3 modi per contare le calorie e perdere peso rielabora

3 modi per contare le calorie e perdere peso

Quante calorie hai mangiato oggi?

Sicuro di saperlo?

E quante calorie dovresti mangiare per mantenere il peso attuale o per perdere quegli ultimi chili che proprio non vanno giù?

Moltissimi di voi non sapranno rispondere a questa domanda, non è neppure colpa vostra, mi rendo conto, è che non c’è una educazione alimentare fin da piccoli, dalla tenera età.

Meno del 10 per cento della popolazione, infatti, è in grado di stabilire più o meno con esattezza che tipo di cibo si sta mangiando e quante calorie contiene.

Davvero poco, troppo poco.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Qual è il segreto

3 modi per contare le calorie e perdere peso rielabora: qual è il segreto

Per tante persone tutto il segreto del mangiare o non mangiare, del dimagrire o non dimagrire, si basa su determinate sostanze nutritive.

C’è chi pensa che si debbano mangiare solo proteine o non mangiare carboidrati o mangiare solo grassi sani!

Addirittura qualcuno pensa che contare le calorie sia una cosa fuori moda.

Ma qui parliamo di sottovalutare davvero un potente strumento di perdita di peso.

Il segreto per perdere peso in maniera duratura, è infatti, non quello di eliminare i carboidrati o mangiare litri di zuppa di cavolo ma si basa su un’equazione molto semplice: meno calorie, più esercizio fisico.

Si deve tenere traccia di quante calorie si consumano e si bruciano ogni giorno, così si può dimagrire, guadagnare energia e allontanare tutta una serie di problemi di salute.

Bisogna monitorare l’apporto calorico avendo come obiettivo anche imparare a riconoscere i nutrienti che troviamo nel cibo.

E no, non c’è tempo che manca che tenga, è un lavoro su se stessi che va fatto.

1. Determina quante calorie si dovrebbe mangiare

Ci sono svariati fattori che servono a determinare quante calorie sono giuste per sé.

Usa il nostro tool per saperlo all’istante

Il peso è uno dei fattori, il sesso, l’età, l’altezza e il livello di attività.

Il corpo utilizza circa i due terzi delle calorie che si consumano ogni giorno e questo solo per mantenerci in vita. Per il battito del cuore ad esempio o il movimento dei muscoli. Si attivano le calorie anche scrivendo una mail o facendo un cruciverba.

Bisogna, quindi, calcolare per prima cosa il nostro metabolismo basale o BMR.

Ecco la formula:

Uomini: BMR = 66 + (13,7 x peso (kg)) + (5 x altezza (cm)) – (6,8 x età)

Donne: BMR = 655 + (9,6 x peso (kg)) + (1,7 x altezza (cm)) – (4,7 x età)

Esempio: io donna 39 anni 68 chilogrammi per 1 metro e 74 ho come fabbisogno giornaliero poco meno di 1800 calorie.

Il numero che si ottiene, quindi, da questo calcolo sono le calorie di cui avete bisogno per il mantenimento del peso.

Se invece si ha voglia di dimagrire di solito è sufficiente tagliare questo numero giornaliero di circa 500 calorie.

Cercate di imparare a conoscere gli alimenti che mangiate e di segnare su un diario alimentare cibo e calorie del cibo specifico, così da pianificare una dieta.

2. Tipo di dieta giornaliera

Ora vi faccio un esempio di come perdere 500 calorie al giorno facilmente:

  • Colazione: bere acqua invece di succo d’arancia (calorie risparmiate: 117)
  • Spuntino: qualche fetta di cetriolo e un cucchiaio di hummus invece di un pacchetto di patatine (calorie risparmiate: 119)
  • Pranzo: no alla maionese nell’insalata di pollo (calorie risparmiate: 66)
  • Dessert: mangiare fragole invece del gelato (calorie salvati: 118).
  • Esercizio: passeggiata a un ritmo moderato per 30 minuti (calorie bruciate: 125)

3. Porzioni piccole

Soprattutto, l’ultimo segreto che potrebbe sembrare stupido ma vi posso assicurare che non lo è anche perché è stato comprovato: usate piatti piccoli.

Mangiare di meno è la regola davvero fondamentale per stare più in pace con il proprio corpo e con se stessi.

A volte non ci accorgiamo neppure di quanto siano grandi le porzioni che usiamo mangiare.

Non ci rendiamo davvero conto che per mangiare a sazietà basterebbe mangiare l’equivalente in cibo di una pallina da tennis.

Conclusioni

Non ci vuole poi tanto a diventare meno ignoranti dal punto di vista alimentari.

Basta un po’ di volontà nell’imparare a riconoscere i cibi e quello che ogni cibo rappresenta, senza diete drastiche o chissà quali grandi sacrifici.

Bisogna solo essere in grado di badare a se stessi e a quello che si mangia, cercando di diminuire le calorie con piccolissimi accorgimenti.

9 modi per sistemare la tua salute in un mese

9 modi per sistemare la tua salute in un mese

La salute non è una questione così palesemente sempre uguale o sempre divisa tra bianco e nero.

La salute è soprattutto un modo di prendersi cura di se stessi.

Molte persone, infatti, non è che abbiano poi solo un comportamento sbagliato nei confronti della loro salute ma tanti comportamenti sbagliati che vanno cambiati per migliorare la qualità delle propria esistenza.

Migliorare la propria salute, però, non deve essere un processo doloroso fatto di rinunce e diete rigide.

Le diete estremamente severe possono mettere in pericolo la vostra salute, vi faranno sentire stanchi e toglieranno alla vostra vita la giusta felicità.

Seguiamo insieme, allora, questi 9 modi per migliorare la propria salute in 30 giorni.

Proprio così, un solo mese per sentirvi più vivi, più energici, con una digestione migliore e la pancia piatta, si spera!

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

1. Ripulisci il frigo

Per prima cosa è necessario ripulire il frigo da tutti quegli alimenti dannosi alla nostra salute che si ritrovano in ogni casa, dai cibi precotti ai cibi surgelati o in scatola che sono tutti trasformati chimicamente e pieni di grassi.

Se vogliamo stare bene dovremmo comprare cibi integrali.

La vera salute risiede nella frutta fresca, nella verdura fresca, nei cereali integrali, legumi, frutta secca. Per quanto riguarda le proteine animali resta sul pollo, il pesce e le uova biologiche.

Se hai qualche intolleranza puoi non mangiare il latte di mucca ma quello di soia e mangiare i cereali senza glutine.

Mangiare cibo integrale fa sì che non entrino tante schifezze in circolo, che i batteri intestinali restino integri più a lungo con il corpo più disintossicato.

Togliete quindi il cibo spazzatura e riempite il frigo con del cibo sano!

2. Dormi 8 ore

9 modi per sistemare la tua salute in un mese: dormi 8 ore

Tutte le volte che ci dicono che dovremmo dormire almeno 8 ore non facciamo altro che farcelo entrare da un orecchio e farlo uscire dall’altro. Invece è proprio vero che dovremmo dormire almeno 7 o 8 ore per notte.

Addirittura alcune persone hanno bisogno di dormire 9 ore per sentirsi energici il giorno dopo e di certo non è che sia una scoperta che dormire meglio faccia bene alla vostra salute in generale.

Il sonno concilia e aiuta la digestione, il peso, il metabolismo.

Quindi se sei stanco o hai difficoltà a dormire cerca di trovare il modo per riposare bene e non andare a rompere l’equilibrio giorno-notte che è sempre fondamentale.

3. Bilancia i macronutrienti

I macronutrienti sono i carboidrati, i grassi e le proteine.

Questi 3 elementi sono la fonte di combustibile più veloce ed evidente per il nostro corpo.

I micronutrienti che sono le vitamine e i minerali sono altrettanto importanti e si trovano in frutta, verdura, cereali integrali e semi e noci, quindi sono facili da ottenere.

I macronutrienti vanno messi in una dieta con un criterio.

C’è gente, infatti, che ne mangia pochissimi e gente che ne mangia veramente troppi.

Bisogna solo essere consapevoli di quello che si sta mangiando, imparare ad informarsi su quelli che sono gli alimenti, così da gestire anche un po’ meglio ciò che mangiamo, senza andare in ansia.

La maggior parte delle persone non conosce abbastanza bene il proprio corpo per sapere che ogni corpo e ogni persona ha un modo di mangiare e di metabolizzare questi ingredienti totalmente suo.

Quindi impariamo a conoscere noi stessi prima di iniziare a fare proporzioni tra micro e macro nella dieta.

4. Alzati e muoviti!

9 modi per sistemare la tua salute in un mese: alzati e muoviti

A nessuno piace fare esercizio fisico tutti i giorni ma è chiaro che quando lo fai poi ti senti meglio.

Potresti iniziare a svegliarti facendo attività fisica nella prima ora da sveglio.

Questo ti farà stare più concentrato ed energico tutto il giorno e potresti anche non stare in ansia tutto il giorno perché DEVI ANCORA fare allenamento.

Fai 30 minuti al mattino o di più se è una cosa che ti piace.

Cammina o corri o fai sollevamento pesi, anche yoga o un po’ di corda a casa!

L’importante è che ti piaccia.

Pensate di non avere abbastanza tempo?

State mentendo a voi stessi!

5. Organizzati la vita!

Nel momento in cui ci creiamo una vita più pianificata non avremo più problemi con gli orari e con le nostre abitudini.

Avere un diario ogni giorno, un calendario organizzato, scrivere umori differenti e cibi differenti, non fa altro che migliorare e monitorarci la vita.

Avere la possibilità, soprattutto in un momento di cambio epocale come una dieta, di controllare le nostre abitudini non fa altro che semplificarci l’esistenza.

6. Piano con lo zucchero

Tocco un argomento delicato che è quello dello zucchero aggiunto.

Gli zuccheri aggiunti aumentano il livello di zucchero nel sangue e sono calorie vuote, quindi solo caloriche senza nutrienti.

Basta alle bevande gassate, allo sciroppo d’acero, ai succhi di frutta.

Basta con questi cibi trasformati, molto meglio della frutta o un dolcificante naturale come la stevia.

Controllate le etichette, non andate al supermercato affamati a prendere tutto quello che non serve o quello che sembra dietetico ma non lo è.

Non abbiate timore di perdere 5 minuti per leggere l’etichetta.

7. Bevi acqua

La disidratazione può farti sentire più fame, può compromettere le ghiandole surrenali e la tiroide, quindi non dimenticare di bere!

Almeno bevi tra i 7 e gli 8 bicchieri d’acqua al giorno.

Aiuta la digestione bere dell’acqua e poi chi non vorrebbe avere la pancia più piatta?

8. Scegli la dieta giusta per te

Come ho detto prima dobbiamo sempre essere in grado di capire quale tipo di corpo e di intenzione la nostra mente ha nell’iniziare una dieta.

Che per prima cosa non dovrà mai essere uguale per tutti ma personalizzata.

L’idea di avere maggiore consapevolezza del proprio corpo, del proprio metabolismo, di ciò che sono le nostre abitudini è quello che porterà noi a scegliere il miglior modo di mangiare che sia fatto apposta per noi.

C’è gente che non riesce a mangiare di mattina o di sera, persone che preferiscono mangiare i legumi alla pasta. Basta solo scegliere cibi buoni e orari giusti.

9. Scegli gli integratori migliori

Non c’è bisogno di mangiare per forza tutti gli ingredienti di cui abbiamo bisogno ma è molto giusto scegliere anche i migliori integratori per il nostro corpo.

Quindi qualsiasi integratore industriale decidiamo di prendere scegliamo sempre il meglio per noi.
Non pensate ai soldi, pensate solo a mangiare o integrare con barrette, zuppe e shake proteici di altissimo livello.

Conclusioni

Insomma, quello che vogliamo cercare di farti capire è che sei tu che anche solo in un mese puoi migliorare la tua vita senza stravolgerla o senza diete drastiche.

Sei tu il padrone del vapore.

Come la tua capacità di pensare positivo influisce sulla perdita del peso

Come la tua capacità di pensare positivo influisce sulla perdita del peso

Lo sapevi che dire “Voglio dimagrire” non basta per raggiungere la forma di peso ideale?

Il pensiero positivo gioca un ruolo significativo nei vostri sforzi di perdita di peso.

Perpetuare, invece, i pensieri negativi può portare a comportamenti autodistruttivi che ledono il buon risultato nella perdita di peso.

Il pensiero positivo, amici miei, è la prima motivazione!

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Pensiero positivo e perdita di peso

Avere un pensiero positivo è un’abilità, una sorta di surplus che rende la vita più facile.

Un atteggiamento negativo può far sì che tutto quello che ne segue sia negativo.

Non accettare le critiche, rimproverarsi troppo per un cibo non tanto sano, arrendersi alla prima difficoltà durante l’attività fisica, ecco cosa c’è che non va.

Quando si un’immagine negativa di sé, questa ruba un sacco di energia.

Quando ci si sente impotenti, depressi o immotivati è facile decidere di saltare l’allenamento quotidiano o mangiare un sacchetto di patatine per sentirsi meglio.

Riconoscere questi momenti di debolezza e trasformare questi pensieri in qualcosa di positivo può aiutarti a raggiungere gli obiettivi di peso più velocemente.

Strategie per aumentare un pensiero positivo

Come la tua capacità di pensare positivo influisce sulla perdita del peso

Una risposta comune a coloro che dovrebbero pensare più positivo è: sii sincero con te stesso, non dire di star bene se questa cosa non è vera, non pensare a crogiolarti nelle tue scuse ma fai qualcosa di vero e di sincero per te.

Il trucco è quello di mantenere punto per punto un diario alimentare, emozionale e anche un planner del training che state facendo.

E’ importante fare sforzi che siano proporzionali a quello che state facendo, senza pensare di scalare il Nanga Parbat il primo giorno di allenamento o di non mangiare mai più.

Inizia a camminare per un po’ o inizia a mettere meno zucchero nel caffè o a rinunciare al secondo pezzo di pizza.

Pensiero positivo e definizione degli obiettivi gestibili

Ho trovato questo video su YouTube, e visto l’alto numero di mi piace ho deciso di aggiungerlo a questo articolo.

Usatelo con cautela 🙂

Un atteggiamento negativo, per tornare all’ultima cosa di cui ti sto parlando, è quella per cui tu ti trovi davanti a un pianoo di dieta che vorrebbe farti perdere 5 chili in una settimana.

E’ molto difficile che tu ci riesca e questo non fa altro che abbatterti.

Cerca di seguire obiettivi raggiungibili senza misure estreme.

Pesati ogni settimana, non ogni minuto.

Mangia sano, non seguire la via del digiuno e cerca di motivarti ogni giorno all’obiettivo.

Conclusioni

Non c’è bisogno di tante parole per cercare di aumentare i pensieri positivi a discapito di quelli negativi.

E questo non vale solo per perdere peso ma per vivere la vita in modo migliore.

Sfruttiamo quello che abbiamo a disposizione per sentirci meglio con noi stessi e con quello che mangiamo, cerchiamo di renderci la vita facile con un metodo e un sistema di paracaduti emozionali che non ci faranno crollare al suolo.

Cerchiamo di essere felici poco alla volta, per poi pensare di essere migliori ne lungo periodo.

Programma di allenamento crossfit e dimagrimento

Programma di allenamento crossfit e dimagrimento

Velocità e intensità: ecco le parole chiave dell’allenamento crossfit per sfidare se stessi e mantenersi in perfetta forma.

Nel mondo del fitness è esplosa una potente bomba: l’allenamento crossfit sta facendo innamorare di sé sempre più appassionati della cultura del fisico e chi semplicemente è alla ricerca di allenamenti veloci e ad alta intensità.

Un metodo di allenamento che in pochissimo tempo riesce ad allenare in maniera perfetta ogni singolo muscolo del corpo.

No, non stiamo parlando dei classici metodi di allenamento da comune palestra, ma di un allenamento davvero strong e fuori dai comuni canoni del fitness.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Volontà, forza e tanto sudore: questo è l’allenamento crossfit!

Trattasi nello specifico di un mix molto particolare, fatto da un insieme di movimenti (esercizi classici e non convenzionali) da eseguire ad alta intensità: la resistenza fisica e psichica sono messe davvero alla prova.

Il wod, così è chiamato l’allenamento crossfit, non è mirato ad una singola parte del corpo, ma il suo unico scopo è quello di allenare l’intera muscolatura e farlo nel modo più duro possibile.

Sicuramente in tanti si chiederanno se questo particolare modo di allenarsi e testare le proprie capacità sia utile per perdere quei tanto odiati chili di troppo e quei rotolini, che sembrano essere incollati al girovita.

La risposta è si: l‘allenamento crossfit per dimagrire è uno dei migliori modi per tornare in forma e sentirsi più forti che mai.

Si, sicuramente non è un allenamento adatto a tutti, ma se determinazione e forza di volontà sono i pilastri del proprio essere non resta che provare.

Allenamento crossfit per dimagrire: come allenarsi

Abbandonate gli schemi dei soliti e, forse, anche troppo noiosi esercizi: con i wod crossfit la musica cambia totalmente.

 

Manubri, anelli, corsa, vogatore, corda, barre per trazioni, pesanti bilancieri (niente paura, il tutto potrà essere rapportato al peso e al grado di preparazione) arrampicata, spostamento di carichi pesanti, kettlebel e tantissimi esercizi a corpo libero diventeranno i vostri migliori amici, pronti a prendervi per mano e condurvi in maniera rapida al vostro obiettivo.

Quindi, quali sono i migliori esercizi crossfit per dimagrire?

Impossibile stilare un elenco completo, dato che questi strong workout si caratterizzano per un’alta perdita di calorie proprio per la grande varietà di esercizi che propongono: un singolo esercizio può essere eseguito anche in diversi modi, a seconda dell’obiettivo del wod.

Basta dare uno sguardo a SmartWorkout per avere un’idea più chiara su cosa significa praticare crossfit.

Tutti gli esercizi che rientrano nell’universo crossfit sono ideali per perdere peso.

Chiarito che seguire un preciso programma di dimagrimento e di allenamento crossfit è ideale per dimagrire, un piccolo interrogativo si erge tra i tanti attrezzi da utilizzare: cosa mangiare?

Nessun sacrificio particolare, ma solo tanta attenzione alle porzioni e agli zuccheri in eccesso.

Carne, verdura, noci, semi e frutta sono gli alimenti perfetti da associare a questi particolari allenamenti.

Mentre, gli amidi e gli zuccheri devono essere quasi azzerati.

Il tutto, ovviamente, rispettando delle porzioni non troppo abbondanti.

Tutto qui? Certo.

Allenamento crossfit: quanti benefici!

Tante modalità di allenamento, tanti benefici: l’allenamento crossfit è ideale non solo per perdere peso o ritrovare la massima tonicità dei propri muscoli, poiché è l’intero corpo a cambiare.

In che senso?

Grazie ai wod, pesanti ma mirati, il corpo riuscirà letteralmente a modificarsi: resistenza, forza, flessibilità, agilità, equilibrio e tanto altro ancora.

Ma, la positività dell’allenamento crossfit non si misura solo in un netto miglioramento delle capacità del proprio corpo, ma anche del sistema nervoso: la concentrazione da tenere per portare a termine la sessione e per conciliare le diverse attività fisiche, tutte raggruppate in un unico allenamento, aiutano anche la mente ad allenarsi nel modo giusto.

Per non parlare dei benefici a livello cardiocircolatorio.

Fisico, cuore e mente allenati al top: pronti per un allenamento crossfit?

Ecco gli esercizi che devi fare in base al tuo corpo

Ecco gli esercizi che devi fare in base al tuo corpo

Quante volte ci fermiamo a guardare con interesse i corpi delle star di Hollywood e sogniamo di avere un aspetto come il loro.

Perché ricordiamoci un conto è la dieta, un conto è avere cura in toto del nostro corpo con esercizi mirati.

Oggi vediamo quali esercizi fare per avere successo e che tipo di corpo hai, perché puoi anche soffrire nell’essere eccessivamente magra, non dimentichiamolo.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Il fisico Mela

Ecco gli esercizi che devi fare in base al tuo corpo: il fisico mela

Se il tuo corpo porta la maggior parte del peso in eccesso intorno alla vita con un seno bello grosso e i fianchi stretti sei una mela.

Alcune ricerche mediche sostengono che le donne e gli uomini mela hanno maggiore rischio di malattie cardiache, diabete e morte prematura.

La circonferenza della vita così ampia possa essere un indicatore perfetto per indicare il grasso interno, quello più difficile e pericoloso, proprio nella zona del cuore.

Cosa si può fare: non è facilissimo perdere peso in maniera veloce ma si può iniziare una routine di cardio (cyclette, vogatore, tapis roulant) per bruciare i grassi combinata a una serie di addominali superiori e inferiori.

Il fisico Pera

Se sei una pera significa che hai il grasso intorno ai fianchi, cosce e glutei e un tronco piuttosto piccolo, anche con un seno piccolo.

Che cosa si può fare: andare in bicicletta è un ottimo esercizio aerobico per aiutare a tonificare la parte inferiore del corpo e si può anche avere un certo sollievo o ottimi risultati con lo squat.

Il fisico clessidra

Ecco gli esercizi che devi fare in base al tuo corpo: il fisico clessidra

Se sei cicciotta e le misure di busto e fianchi sono quasi le stesse mentre la vita è stretta hai un fisico clessidra, in cui si è sovrappeso sia sopra che sotto.

Che cosa si può fare: per migliorare un tipo di corpo a clessidra si può seguire un programma di esercizi che funziona sia sopra che sotto.

Si può definire il sopra con la pesistica e la panca, invece per la parte inferiore si può fare aerobica o nuoto, canottaggio o anche sci di fondo.

Il fisico Flauto

Se hai un fisico Flauto significa che sei dritta tra sopra e sotto, tutta magra e sottile.

