Affrontiamo la menopausa partendo dalla prevenzione

La regola base per affrontare la menopausa è la ‘prevenzione’. 

La prevenzione è una scelta perfetta in ogni frangente della vita, e a qualsiasi età, ma si rivela fondamentale soprattutto quando si avvicina a grandi falcate l’ingresso in menopausa.

Per affrontare al meglio questo nuovo ciclo della vita sono necessarie visite periodiche dal ginecologo, così come esami specifici per valutare l’eventuale presenza di forme cancerogene, e il livello di densità ossea.

Sintomi e disturbi

A preoccupare sono soprattutto i disturbi che genera l’arrivo della menopausa. La chiusura del ciclo di fertilità della donna porta con se alterazioni ormonali, preludio a tutta una serie di cambiamenti fisici e psichici. Con la menopausa l’organismo subisce un forte stress, soprattutto in relazione al calo evidente di estrogeni e progesterone, ormoni che controllano parecchi tessuti del corpo come la pelle e influenzano processi vitali legati a cuore, sistema nervoso, metabolismo e ossa.

La pelle in menopausa subisce un deterioramento, ma per limitarne al minimo la portata è bene alimentarsi correttamente, idratarsi bevendo almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, utilizzare prodotti cosmetici di qualità a partire da un’utile crema contro il cedimento del contorno viso.

Fra i sintomi che si sviluppano a fronte della menopausa possiamo elencare l’accentuarsi della sudorazione, che può cogliere anche all’improvviso, la comparsa di vampate di calore con cambi repentini della temperatura corporea, l’incontinenza, i risvegli improvvisi, le vertigini, l’aumento di peso, le alterazioni della pelle che si irrita più facilmente e l’avanzare dell’osteoporosi.

Accanto all’accentuarsi delle problematiche fisiche, elencate precedentemente, troviamo anche tutta una serie di disturbi della psiche quali nervosismo, depressione, propensione all’irritabilità, insonnia, stati di stress.

Dalla natura un supporto salutare

C’è un modo del tutto naturale per affrontare la menopausa scegliendo il supporto dei fitoestrogeni. Come dimostrano gli studi di settore l’uso costante dei fitostrogeni della soia consente di ridurre le vampate di calore, così come la secchezza vaginale. Utilizzati al naturale, oppure assunti sotto forma di integratori, soia e tutta una serie di estratti di piante come salvia, trifoglio, o cimici fuga, svolgono un ruolo benefico e migliorano la sintomatologia che è conseguenza della menopausa.

Guida all’alimentazione in menopausa

L’ingresso in menopausa porta con se inevitabilmente l’aumento di peso, che si può contrastare grazie a una dieta adeguata.

Seguendo alcune semplici regole è possibile evitare l’accumulo di chili superflui.  E’ determinante iniziare dall’apporto proteico privilegiando il consumo di legumi, usando con criterio carne, uova, e latticini, limitando l’uso di insaccati, mangiando almeno due volte la settimana del pesce fresco.

I carboidrati devono entrare nella dieta ma è bene preferire quelli complessi come pasta, riso e pane, preferibilmente integrali. Nella dieta risulta importante anche l’apporto di fibre, mentre è bene limitare l’assunzione di zuccheri. 

Per mantenere il peso ideale è bene ridurre le calorie e prestare attenzione ai grassi saturi, che troviamo ad esempio nel burro, nella carne così come negli insaccati e nella panna.

Una dieta corretta mette in prima linea il consumo di frutta e verdure, possibilmente fresche e di stagione.

Impossibile dimenticare l’assunzione di formaggi e latte, scegliendo preferibilmente quelli magri, mentre è bene prestare attenzione ai condimenti, scegliere cotture sane, limitare caffè e alcolici e bere molta acqua.

Redazione Vailo

Vailo è un blog dove pubblicano articoli semplici appassionati della salute e del benessere ma anche professionisti riconosciuti: dietisti, nutrizionisti, personal trainer e wellnes coach. Per saperne di più clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *