3 modi per contare le calorie e perdere peso

3 modi per contare le calorie e perdere peso rielabora

Quante calorie hai mangiato oggi?

Sicuro di saperlo?

E quante calorie dovresti mangiare per mantenere il peso attuale o per perdere quegli ultimi chili che proprio non vanno giù?

Moltissimi di voi non sapranno rispondere a questa domanda, non è neppure colpa vostra, mi rendo conto, è che non c’è una educazione alimentare fin da piccoli, dalla tenera età.

Meno del 10 per cento della popolazione, infatti, è in grado di stabilire più o meno con esattezza che tipo di cibo si sta mangiando e quante calorie contiene.

Davvero poco, troppo poco.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Qual è il segreto

3 modi per contare le calorie e perdere peso rielabora: qual è il segreto

Per tante persone tutto il segreto del mangiare o non mangiare, del dimagrire o non dimagrire, si basa su determinate sostanze nutritive.

C’è chi pensa che si debbano mangiare solo proteine o non mangiare carboidrati o mangiare solo grassi sani!

Addirittura qualcuno pensa che contare le calorie sia una cosa fuori moda.

Ma qui parliamo di sottovalutare davvero un potente strumento di perdita di peso.

Il segreto per perdere peso in maniera duratura, è infatti, non quello di eliminare i carboidrati o mangiare litri di zuppa di cavolo ma si basa su un’equazione molto semplice: meno calorie, più esercizio fisico.

Si deve tenere traccia di quante calorie si consumano e si bruciano ogni giorno, così si può dimagrire, guadagnare energia e allontanare tutta una serie di problemi di salute.

Bisogna monitorare l’apporto calorico avendo come obiettivo anche imparare a riconoscere i nutrienti che troviamo nel cibo.

E no, non c’è tempo che manca che tenga, è un lavoro su se stessi che va fatto.

1. Determina quante calorie si dovrebbe mangiare

Ci sono svariati fattori che servono a determinare quante calorie sono giuste per sé.

Usa il nostro tool per saperlo all’istante

Il peso è uno dei fattori, il sesso, l’età, l’altezza e il livello di attività.

Il corpo utilizza circa i due terzi delle calorie che si consumano ogni giorno e questo solo per mantenerci in vita. Per il battito del cuore ad esempio o il movimento dei muscoli. Si attivano le calorie anche scrivendo una mail o facendo un cruciverba.

Bisogna, quindi, calcolare per prima cosa il nostro metabolismo basale o BMR.

Ecco la formula:

Uomini: BMR = 66 + (13,7 x peso (kg)) + (5 x altezza (cm)) – (6,8 x età)

Donne: BMR = 655 + (9,6 x peso (kg)) + (1,7 x altezza (cm)) – (4,7 x età)

Esempio: io donna 39 anni 68 chilogrammi per 1 metro e 74 ho come fabbisogno giornaliero poco meno di 1800 calorie.

Il numero che si ottiene, quindi, da questo calcolo sono le calorie di cui avete bisogno per il mantenimento del peso.

Se invece si ha voglia di dimagrire di solito è sufficiente tagliare questo numero giornaliero di circa 500 calorie.

Cercate di imparare a conoscere gli alimenti che mangiate e di segnare su un diario alimentare cibo e calorie del cibo specifico, così da pianificare una dieta.

2. Tipo di dieta giornaliera

Ora vi faccio un esempio di come perdere 500 calorie al giorno facilmente:

  • Colazione: bere acqua invece di succo d’arancia (calorie risparmiate: 117)
  • Spuntino: qualche fetta di cetriolo e un cucchiaio di hummus invece di un pacchetto di patatine (calorie risparmiate: 119)
  • Pranzo: no alla maionese nell’insalata di pollo (calorie risparmiate: 66)
  • Dessert: mangiare fragole invece del gelato (calorie salvati: 118).
  • Esercizio: passeggiata a un ritmo moderato per 30 minuti (calorie bruciate: 125)

3. Porzioni piccole

Soprattutto, l’ultimo segreto che potrebbe sembrare stupido ma vi posso assicurare che non lo è anche perché è stato comprovato: usate piatti piccoli.

Mangiare di meno è la regola davvero fondamentale per stare più in pace con il proprio corpo e con se stessi.

A volte non ci accorgiamo neppure di quanto siano grandi le porzioni che usiamo mangiare.

Non ci rendiamo davvero conto che per mangiare a sazietà basterebbe mangiare l’equivalente in cibo di una pallina da tennis.

Conclusioni

Non ci vuole poi tanto a diventare meno ignoranti dal punto di vista alimentari.

Basta un po’ di volontà nell’imparare a riconoscere i cibi e quello che ogni cibo rappresenta, senza diete drastiche o chissà quali grandi sacrifici.

Bisogna solo essere in grado di badare a se stessi e a quello che si mangia, cercando di diminuire le calorie con piccolissimi accorgimenti.

About Author

Antonella Gigantino

Ciao a tutti e benvenuti nel mio spazio, nel mio mondo se proprio vogliamo essere precisi! Ci sono anche io dietro questa nuova avventura di nutrizione e benessere, due cose che, come capirete mi sono molto a cuore.

Comments

  1. Ottimo, contare le calorie mi ha aiutato molto nel riuscire a perdere un pò di peso. L’anno scorso inoltre sono stato seguito da un nutrizionista C-Diet con visite di controllo settimanali, ho perso 14kg in tutto e la cosa bella è che non li ho più ripresi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *