda (1x120 Tabs)
  • Graviola è un albero speciale trovato nella regione dell'Amazzonia in Sud America e uno dei regali unici della natura.
  • E 'alto circa 5-6 metri e contiene numerosi principi attivi, che ci hanno fatto la forza attiva di Madre Natura come un dono.
  • Gli indigeni prendono i frutti come bevande rinfrescanti e le foglie vengono utilizzate per i rimedi tradizionali
  • Maggiore biodisponibilità attraverso il rilascio di enzimi mescolando saliva e assorbimento diretto attraverso le mucose
  • L'albero evergreen Graviola ed è l'originale del Perù. Maggiori informazioni sul prodotto nella descrizione qui sotto.

15 euro per 120 capsule che è specificato servano per tutta una serie di motivazioni e non solo per il regolare del traffico intestinale. Prodotto riconosciuto, nei commenti, come di buona qualità è un vero e proprio compagno giornaliero per migliorare in toto la nostra situazione di corpo e di mente.

Graviola Extract 2000 mg

Graviola Extract 2000 mg - 90 capsule vegane da estratto di frutta in polvere di Graviola Berry - Vita felice - Buon umore - Fornisce la serotonina naturale
  • ATTIVO NATURALE - Contiene 2000mg di estratto di Graviola un estratto speciale della bacca di Graviola, che è stata trattata con cura e sensibilità.
  • BIOPERABILITÀ - Biodisponibilità elevata.
  • PRODOTTO IN GERMANIA - Tutti i nostri prodotti sono fabbricati in Germania e sono soggetti a vari controlli di produzione. Vitabay è sinonimo di qualità e prodotti innovativi da oltre 10 anni. Stiamo espandendo la nostra gamma quasi ogni settimana e vogliamo offrirti i migliori integratori alimentari al miglior prezzo.
  • GARANZIA DI QUALITÀ - La nostra azienda è soggetta alle più severe procedure di controllo secondo la norma ISO 13485, che ci consente di garantire ai nostri clienti una qualità controllata e sicura. Utilizzare solo materie prime certificate secondo gli standard di qualità riconosciuti a livello internazionale HACCP, ISO 9001 e GMP - Buone pratiche di produzione.

Prodotto tedesco di alta qualità, in questo tipo di presentazione del prodotto viene specificato l’utilizzo della graviola per recuperare le condizioni psicofisiche ottimali. Soprattutto viene definito eccellente nell’esaltare la serotonina, quindi l’ormone del benessere. Questo è un prodotto tedesco e come tale viene sottoposto a una serie di controlli nella filiera di produzione molto precisi.

Graviola Guanàbana 380mg,

Graviola Guanàbana 380mg, 120 VegeCaps
  • L'Annona muricata è una pianta appartenente alla famiglia delle Annonaceae, che produce un frutto comunemente chiamato Guanàbana, Graviola o Corossole.
  • Graviola - il frutto magico dei popoli amazzonici Guanàbana, Graviola oppure Corossole.
  • Graviola, nome esotico sinonimo di un albero molto speciale proveniente dalla regione amazzonica del Sud America. I suoi frutti sono apprezzati dai nativi dei tropici come alimento rinfrescante e le sue foglie sono uno "strumento" per risolvere tradizionalmente una varietà di problemi di salute.
  • Negli ultimi anni la pianta della foresta pluviale sta sempre più richiamando l'attenzione degli scienziati e sembra destinata a colmare il divario tra medicina degli indiose la medicina occidentale.
  • La foresta pluviale del Sud America è il più grande serbatoio di diversità botanica della terra. Ed è qui che trova posto anche la Graviola; la regione amazzonica è, come ben si sa, la più grande foresta pluviale tropicale del nostro pianeta e punto di cruciale importanza per la biodiversità.

120 capsule per un costo di circa 25 euro. Strumento considerato fondamentale per quella che è una dieta equilibrata, parliamo sempre e comunque di prodotti che vengono controllati ed è giusto che lo siano in ogni passato e bilanciamento per poi essere, alla fine, completamente naturali.

Posologia della Graviola in Capsule

Posologia della Graviola in Capsule

Comunque, anche se la graviola è naturale è bene pensare sempre di ragionare con un alimento che ha una serie di alcaloidi e nutrienti piuttosto forti nel suo interno, quindi meglio non abbondare, soprattutto per non rovinare reni ed intestino in maniera più che pesante.

Allora è bene ragionare sul prendere 3 capsule al giorno, chiedere per sicurezza al proprio medico di famiglia e poi continuare con un regime alimentare sano.

Vorrei fosse chiaro, a tutti, che qui non vendiamo, ancora e ancora, miracoli.

Se una persona mangia male e vive male non c’è graviola che tenga.

Ma se si pensa a uno switch di vita che sia in grado di migliorare il proprio stato di salute, mentale e non, in maniera decisa allora la graviola può aiutare molto a stare meglio, con se stessi e con gli altri.

L’importante è il senso della misura e la rinnovata voglia di benessere che sono entrambi fondamentali.

Corsi di trucco permanente

Corsi di trucco permanente: ecco cosa devi sapere

Avete mai pensato di cambiare la vostra esistenza percorrendo una strada nuova nel mondo dell’estetica? Un corso di trucco permanente, attraverso la piattaforma Orsini Belfatto (www.corsiorsinibelfatto.it), può essere una bella opportunità per imparare una tecnica di trucco che possa renderci molto competitive nel mercato del lavoro, molto brave, assolutamente in grado di mostrare la nostra competenza con una tecnica innovativa e permanente.

Questo tipo di corsi, presenti dal 1989 grazie alla fusione di due maestri come Orsini e Belfatto, è in grado di svelarci tutti i segreti della dermopigmentazione, una sorta di tatuaggio/trucco che, con tecniche diverse, è in grado di esaltare la bellezza con un trucco che è in grado di rendere felici o soddisfatte coloro che hanno voglia di affrontare questo percorso nuovo ma molto incisivo sul viso.

I corsi di trucco permanente

I corsi di trucco permanente (qui trovi informazioni sul trucco semipermanente) sono quelli che diventeranno, in maniera più che evidente, una vera e propria manna dal cielo per chi ha voglia di intraprendere questa professione come possibile lavoro futuro.

Questi corsi sono seguiti anche da professionisti già truccatori o da completi neofiti che sono studenti di corsi tenuti da operatori che sono stati inseriti nei corsi dagli stessi Orsini e Belfatto e, soprattutto, dopo una serie di prove e di esami specifici.

Solo alla fine del percorso individuale gli operatori diventano Maestri Dermopigmentisti, insegnanti quindi autorizzati di questi corsi specifici e super tecnici.

Ma come si può diventare maestro?

Sicuramente con una serie di esami interni, con delle domande specifiche e una serie di testi da studiare e di prove trucco e esami proprio sull’uso degli strumenti da usare con una certa serenità e con grande dovizia.

Oltretutto la scuola possiede una figura professionale importantissima che è quella del tutor. Inserisce il tutor lo studente nella classe e poi segue il suo percorso fino ad arrivare al diploma e poi all’inserimento nel mondo del lavoro, sempre grazie all’aiuto della scuola che non vuole di certo parlare di disoccupati ma di nuovi professionisti che lavorano, da subito, nel mondo del lavoro.

5 tipi di corsi:

  1. corso base di trucco permanente
  2. corso avanzato e correttivo
  3. corso di dermopigmentazione estetica
  4. corso di sopracciglio realistico
  5. corso di tricopigmentazione

Il corso base di trucco permanente è il vero fulcro di quello che è questo tipo di trucco, ha una durata di sei giorni ed è quello che permette di imparare svariati trucchi completi da viso che possano restare permanenti con la tecnica, affinata e delicatissima, del tatuaggio estetico.

Il corso avanzato e correttivo è quello che viene fatto solo successivamente al corso base e dopo aver almeno concluso 5 trattamenti ed è il corso avanzato, appunto, cioè quello che viene usato per aggiustare gli errori di trucchi permanenti o se ci troviamo davanti a qualche problema di asimmetria o qualche altro problema che possiamo trovare su un viso.

Il corso di dermopigmentazione estetica serve anche a curare difetti di una donna dopo operazioni di vario genere. Parlo, nel caso specifico, di quello che può accadere a una donna dopo un’operazione al seno. In questo caso la dermopigmentazione potrebbe aiutare la donna nel tatuarsi un capezzolo perso o rovinato durante l’intervento.

Il corso di sopracciglio realistico è quello che serve per riprendere, con un trucco super reale, pelo dopo pelo, nella ricostruzione o nella costruzione di una sopracciglia inesistente o rovinata.

Il corso di tricopigmentazione dura due giorni ed è molto interessante perché stiamo parlando di un tatuaggio che permette di recuperare autostima grazie a un tappeto, molto realistico, che aiuta in casi di calvizie o di alopecia.

Mi sembra molto interessante parlare di questi corsi, sicuramente riprendendoli poi, perché è molto interessante proprio chiedere info a questo tipo di scuola, fatta di professionisti per i professionisti e che permette di creare posti di lavoro a cui forse non avete mai pensato anche trovandovi già in una posizione estetica tradizionale. Che ne dite di provare a informarvi e a chiedere un preventivo? Grandi offerte senza filtri.

 

Trucco Semipermanente: come rendere uniche le sopracciglia

Avete mai sentito parlare di trucco semipermanente?

Vailo, da qualche tempo si è appassionata a questa tecnica, molto precisa e molto indicata per chi ha voglia di essere alla moda o ha voglia di cambiamento deciso, o anche più naturale, sul suo viso.

Immaginate quanto possa essere molto più comodo partire da una base di trucco che resti senza possibilità di rovinarsi per il troppo caldo, il troppo freddo, senza doverlo rifare ogni giorno dopo essersi struccate. Una bella idea, certamente, questa del tatuaggio sopracciglia che è super consigliata per chi vuole sempre restare in ordine, non ha voglia di truccare e disfare tutti i giorni e vuole mantenere uno sguardo molto più intenso anche senza essere truccata in maniera tradizionale.

Ma come funziona il trucco semipermanente e dove possiamo trovare tutte le risposte alle nostre domande?

Un sito che potrebbe fare al caso nostro è sicuramente www.tonibelfatto.it che è una piattaforma curatissima in cui possiamo trovare tutte le risposte alle domande più disparate sul trucco, sulla bellezza, sul quel piccolo particolare che può rendere noi donne molto più sicure, molto più belle, molto più affascinanti.

Ma come funziona questo trucco, questo tatuaggio per le sopracciglia? Quali sono le tecniche che possiamo scegliere per cercare di trovare ardore e passione nel nostro viso, forse dopo mesi o anni di stanchezza nel vederci un po’ sciatte o truccate sempre nello stesso modo?

Il trucco semipermanente per le sopracciglia

Non c’è una risposta univoca alla ricerca del trucco semipermanente per le sopracciglia. Ci sono donne che lo fanno per recuperare uno sguardo intenso dopo qualche danno permanente legato a qualche moda del momento. Chi nasce con poche sopracciglia, con qualche vertigine che disturba lo sguardo, chi ha voglia di averle più folte o di cambiare, finalmente, la forma delle proprie che non le è mai piaciuta.

Ci sono diverse tecniche per dare di nuovo vita a delle sopracciglia infelici:

  • sopracciglia definita
  • sopracciglia iperrealistica
  • sopracciglia a tecnica mista

La tecnica della sopracciglia definita è più che buona per chi ha voglia di avere una bella sopracciglia in evidenza, cioè un trucco marcato che si veda anche da lontano, che crei un bello stacco tra la pelle e la forma dell’occhio.

La tecnica della sopracciglia iperrealistica è quella più scelta da coloro che cercano un trucco naturale, che riprende, con un uso molto fine di una sorta di ricostruzione pelo per pelo, una sopracciglia classica, un po’ più in evidenza ma certamente molto credibile come sopracciglia, quasi solo per cambiare la forma.

La sopracciglia a tecnica mista, forse, è quella che è più considerata in questo momento come una scelta che rappresenti il giusto equilibrio tra le due cose. Quindi c’è sia la tecnica del pelo per pelo che quella che incide il tatuaggio in maniera più evidente sul viso.

Le labbra e il trucco semipermanente

Per le labbra avremmo modo poi di approfondire in articoli che riguardano solo quel tratto del viso, altrettanto marcante. Posso solo dirvi che vengono usati dei pigmenti che tatuano le labbra per far sì che ci possa essere un rossetto tatuato del colore che vogliamo che non va via con l’acqua.

Come applicare il trucco semipermanente agli occhi

Altrettanto interessante sarà parlare di come applicare matita o ombretto semipermanenti sugli occhi. Stiamo sempre parlando di tatuaggi che vengono fatti dalle mani di esperte estetiste e che permettono di avere occhi truccati, senza nessuna sbavatura, tutto il tempo che vogliamo.

Ovviamente, dopo qualche tempo, ci sarà bisogno di ritoccare il trucco su cui si è lavorato ma il risultato è talmente tanto entusiasmante che è veramente difficile tornare indietro. Chiaramente un trucco che cambia radicalmente o naturalmente il viso di una donna intriga parecchio, vero? Chiedete info e lasciatevi irretire dalla bellezza e dalla comodità.

Come combattere la fame nervosa

Come combattere la fame nervosa

Quali sono gli accorgimenti che devono essere adottati per contrastare la fame nervosa?

Il primo consiglio da tenere a mente è quello che prevede di fare molto movimento: non solo perché l’attività fisica consente di restare in forma, ma anche perché è molto preziosa dal punto di vista psicologico, consentendo di dire addio a tutti quegli stimoli che hanno a che fare con la fame nervosa.