Che cosa si può fare: se siete sottili il vostro obiettivo sarà quello di metter su qualche forma.

Allora iniziate o tonificare gli addominali. Se invece si è sì diritte ma in sovrappeso iniziate anche a pensare a una dieta sana.

Il fisico Atletico

Se hai le spalle più larghe i i fianchi stretti come nell’immagine di un triangolo rovesciato può essere che tu abbia più muscoli che grasso e meno curve di tua sorella che ha il fisico a pera.

Che cosa si può fare: potrebbe non essere necessario tonificare la parte superiore del corpo, quindi ci si dovrebbe concentrare sulla parte inferiore del corpo scolpendo glutei e cosce per avere una forma più equilibrata.

Il fisico Tutto Sovrappeso

Quando si ha un fisico uniforme nell’essere in sovrappeso si ha anche un sopra e un sotto uniformi nell’essere sovrappeso.

Che cosa si può fare: alla fine forse avere un fisico del genere, per quanto possa sembrare la cosa peggiore, è forse quella migliore, perché si può lavorare altrettanto uniformemente su tutto il corpo e si perde peso da tutte parti nel momento in cui ci si mette a dieta e si fa esercizio.

Conclusioni

Non c’è bisogno di grandi cambiamenti repentini, come per prepararsi a una gara di triathlon partendo da un fisico non allenato ma bisogna conoscere il proprio fisico per tirare fuori il meglio da quello che è il nostro corpo. Lavorando sulla nostra mente con esercizi e una dieta personalizzata possiamo imparare a mangiare bene e a volerci bene, davvero.

 

Olio 31 per eliminare la cellulite

L’Olio 31 per eliminare la cellulite

L’Olio 31 si presenta come un olio miracoloso: tantissime proprietà benefiche e svariate modalità di utilizzo.

Si sente spesso parlare di Olio 31, il quale sembra voler sbaragliare la concorrenza di mille altri oli naturali, che arricchiscono il mondo erboristico, grazie alle sue incredibili proprietà. Un olio che può essere utilizzato per molteplici scopi e, udite, udite: funziona!

I rimedi naturali per far fronte ai classici malanni, ovvero per ritrovare quel naturale benessere, regalando al proprio corpo quella piacevole sensazione rilassante e, allo stesso tempo, energizzante, rientrano tra le opzioni più gettonate da chi ama prendersi cura del proprio corpo.

Ecco, che entra in campo questo miracoloso olio pronto a segnare il gol della vittoria e mandare a casa anche i più forti avversari.

Milgiori Offerte per acquistare Olio 31

Prodotto Prodotto Prodotto Prodotto

Quali sono gli ingredienti dell’Olio 31?

E’ un prodotto che presenta in un’unica soluzione la bellezza di ben 31 erbe officinali differenti, tra le quali spiccano, per proprietà benefiche e per fama, la menta piperita, l’eucalipto, il limone, il finocchio, la melissa, la cannella e l’anice.

Stoppiamo qui l’elenco, perché la cosa che interessa maggiormente è il fatto che, tali ingredienti, tutti come detto rigorosamente naturali, mixati nelle giuste dosi tra loro, riescono a curare tantissimi disturbi, anche decisamente diversi tra loro.

Infatti, tra le proprietà benefiche dell’Olio 31 è possibile menzionare in primis l’effetto rinfrescante, balsamico, tonificante e rassodante.

Quindi, non solo utile per curare, ad esempio, raffreddori e liberare velocemente e naturalmente le vie respiratorie, ma ideale anche per curare quegli inestetismi della pelle, come la cellulite, etichettata come nemico pubblico numero 1 dalle donne.

Ecco a cosa serve l’Olio 31: tanti benefici e valido aiuto per combattere la cellulite

Come appena accennato, utilizzare l’Olio 31 per liberare le vie respiratorie è la giusta scelta per tornare a respirare tranquillamente e nel modo più naturale possibile: bastano poche gocce, da far cadere su di un fazzoletto da poggiare al naso, ovvero da aggiungere alla soluzione per aerosol ed il gioco è fatto.

Non solo: l’Olio 31 è utilissimo per allontanare quei fastidiosi mal di testa, senza dover ricorrere all’uso di medicinali, troppo aggressivi per lo stomaco e non solo.

Massaggiare le tempie, delicatamente, con quest’olio, è un ottimo metodo per alleviare il dolore e rilassarsi.

Relax, che bella parola.

Per alleviare i dolori muscolari, ovvero semplicemente per rilassare gli stessi, questo particolare mix di oli è perfetto.