In generale, poi, è consigliabile dedicarsi ad attività che consentano di tenere il cervello impegnato, così da distrarre la mente. Che si tratti di yoga, di videogiochi, di letture o di qualsiasi altra mansione, ciò che conta è ingannare la negatività che spesso è alla base della fame.

Pianificare l’alimentazione

Un altro suggerimento è quello che prevede di programmare quel che si mangia, e più in generale attenersi a una pianificazione meticolosa: il che vuol dire, per esempio, rispettare sempre gli stessi orari per alimentarsi ed evitare di ingerire snack o merendine ogni volta che si beneficia di una pausa o di un break.

Avere degli orari fissi, per altro, fa sì che la fame si abitui e si regolarizzi. Viceversa se si mangia a ogni ora del giorno e della notte si trasmette al proprio corpo un segnale che lo induce a far comparire la sensazione della fame in qualsiasi momento.

Se si pensa di non riuscire a raggiungere questo obiettivo, ci si può aiutare con un diario del cibo.

Gli integratori naturali

Dei preziosi alleati possono essere individuati, inoltre, negli integratori naturali anti-fame: un esempio è quello della Garcinia Optima, che gli esperti ritengono un prodotto quasi miracoloso, dotato di caratteristiche molto importanti per il nostro organismo.

Esso, infatti, presuppone un consumo di calorie necessarie a digerirlo superiore alle calorie che apporta: è quello che viene definito “alimento a calorie negative”.

La Garcinia Cambogia è disponibile in commercio sotto forma di compresse ed è un eccellente anti-fame naturale: oltre a smorzare l’appetito, inoltre, agisce sulle cellule adipose e offre al corpo energia naturale. 

No alle diete drastiche

Qualunque sia il motivo per il quale si vuol provare a perdere peso, è assolutamente vietato cominciare una dieta drastica: diminuire da un giorno all’altro l’apporto di carboidrati, o più in generale di calorie, è un errore estremamente grave. La cosa consigliata invece è quello di seguire un vero e proprio programma di dimagrimento.

Per altro, l’assenza di zuccheri fa sì che la fame sia ancora più intensa – e quindi sarebbe difficile resistergli -. In più, non appena si ritorna a un regime alimentare normale i zuccheri vengono metabolizzati in modo istantaneo, vanificando tutti quegli inutili sacrifici compiuti per dimagrire.

Sì agli spuntini, ma con moderazione

Gli spuntini nel corso della giornata non devono essere banditi, ma tutto dipende da quel che si mangia: via libera alla frutta fresca e alla frutta secca, che consentono di tenere la fame sempre sotto controllo.

Vanno bene anche i succhi di frutta preparati in casa e lo yogurt, mentre devono essere evitati gli alimenti che favoriscono la sensazione della fame: insomma, meglio stare alla larga dagli snack salati, dalle salse e dalle patatine fritte, il cosiddetto junk food.

Gli alimenti con farine raffinate e la carne rossa sono ammessi nei pasti principali, ma sempre a condizione di non eccedere con le quantità, mentre l’alcol dovrebbe essere messo da parte. La fame nervosa – non va mai dimenticato – è solo un istinto.

Magimix Juice Expert 3: un prodotto unico sul mercato

Magimix Juice Expert 3: un prodotto unico sul mercato

Avete mai pensato a quanto possa migliorare la vostra alimentazione e la vostra vita avere in cucina un estrattore a freddo di succhi e polpa come questo Magimix Juice Expert 3?

In questo articolo avrò il piacere di presentarvi un elettrodomestico top di gamma, dotato di tante funzioni che vi renderanno molto piacevole centrifugati e vellutate con cui poter iniziare un regime alimentare in cui il chilometro zero, la freschezza degli alimenti e la qualità dei prodotti faranno sì che la vostra vita e la vostra dieta cambino in maniera radicale.

Ma che cos’è Magimix Juice Expert 3 e come funziona?

Magimix Juice Expert 3

Magimix Juice Expert 3 è un estrattore a freddo di succo e polpa.

Perché a freddo qualcuno di voi si chiederà?

Perché così restano integre le qualità antiossidanti e le vitamine contenute nella frutta e nella verdura che inseriamo nella bocca larga dell’estrattore. Chiaro è che nel momento in cui il processo avesse dovuto attraversare un’escursione termica molto probabilmente tante vitamine, minerali, fibre e quant’altro sarebbero state cotte o bollite e quindi avrebbero perso forza e qualità.

Estrae circa il 96 per cento di succo, l’85 per cento di vitamine e circa il 95 per cento di antiossidanti. Sono numeri pazzeschi, possibili grazie alla qualità del prodotto che sto presentando e che è un accessorio che non può mancare nella cucina di una persona che è attenta a quella che mangia.

Il brevetto esclusivo Smoothiemix permette di passare la polpa in modo da non avere nessuna buccia e nessun seme, quindi ideale per i bambini, e preparare ottime zuppe, vellutate, sorbetti, gelati, creme.

Il cibo è conforto, è curativo, rende il nostro corpo più curato e sano. Proprio per questo è bene pensare di comprare un prodotto del genere che garantisce spremute, centrifughe, vellutate di prima qualità, direttamente dalle nostre mani, quindi freschi e sani non come i prodotti da supermercato che contengono sempre additivi o conservanti e quindi sono sottoposti a processi industriali.

E sono possibili anche tante ricette differenti con cui poter variare la nostra alimentazione quotidiana.

Ve ne inserisco un paio, così vi faccio pensare, ancor di più, a quante cose possiate fare con questo grande estrattore.

Vellutata di piselli e menta

Ingredienti:

  • 800 grammi di piselli
  • una bella manciata di foglie di menta (più di 20)
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1/2 litro di acqua
  • olio
  • sale

Dopo aver cotto i piselli al vapore inserirli, ancora caldi, nell’estrattore, aggiungere la curcuma e la menta e allungare con acqua.

Alla fine aggiungere a filo l’olio e il sale quanto basta.

Centrifugato di carote, cetriolo e pompelmo

Ingredienti:

  • 4 carote
  • 1 pompelmo
  • 1 cetriolo
  • mezzo finocchio
  • un cucchiaino di curry

Tagliate a pezzi tutte le verdure e poi inseritele nella centrifuga, liberando poi il cestello di bucce e residui man mano. Mescolate bene e poi servite.

 

Queste sono solo due delle possibilità culinarie di questo accessorio principe di ogni cucina moderna e sana che si rispetti.

E voi cosa aspettate ad informarvi sul Magimix Juice Expert 3 per imparare a mangiare e a vivere meglio?

 

Shaker Herbalife: prezzo e come si usa davvero

Avete mai sentito parlare dei prodotti Herbalife e in particolare di quello che è considerato il prodotto top di gamma, cioè lo shaker Herbalife, il Formula 1?