Ma, l’Olio 31 è ottimo contro la cellulite e per una naturale cura della pelle.

Infatti, aiuta non solo a tonificare la pelle (viso e corpo), ma addirittura aiuta ad eliminare le tanto odiate smagliature e qualsiasi altro inestetismo della pelle.

E, qual è la principale preoccupazione delle donne?

La cellulite.

Niente paura: una soluzione esiste ed è totalmente naturale.

Massaggiare la pelle delicatamente, utilizzando proprio l’Olio 31, aiuta la stessa a trovare una grande tonicità, eliminando le imperfezioni delle parti interessate.

Una semplice azione, da ripetere costantemente e per più volte alla settimana, che si traduce come ottimo rimedio anticellulite.

I benefici dell’Olio 31 e gli usi dello stesso sono davvero tantissimi e stilare una precisa lista potrebbe risultare davvero difficile: forse, è proprio il caso di ribattezzarlo con il nome di olio miracoloso!

 

Griffonia Simplicifolia: posologia e dosaggio

Griffonia Simplicifolia: posologia e dosaggio

Tante sono le proprietà benefiche della Griffonia Simplicifolia, utile per combattere insonnia e depressione, ma anche valido alleato per dimagrire.

E’ normale chiedersi che cos’è la Griffonia Simplicifolia e, sopratutto, perché il suo successo, nel vasto mondo degli integratori, è arrivato alle stelle.

Trattasi di una pianta molto particolare, dai cui semi si ricava un potente principio attivo (5HTP), il quale si è dimostrato come portatore di innumerevoli benefici per l’organismo umano.

Ma, andiamo per gradi.

La Griffonia Simplicifolia è una particolare pianta appartenente alla grande famiglia delle leguminose ed è originaria dell’Africa Occidentale. Se lo desideri puoi avere maggiori informazioni sulla griffonia qui.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Una pianta non proprio piccola (raggiunge facilmente i 3 metri di altezza), che è diventata famosa per i semi che racchiude: piccoli fagioli di colore rosso, i quali presentano tantissime proprietà benefiche e che vengono raccolti solo a completa maturazione, poiché il livello di principio attivo risulta essere molto più alto.

Il principio attivo è il 5HTP (5idrossitriptofano) il quale si è presentato al grande pubblico mondiale, dopo la sua scoperta e gli specifici test condotti sullo stesso, come un vero e proprio scrigno contenete gioielli preziosissimi per la salute.

Infatti, tra i principali benefici delle Griffonia Simplicifolia (concediamo alla pianta la sua meritata gloria, dato che è lei che produce tali semi), come detto in precedenza, sono davvero tanti, ma fra tutti spicca la sua azione a livello del sistema nervoso centrale. L’5HTP è un precursore del neurotrasmettitore serotonina, che ha un compito di prim’ordine per quanto riguarda il controllo del ciclo del sonno, della qualità dello stesso, del controllo della soglia dolore e anche del senso di appetito.

Sicuramente la maggior parte delle persone, dopo aver letto quest’elenco delle proprietà benefiche della Griffonia Simplicifolia  avrà sgranato gli occhi, pensando: “possibile che una sola pianta può garantire tutto questo”?. 

La risposta è si, può farlo, seguendo il giusto dosaggio, integrandolo al proprio regime alimentare.

Ma, fra le tante proprietà, senza ombra di dubbio una in particolare ha attirato l’attenzione di tantissimi esperti e comuni persone: grazie all’azione del 5HTP è possibile perdere peso.

Griffonia Simplicifolia per dimagrire: ottimo rimedio per ritrovare il peso ideale. Posologia e dosaggio

Chi decide di intraprendere il difficile e arduo percorso di una dieta, per ritrovare la linea perfetta e dire addio ai chili di troppo, sa bene che necessita dell’aiuto di fidati compagni.

Infatti, oltre ad un mirato regime alimentare, da seguire in base al personale obiettivo da raggiungere, è spesso consigliato di utilizzare rimedi del tutto naturali per accelerare l’azione brucia grassi e, allo stesso tempo, bloccare il costante senso di fame.

Gli integratori a base di Griffonia Simplicifolia si adattano perfettamente a tale scopo.

La Griffonia si schiera al fianco di chi ha deciso di perdere peso, in modo razionale e controllato, proprio grazie alle sue proprietà, le quali si concretizzano in grandi benefici per aumentare e velocizzare il metabolismo e per la sua azione scaccia fame.