Beh, ce ne sono diversi tipi, ecco i migliori:

Mi rendo sempre conto, più vado avanti nello scrivere questi che sono degli articoli informativi che molta gente non si avvicina ai prodotti che non conosce ed è anche giusto che sia così.

Proprio per questo, nella maggior parte dei casi, ho voglia di raccontarvi quello che ho imparato nella mia vita grazie anche all’efficacia di prodotti come questi che vengono pensati da aziende che sono leader del settore.

Herbalife nasce in California nel 1980 e da allora è riuscita a diventare presente in tutto il mondo con un sistema di network correlato che permette di vendere questi prodotti on line ma anche grazie a una rete di distributori indipendenti a cui l’azienda paga una commissione onerosa per ogni ordine che riescono a fare.

Questo tipo di ragionamento non fa di questa azienda una di quelle dal sistema piramidale, molto americano altrettanto, ma costruisce una vera e propria rete paritaria che mette i distributori come liberi professionisti ma al tempo stesso facenti parte di una grande famiglia come quella Herbalife.

Quando parliamo di leader del settore non parliamo certo di un’azienda a caso ma di un vero e proprio colosso che in questi anni ha fatto il meglio che poteva per rendere la propria azienda, appunto, la migliore, investendo nella ricerca e nel controllo medico di quello che viene proposto alla gente.

E proprio la ricerca ha fatto in modo che sia i prodotti per il dimagrimento e per la tonificazione che quelli che servono per la cura della pelle siano perfettamente bilanciati e controllati.

Negli anni Herbalife è stata accusata di usare prodotti non a norma, accuse quasi sempre decadute. In un paio di processi soltanto, e si tratta di errore umano e su un range che prende tutta la popolazione mondiale, sono stati riscontrati problemi al fegato dovuti alla presenza di efedrina.

Da allora, e sono passati anni e anni, Herbalife ha stretto ancora di più la maglia dei controlli e ha indetto ricerche mediche su ricerche mediche per dare la possibilità alle persone di fidarsi ciecamente della bontà dei prodotti, cosa che in effetti è stata più che comprovata.

Ora vediamo insieme questo prodotto, lo shake Formula 1 che è il prodotto più venduto e anche come funzionano il neon shaker Herbalife e il super shaker Herbalife, che sono due comodi compagni di viaggio.

Shake Herbalife Formula 1

Qui non vendiamo miracoli. 

Se continuerete a mangiare a pranzo o a cena cibo spazzatura accompagnato da litri e litri di bevande gassate nessun integratore o sostitutivo del pasto vi potrà mai dare un vero aiuto.

Questo è quello che vi deve entrare in testa nel momento in cui spendete dei soldi per comprare un sostitutivo del pasto, validissimo come questo, ma che non vi potrà mai far perdere chili se non deciderete di cambiare la vostra vita radicalmente.

Questo è un prodotto che funziona, e funziona bene, solo e soltanto se stiamo già lavorando su noi stessi con una bella attenzione nei confronti di una dieta ipercalorica che permetta di bilanciare e di mettere in riga il nostro sovrappeso.

Uno shake Formula 1 come questo di Herbalife è perfettamente bilanciato. Ha, nel suo interno:

  • proteine
  • vitamine
  • nutritivi
  • minerali

E ha pochissime calorie: 22o a porzione, quindi può essere utilizzato una volta al giorno come sostitutivo di un pasto migliorando tantissimo il nostro metabolismo, dandoci i nutritivi di cui abbiamo bisogno senza zuccheri, calorie o carboidrati.

Come funziona lo shake? Decidiamo innanzitutto il gusto che ci piace di più, c’è quello che sa di biscotto, quello al gusto di cioccolato o di vaniglia ed è molto buono, questo ve lo assicuro.

Herbalife è molto attenta nei confronti delle intolleranze, quindi nel barattolo non c’è nessun tipo di lattosio o di glutine.

Prendiamo un misurino di polvere (circa 50 grammi) e lo mischiamo con del ghiaccio (se vogliamo) e circa un quarto di litro di latte parzialmente scremato, di latte di soia, latte di riso, latte di kefir, quello che volete.

Potreste anche shakerarlo con l’acqua ma vi consiglio un liquido un po’ più denso perché è bene che la polvere diventi una sorta di milk shake all’americana nel momento in cui la frulliamo con il latte.

Ora questo tipo di bevanda, che vi assicuro che è anche molto gradevole, possiamo decidere di berla a pranzo o a cena e può essere, tranquillamente, essere portata fuori casa.

A quali prezzi vengono venduti gli Shaker Herbalife?

Avete presente il neon shaker Herbalife e il super shaker Herbalife?

Sapete come funzionano e come sono comodi da portare fuori casa?

Questi due prodotti sono diversi, perché il primo, il neon shaker Herbalife, è un bellissimo contenitore con colori accesi, dal prezzo di circa 14 euro, che serve a portare con sé il frullato.

Il super shaker Herbalife permette di preparare il frullato dovunque ci troviamo. In alcuni siti viene regalato se si acquista la confezione da 55 euro dello shake Formula 1 Herbalife.

Ecco, questa è una bella idea per non mangiare sempre qualcosa di sbagliato in ufficio o se pensiamo di non avere il tempo di prepararci il pranzo prima di uscire di casa. Preparare questo shake permette di stare tranquilli su ciò che stiamo portandoci dietro, su come ci stiamo nutrendo perdendo, come tempo reale per la preparazione, circa 3 minuti.

Avete idea dei prezzi e di quanti altri shaker ci sono e quanto costino? Vediamo insieme quello che è il percorso che possiamo intraprendere per avere sempre a portata di mano il nostro frullato:

Shaker Fluo: molto carino, dal costo di circa 22 euro. Ottimo da portare in spiaggia, comodo ed impermeabile, con colori shock molto giovanili.

Herbalife Sectional Shaker cup: questo è lo shaker degli sportivi, ha diverse sezioni che sono tutte molto utili. L’ultima parte contiene la polvere del frullato, un’altra può contenere le pillole drenanti e la parte superiore il liquido con cui vogliamo shakerare la polvere. In questo kit c’è anche una palla forata di metallo che permette di shakerare, appunto, il prodotto come in un frullatore. Costa circa 18 euro.

Herbalife Shaker a sezioni: questo è un altro link che permette di comprare, il super shaker Herbalife, a 18 euro, con la palla forata di metallo che fa da frustino senza corrente.

Come si usa lo shaker Herbalife?

Lo shaker Herbalife si usa in una maniera piuttosto semplice: abbiamo un vano inferiore in cui riponiamo il nostro misurino di polvere e un vano superiore, bello grande in cui dobbiamo inserire la bevanda preferita con cui shakerare il sostitutivo del pasto. A questo punto, dovunque ci troviamo svitiamo il vano inferiore, lo versiamo in quello superiore, mettiamo all’interno la palla forata che funge da frustino incanalando l’aria e shakerando la parte in polvere e quella liquida e il gioco è bello è fatto.

Ovunque vi troviate.

Conclusioni

Prima di concludere l’articolo voglio, però, tornare sul tema principale perché sicuramente incapperete in qualche commento negativo che riguarda la poca efficacia dello shake: una persona sedentaria, che non fa sport e non cammina neppure, non avrà mai gli stessi risultati di qualcuno che invece fa allenamento.

Così come è chiaro che avete delle abitudini alimentari sbagliate non fa altro che lasciare in fase di stallo una situazione di sovrappeso, di certo non ci troviamo davanti a un tipo di persona che, grazie al miracolo del frullato proteico, continuando a mangiare 6 hamburger al giorno perde peso.

Questo è quanto ed è bene che ognuno di noi sappia, in tutta onestà, che si deve sempre e comunque ragionare sul fatto che questo tipo di prodotti non ti cambiano la vita, siamo noi a dover cambiare la nostra prima di dover parlare di altro e di riempirci la pancia di integratori che, senza vita sana, molto poco possono servire.

Uno shake Herbalife serve a nutrirci bene e a farci dimagrire più in fretta ma sempre se mangiamo sano, mangiamo poco e mangiamo bene.

Qui nessuno vende pozioni magiche, la vera magia è quella di imparare a volersi bene, informarci sul cibo e sui prodotti buoni e iniziare a fare movimento.

Prodotti Herbalife: così li puoi avere a prezzi scontati

Prodotti Herbalife: così li puoi avere a prezzi scontati

Avete mai sentito parlare di Herbalife?

Mi viene proprio difficile credere che non abbiate avuto un approccio con i prodotti dietetici Herbalife e che ci abbiate pensato su, sul comprarli o meno, e che poi abbiate optato per non comprare nulla, visto che molto volte capita di non saperne nulla.

Allora io sono qui apposta per parlarvi di Herbalife e dei suoi prodotti così che possiate essere in grado di capire voi stessi, con le informazioni che vi do, se quello che vi sto presentando è un’azienda seria o meno.

Herbalife è un’azienda famosa in tutto il mondo che opera nel controllo del peso con prodotti specifici per dimagrire e nelle cura della pelle.

Fondata nel 1980 a Los Angeles, in California, ha circa 4000 dipendenti in tutto il mondo e circa 4 miliardi e passa di dollari di ricavati.

L’azienda si basa su una rete di distributori indipendenti che si regolano attraverso quello che viene chiamato network marketing e che è molto diffuso nel mercato americano.

Questi distributori guadagnano vendendo i prodotti Herbalife e poi da commissioni addizionali che l’azienda stessa dona loro grazie a questa rete.

La gamma dei prodotti che fanno capo ad Herbalife sono sia per la nutrizione interna:

  • frullati
  • snack proteici
  • integratori
  • prodotti per il fitness

e anche per la nutrizione del corpo esternamente:

  • prodotti per la cura della pelle
  • detergenti
  • creme idratanti
  • profumi
  • e prodotti anti – age

Il punto di forza dell’azienda, e ne parleremo tra poco, è il frullato Formula 1 che è un sostituto del pasto a base di proteine nobili della soia.

Questi prodotti servono anche per migliorare il sistema cardiovascolare, quello digestivo, sono adatti ai vegetariani e sono senza glutine per chi ne è intollerante.

Quali sono i prezzi per i prodotti Herbalife?

Quali sono i prezzi per i prodotti Herbalife?

I prodotti di cui parliamo in questa sezione sono quelli che io definisco i must have, cioè quelli che tutti noi dovremmo avere in casa per depurarci e per iniziare a pensare alla nostra salute in una maniera differente.

Il primo è questo:

Dieta Attiva Linea AVI

Questo prodotto è un sostitutivo del pasto che viene venduto, in un barattolo del peso di 500 grammi a un prezzo davvero molto basso: 15 euro e 99. Questo integratore in polvere è molto facile da usare, contiene le proteine della soia, dei piselli, del siero e del riso ed è senza lattosio e senza glutine. Basta inserire un misurino (di circa 50 mg) di questo integratore in polvere in acqua, in latte di soia o quello che vogliamo e diventa un mix unico di proteine, minerali e vitamine che permettono di nutrirci bene senza ingerire carboidrati e zuccheri.

Poi abbiamo:

3 Dieta Attiva Linea AVI

Questa scelta permette di avere, al costo di 44 euro e 99, tre barattoli da 500 grammi, per un totale di 1500 grammi, di integratore multi vitaminico e proteico, cosa che ci permette, ad un costo decisamente bassissimo, di avere 30 pasti sostitutivi al mese. E anche in questo caso basta leggere le istruzioni, leggere come usare questo sostitutivo del pasto per essere nutriti al massimo, con un prodotto controllato già dalla filiera iniziale e che è senza lattosio e glutine, quindi utilizzato da tutti quelli che sono intolleranti.

Bevanda concentrata al gusto di aloe e mango

Questa bevanda costa circa 33 euro ed è realizzata con succo di aloe vera che dà all’acqua un gusto straordinario che permette di aiutare a migliorare la nostra pelle, a depurarci, a drenare. La concentrazione di aloe vera, con il gusto del mango, aiuta a migliorare qualsiasi nostra bevanda rendendola perfetta per essere usata ogni giorno. Basta aggiungere un po’ di questo concentrato alla nostra acqua per renderla una bevanda squisita e perfetta per perdere peso.

Infuso a base di erbe al gusto limone

Questo tè, questo infuso, che costa circa 30 euro per 50 grammi di prodotto è un infuso di erbe drenanti e disintossicanti particolarmente concentrato. Grazie alla presenza della caffeina riesce a drenare in maniera eccellente il nostro corpo e tutti quei depositi di liquidi che ci portiamo dietro da anni. Proprio per questa ragione basta un cucchiaino di prodotto in acqua bollente per creare una tisana molto gustosa da bere e fantastica per il nostro dimagrimento rapido.

Barrette proteiche cacao e arachidi

Confezione da 14 barrette senza zuccheri, completamente proteiche, perfette come snack durante la mattina o il pomeriggio. Il tutto al prezzo, bassissimo, di circa 18 euro, poco più di un euro a barretta che sono un vero e proprio concentrato di energia e che permettono di saziarci per un bel po’ di ore fino ai pasti principali e senza ingurgitare cose che siano considerate non propriamente adatte a un regime dietetico.

Herbalife Formula 1

Questo ultimo prodotto è il vero e proprio fiore all’occhiello dell’azienda ed è il sostitutivo del pasto più usato, così come è chiaro che sia il prodotto più venduto. Molti ne parlano come di un prodotto che fa bene, che nutre alla grande e con 550 grammi di barattolo si può usare per qualche settimana al prezzo di circa 46 euro. Stiamo parlando di un prodotto che è un’eccellenza, c’è chi scrive di aver perso 4 chili in due settimane. Di certo non è miracoloso, dobbiamo sempre ragionare sul fatto che se mangiamo tantissimo a cena e poi pranziamo con questo integratore non perderemo mai peso. Questo sostitutivo shake permette di perdere peso più velocemente se già stiamo seguendo uno stile di vita sano, mi raccomando.

Alcuni prodotti herbalife a prezzi scontatissimi

Alcuni prodotti herbalife a prezzi scontatissimi

Abbiamo  prodotti Herbalife a prezzi scontatissimi che possiamo trovare su tutto il web a un costo molto basso, addirittura scontati del 50.

Fatemi un favore, aprite il vostro pc e fatevi un giro su Amazon, che vende prodotti originali, senza passare per quelli che sono dei siti poco conosciuti e che non ci sembrano affidabili. Dopo questo è bene poter ordinare i prodotti che ci servono grazie anche a questi sconti che si trovano spesso in queste catene di grossa distribuzione on line così che restare sani o perdere peso possa essere ancora e ancora più facile.

I prodotti Herbalife fanno male alla salute?

La salute è importante per tutti e non mi permetterei mai di presentarvi prodotti che non siano estremamente controllati come quelli Herbalife che da quasi 40 anni sono sul mercato e che da qualche anno si avvalgono, come testimonial, dello sportivo più famoso di tutto il mondo: Cristiano Ronaldo.

E lo stesso Ronaldo, dopo qualche prestazione più che eccelsa (cosa che capita spesso) non dimentica mai di ringraziare il suo sponsor per avergli dato le energie giuste per andare nell’eccellente.

Ovviamente sto parlando di Ronaldo perché è uno sportivo serio, uno che negli anni si è costruito una fama impeccabile e che mai farebbe da testimone a un imbroglio.

I prodotti Herbalife sono davvero molto ben controllati, ne parleremo anche in seguito e quegli unici due casi che sono stati riferiti a livello internazionale, cioè quelli che parlavano di presenza di efedrina (cioè di una sostanza illegale che permette di dimagrire velocemente) e che avrebbe dato problemi al fegato di questi due clienti, sono stati confutati da medici in 27 paesi del mondo. Herbalife è presente in così tanti paesi e con una così capillare distribuzione che se qualcosa di storto ci fosse stato nei prodotti ci sarebbe stata una vera e propria epidemia.

Invece basta fare un giro veloce sul web per scoprire che moltissimi sono i commenti entusiasti che riguardano i prodotti per il corpo e per dimagrire. C’è sempre qualche bastian contrario che sostiene che il prodotto non funzioni ma, come dicevamo già prima, questi prodotti non sono miracolosi. Se mangiamo pizza dalla mattina alla sera e poi prendiamo il nostro shake proteico davvero pensiamo di perdere peso miracolosamente? E come potrebbe mai essere possibile? Questo è il punto fondamentale su cui dobbiamo ragionare, questo è quello che dovrebbe farci rendere conto che un imbroglio globale non potrebbe essere possibile, quindi perché non dare fiducia a un marchio che è così tanto conosciuto da 40 anni a questa parte?

Opinioni mediche sui prodotti Herbalife

Opinioni mediche sui prodotti Herbalife

Herbalife ha bisogno di un regime qualitativo per funzionare, questo lo abbiamo capito e lo spiegheremo meglio anche alla fine di questo articolo. Quello che mi preme dire, però, prima della capacità di far dimagrire è che Herbalife finanzia ricerche in tutto il mondo per trovare nuovi prodotti al fine di migliorare la nutrizione.

Perché?

Perché Herbalife significa mangiare sano e a volte senza manco accorgercene, con la vita frenetica di tutti i giorni ci troviamo a fare degli errori nella dieta quotidiana più o meno grossolani.

Questo studio clinico, pubblicato sul Nutrition Journal non fa altro che dare ragione alla ricerca nutritiva di Herbalife promuovendo a pieni voti le diete che hanno un alto contenuto proteico.  Questo tipo di studio si basava su un test piuttosto facile che metteva davanti a un gruppo di persone un pasto proteico normale (tipo carne, pesce, pollo) e uno shake sostitutivo del pasto come il Formula 1.

Nel secondo dei casi le persone che avevano bevuto lo shake hanno subito la stessa perdita di peso di coloro che avevano mangiato la carne o il pesce magro ma con una perdita di grasso maggiore e quindi anche un drenaggio di liquidi maggiore. Questo studio mi piace riportarlo perché ha firme prestigiosissime nel panorama della nutrizione mondiale e quindi non fa che rendere evidente quello che già vi ho spiegato.

I prodotti Herbalife sono iper-controllati. Ci sono commissioni apposta che ne valutano tutte le componenti prima di metterli in commercio, questo è quello che vi deve far rendere conto della bontà di questo tipo di prodotti.

I prodotti Herbalife funzionano o no?

Quindi dopo questo viaggio abbastanza lungo ma anche molto esaustivo cosa mi direste: i prodotti Herbalife funzionano o no?

Ricordiamoci sempre che per quanto possano essere i prodotti più buoni e più nutrienti del mondo non possono cambiare la vita di coloro che li usano se quelli che li usano non hanno già avviato un regime dietetico e che non hanno pensato di fare un po’ di movimento.

Questo è quello che non serve solo per far funzionare i prodotti Herbalife ma per dare un senso alle nostre vite, non trovate?

Io ho quarant’anni, se non avessi deciso qualche anno fa di interessarmi ai prodotti (efficaci) per le diete mi troverei ancora a crogiolarmi in quelle belle pizze che erano la mia dieta da studentessa adolescente. Certamente bellissime e buonissime da mangiare ma non facevano bene alla mia salute, in nessun modo.

E se continuassi a mangiare hamburger con il doppio formaggio non credo che uno shake alla famiglia mi salverà dall’obesità. Proprio per questa ragione prima di spendere soldi (non tantissimi, diciamoci la verità) in prodotti Herbalife vediamo di cambiare la nostra idea di vita, con una bella dieta che si basi su tante proteine (animali e non) e che sia in grado di farci camminare o far palestra un paio di volte a settimana. Vi piace passare la vostra giornata seduti davanti alla scrivania o sul divano a guardare la tv?

Questo è il male assoluto, abbiamo bisogno di camminare una mezz’ora al giorno, abbiamo bisogno di fare le scale di casa e non prendere l’ascensore.

Lasciatela la macchina sotto casa, camminate a piedi, godetevi questa primavera che sta sbocciando sotto i nostri occhi. La prova costume si avvicina inesorabile e una barretta proteica al posto di quel pacchetto di patatine può essere un bell’aiuto. Ma l’altro aiuto dobbiamo darcelo noi, con una grande attenzione nei confronti del nostro corpo e della nostra mente.

Herbalife è nata nel 1980 e ha prodotti e distributori in tutto il mondo, non è un’azienda piccola che è appena nata e che nessuno conosce.

Bisogna dare fiducia all’azienda e a quelle che sono le commissioni di ricerca che ogni anno vengono rinnovate per migliorare i prodotti e bisogna dare una mano al nostro corpo con un bel po’ di attività fisica e senza mangiare cibo spazzatura da fast food. Basta con le birre della sera, bene è un concentrato di aloe che fa bene alle cellule del nostro corpo, che ci rende più belli. Perché essere belli nasce da dentro ma ci vuole una bella passata di allenamento e di cibo sano per essere belli  anche fuori, no?

CrossFit ed Alimentazione: Il connubio perfetto

CrossFit ed Alimentazione: Il connubio perfetto

CrossFit ed Alimentazione. Il connubio perfetto per rendere la nostra vita migliore.

Dimagrire grazie all’allenamento funzionale ed ad una corretta alimentazione non è mai stata cosi facile.

Seguite questo splendido articolo per conoscere tutta la verità sul CrossFit.

Il CrossFit ovvero il capostipite dell’allenamento funzionale.

Ma cosa fà questo sport ?

Il CrossFit cerca di adattare e sviluppare esercizi che permettano alle persone di svolgere le attività della vita quotidiana più facilmente.

Sembra folle ma è cosi !

Il CrossFit è per qualsiasi persona di ogni eta. Anzi vi dirò di più. Nessuno potrebbe giovarne più di una persona avanti con l’età.

Nel contesto della costruzione del corpo, l’allenamento funzionale comprende principalmente attività di carico mirate ai muscoli centrali dell’addome e della zona lombare .  La maggior parte delle palestre una varietà di macchine per l’allenamento con i pesi che mirano e isolano specifici muscoli. Di conseguenza, i movimenti non hanno necessariamente alcuna relazione con i movimenti che le persone fanno nelle loro normali attività di tutti i giorni.

Il CrossFit grazie ad il suo tipo di allenamento “workout of the day” fondamentalmente mir a farci diventare la versione migliore di noi stessi. Ecco il segreto del successo di questo grande sport. La missione è aiutare a migliorare la nostra forma fisica per poi usufruirne durante la vita di tutti i giorni.

Esistono attualmente in Italia poche realtà che parlano seriamente di CrossFit in modo approfondito. Ho avuto la possibilità di leggere la guida al CrossFit di My Cross Life portale di riferimento in Italia che si occupa esclusivamente di divulgare la filosofia del CrossFit a 360 gradi.

CrossFit ed Alimentazione: Il connubio perfetto

Quando parliamo di CrossFit ci riferiamo ad uno dei percorsi più sicuri e con più percentuale di successo al mondo per raggiungere la perfetta idoneità fisica. Ma adottare un regime di fitness ad alta intensità è solo una parte dell’equazione complessa che ci porterà a perdere peso. La parte più importante di questa equazione è rappresentata dalla dieta. Esatto. Si dimagrisce e si aumentano i muscoli cominciando proprio dalla tavola.

Data l’intensità degli allenamenti di CrossFit, una delle componenti essenziali di una buona dieta CrossFit è rappresentata dalle proteine. Le proteine ​​stabilizzano lo zucchero nel sangue, forniscono energia e carburante per gli allenamenti. Ogni CrossFitters dovrebbe mirare ad assumere circa un grammo di proteine ​​per chilogrammo di peso, quindi ad esempio una donna dal peso di 65 kg dovrebbe a assumere almeno 65 grammi di proteine e cosi via.

E al di là della regola proteica, ci sono altri alimenti importanti su cui è importante riflettere. Quando si tratta di migliorare il successo del proprio percorso nel CrossFit l’impegno profuso non sarà mai abbastanza.  Il CrossFit è spesso associato alla dieta Paleo ma non sempre tale dieta è applicabile soprattutto per la controversia sull’uso dei carboidrati.

Ci sono alcuni elementi nutrizionali che non dovrebbero mai mancare nella dieta del CrossFitter.

Lenticchie

I CrossFitters devono mantenere il loro apporto proteico intorno al 30% delle calorie giornaliere – e le lenticchie aggiungono un ottima parte ai tuoi pasti, con un sacco di fibre

Frullato di proteine​​ e frutta

Post Workout è necessario alimentare e ottimizzare il recupero reintegrando le riserve di glicogeno e le proteine ​​per la riparazione dei tessuti. Il tuo corpo brama sia carboidrati ad assorbimento rapido, come quelli di frutta e bacche, sia proteine ​​facili da assorbire come quelle del siero di latte.

Noci e semi

Le noci ed i semi sono ricchi di nutrienti e acidi grassi omega-3, che alimenteranno la tua guarigione dopo un intenso WOD, Dato che noci e semi sono caloricamente densi, sono un ottimo snack proteico senza rinunciare al gusto.

Patate dolci

Il tuo corpo ha bisogno di carboidrati funzionali per una maggiore energia. Il glicogeno viene immagazzinato nei muscoli (e nel fegato) attraverso la digestione dei carboidrati, e il tuo corpo si affida al glicogeno dei muscoli per ottenere energia che ti porti attraverso l’allenamento Uno dei modi migliori per alimentare questo fabbisogno è con le patate dolci poiché sono carboidrati complessi a lento rilascio e quindi ti sosterranno durante il tuo allenamento

Burro di arachidi e banana

Questo snack nutriente dona un vantaggio agli atleti di CrossFit senza pari. Se fai CrossFit, il tuo snack perfetto dovrà per forza di cose essere una miscela di carboidrati, proteine ​​e una quantità limitata di grassi sani. In questo caso la banana la fa da padrone, in quanto è un’ottima fonte di potassio, necessaria per aiutare il cuore e i muscoli scheletrici a flettersi e contrarsi durante l’allenamento. Il burro di arachidi poi dona la giusta fonte di nutrienti e di carica.

Il CrossFit bandisce ” ed a buon ragione ” tutti i cibi eccessivamente lavorati. Quindi fate sempre moltissima attenzione ad i cibi confezionati troppo raffinati ed alla loro cottura.

Il CrossFit è un allenamento intenso, che richiede un’alimentazione ottimale per alimentarlo. I cibi fritti sono nutrizionalmente vuoti e ricchi di grassi saturi e grassi insalubri che riducono i livelli di energia e ti lasciano indolente e sono gli alimenti che ti fanno invecchiare più velocemente.

Come avete potuto leggere in questo articolo. Il CrossFit è uno degli sport ad alta intensità che se “uniti ad una dieta sana ed equilibrata“, offrono la più alta percentuale al mondo di successo. Se il vostro desiderio è quello di ritornare in forma e dare alla vostra vita un cambio di passo definitivo, il CrossFit è quello che fa per voi. Scegliete uno dei tanti box ufficiali affiliati in Italia e cominciate la vostra avventura di benessere. Non ne rimmarete delusi. Incontrerete una community fatta di splendide persone con l’unico desiderio di migliorare la propria vita di tutti i giorni.

Allora non indugiate. Una vita in forma vi aspetta. Basta veramente poco. Vi promettiamo che non ve ne pentirete.

Linee guida per una sana alimentazione nel 2018

Avete qualche problema di peso all’inizio di questo 2018?

Bene è pensare a delle linee guida per una sana alimentazione in questo anno, con grande attenzione a imparare sempre di più sugli alimenti e sugli abbinamenti, che a volte è proprio quello che ci frega di più.

L’alimentazione sana non è un’utopia, specie e soprattutto se non torniamo a casa per pranzo e ci sentiamo quasi in dovere di mangiare quello che ci capita (perché non avremmo tempo di cucinare una cosa che ci faccia bene).

Sbagliatissimo.

Ognuno di noi dovrebbe avere cura di sé, ognuno dovrebbe sapere cosa mangiare e quando e quanto mangiare senza abbuffarsi di cose di cui potrebbe fare a meno anche e solo per ignoranza nei confronti del cibo.

Vediamo insieme quale possa essere un’alimentazione giusta per noi e che possa far bene a noi e ai nostri bambini, insomma una sorta di vademecum di cibi sani che male non fanno, per nulla.

Alimentazione sana: cosa mangiare

L’alimentazione non è una cosa da prendere sottogamba, ma, soprattutto, è nutrimento per il nostro corpo e per la nostra mente. E proprio questa è la ragione per cui è importante imparare cosa mangiare e quanto e quando mangiare durante una stessa giornata.

Innanzitutto partiamo dalla colazione (e non mi dite che non potete farla perché non avete tempo. Sacrificate dieci minuti di sonno per mangiare qualcosa) ed è il pasto più importante della giornata.

Potete scegliere tra una serie di alimenti da mangiare, quindi mi raccomando di pensarci bene e di variare la colazione più volte durante la settimana:

  • 200 grammi di latte scremato (anche non vaccino ma di soia, di riso, di kefir)
  • uno yogurt magro
  • 2 frutti a piacere (no a banana, no a cachi, no a fichi, no uva)
  • un pezzo di crostata di frutta
  • una brioche
  • un cornetto

A metà mattina passiamo allo spuntino:

  • uno yogurt magro
  • un frutto
  • 50 grammi di formaggio come il parmigiano o il grana
  • 40 grammi di frutta secca (anche mista)

Per il pranzo possiamo scegliere tra primi e secondi (per un’insalata non ci vuole un’ora e al lavoro possiamo portarci un panino di circa 70 grammi con tonno senza olio, 100 grammi di prosciutto, mozzarella e pomodoro, lattuga e ricotta. I latticini sempre circa 200 grammi.):

  • 80 grammi di pasta (integrale sarebbe meglio) con:

– Zucchine cotte in padella con un cucchiaino d’olio evo

-Pomodoro fresco o pelato sempre condito con un cucchiaino d’olio

– Broccoli o bietole

– fagioli o lenticchie, piselli o ceci (meno di 50 grammi per piatto)

  • lattuga, carote e finocchi con petto di pollo o tacchino o una costina di maiale alla piastra
  • pomodori cotti al forno con circa 200 grammi di tonno
  • merluzzo, sogliola, salmone, pesce spada, orata, spigola cotta al forno o alla piastra e accompagnata da verdura cruda o cotta
  • melanzane, patate lesse, zucchine e peperoni cotti sulla griglia e conditi con olio e sale
  • se siete vegani o vegetariani tofu e seitan al posto della carne e del pesce con qualche contorno di verdura cruda o cotta
  • zuppa di verdure di stagione
  • vellutata con la zucca
  • vellutata di piselli
  • vellutata di funghi

Tutti i secondi, in questa alimentazione sana e dissociata, possono essere accompagnati da circa 70 grammi di pane, possibilmente integrale.

Durante il pomeriggio è sempre meglio sgranocchiare qualcosa:

  • yogurt magro
  • un frutto
  • frutta secca
  • un pezzetto di formaggio
  • un po’ di crostata di frutta

Per la cena vale il discorso del pranzo cercando di non esagerare con le porzioni e privilegiando le proteine al posto dei carboidrati.

Vi consiglio, infatti, di mangiare possibilmente i secondi o le zuppe di sera che mantengono il nostro corpo più sazio e meno gonfio di quando si mangia la pasta.

Vi sembra davvero così impensabile far sì che questo tipo di alimentazione sana entri nella vostra vita? Non credo, anzi, sarà forse un piacere prendersi cura di sé e degli altri dopo anni di alimentazione precaria e da fast food.

Basta ai panini confezionati, i prodotti surgelati, quelli industriali, quelli raffinati chimicamente che non fanno solo ingrassare ma ci fanno stare male, con gli organi affaticati o troppo inquinati da prodotti scadenti o troppo grassi.

E, soprattutto, non condite questi cibi in maniera esagerata, non mangiate troppo condito, non serve a nulla se non ad ingrassare.

Non bevete bibite zuccherate o gassate. I succhi di frutta non sono affatto giusti per la nostra salute, sono prodotti molto zuccherati e molto industriali, quindi anche i succhi fanno male.

Così come le gazzose e affini che di solito usate per accompagnare i pasti.

O le bevande alcoliche, che non possono di certo far parte di una dieta sana. Non dico che uno debba diventare astemio tutto di un botto ma è bene bere un bicchiere di birra a settimana o un calice di vino ogni tanto. No ai super alcolici che fanno malissimo, sì alla trasgressione ogni tanto se ci fa essere più felici.

Non dobbiamo diventare dei robot, la frustrazione renderebbe ogni sforzo parecchio difficile, quindi ogni tanto concedetevi un dolce o un bel calice di vino rosso ma poi il giorno dopo pensate bene a depurarvi mangiando un po’ di meno, cercando di essere ancora più attenti a quello che vogliamo e all’aver imparato a mangiare sano, che è il primo vero obiettivo di questo articolo.

Alimentazione sana nel 2018 è possibile?

Questo è certamente possibile, grazie anche a tutte le pubblicazioni che aiutano le persone che meno sanno a imparare ad essere più informati sul cibo e su come combinare il cibo in una giornata, in una settimana, in un mese, in un anno.

Non bisogna rinunciare a mangiare, non è quello il punto che aiuta una persona a diventare molto più consapevole del proprio corpo, per migliorare il proprio corpo e anche il proprio sistema nervoso, la propria concentrazione, eliminare un po’ di stanchezza per un po’ di energia.

Questo è quello che il cibo fa al nostro corpo, vera e propria benzina che ci fa vivere alla grande.