Quindi, si, la Griffonia Simplicifolia, stupenda pianta che la natura ha deciso di regalare a noi, si identifica come un naturale alleato per dimagrire.

Questa meravigliosa pianta, non solo aiuta a migliorare l’umore intervenendo sull’azione mirata della serotonina, ma grazie alla stessa agisce sia livello nervoso (regola gli impulsi del senso di fame), sia a livello metabolico, spingendo al massimo i processi per l’eliminazione dei grassi.

Tanti risultati assumendo un unico integratore a base di Griffonia.

Ma, qual è il giusto dosaggio?

Gli esperti raccomandano di non superare mai la soglia dei 100 mg al giorno (da suddividere in due somministrazioni: mattina e sera) da assumere sempre lontano dai principali pasti.

Ovviamente, le dosi potranno variare a seconda del proprio organismo e della risposta che lo stesso darà a seguito di un primo periodo di prova (di solito si parte con una somministrazione apri a 50 mg giornalieri).

Mai sottovalutare potenziali effetti collaterali: è di fondamentale importanza rivolgersi al medico, il quale sarà in grado di consigliare il giusto percorso da seguire e il perfetto dosaggio.

Griffonia Simplicifolia: la naturale essenza del benessere!

 

 

Benessere fisico e mentale: ecco qualche consiglio

Trovare quel naturale equilibrio, che si traduce in benessere fisico e mentale, non è poi così difficile: una corretta alimentazione e uno stile di vita più sano rappresentano il primo fondamentale passo da fare.

Tutelare la propria salute significa volersi bene: ritrovare il benessere fisico e mentale, anche se potrebbe sembrare un’epica impresa, non lo è assolutamente.

Sono tantissimi i consigli che come grandi pilastri sorreggono la solida struttura della salute.

Seguirli tutti, forse, è davvero complicato (anche se non impossibile), ma mettere in pratica quelli più importanti, quelli che si definiscono come “pilastri portanti“, è cosa fattibile.

Il benessere fisico e mentale, rappresenta il giusto equilibrio che si viene a creare tra il corpo e la mente, due elementi che, anche se molto diversi tra loro, vivono in estrema simbiosi: molti malesseri propri dell’organismo derivano spesso, o meglio, sono influenzati dalla psiche e viceversa.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Quindi, il concetto di salute è tanto più delineato nella sua migliore accezione, quando si raggiunge un buon livello di benessere, a livello prettamente fisico e, ovviamente, a livello mentale.

Quindi, quali sono i migliori consigli per ritrovare il tanto desiderato benessere fisico e mentale?

Più che consigli, possono essere definiti come pratici e semplici accorgimenti: una corretta alimentazione e un stile di vita sano rappresentano il miglior modo per raggiungere il massimo livello di benessere.

Un qualcosa che, quindi, è possibile tranquillamente raggiungere da soli, attraverso le proprie forze e tanta volontà, ma che può anche essere accompagnato da specifici trattamenti di esperti operatori delle Spa.

Mirati trattamenti quali massaggi orientali, ovvero sedute di yoga o altro possono creare, insieme ai due fattori prima citati (alimentazione e stile di vita), un perfetto mix per sentirsi bene, per sentirsi in perfetta forma.

Mens sana in corpore sano!

Allenare il proprio corpo a seguire un lineare sentiero alimentare, praticare sport e, allo stesso tempo, stimolare la propria mente è un meraviglioso regalo da fare al proprio corpo.

Benessere fisico e mentale: la giusta alimentazione!

Mangiare bene non significa per forza rinunciare a tutto, anzi, le alternative per rendere il proprio regime alimentare più ricco e meno noioso sono davvero tante.

Nella moderna società, dove si cerca di ottenere sempre il massimo in pochissimo tempo, tante piccole accortezze, specialmente dal punto di vista alimentare, sono state completamente eliminate.

La cultura dell’alimentazione è fondamentale per raggiungere il massimo livello in termini di benessere fisico e mentale.

Mangiare male può influire sulla propria psiche?

Certo, anche le cattive abitudini alimentari possono ferire gli stati d’animo: ansia e depressione ne sono la prova.

E’ inutile affrontare il tema del rapporto alimentazione/patologie: è risaputo che mangiare sano allontana il manifestarsi di molte patologie, anche dei tumori.

Sedersi a tavola e godersi la colazione (pasto fondamentale che non tutti fanno), il pranzo e la cena sembra essere diventata un’utopia per moltissime persone.

O, forse, una scusa?

Ritagliarsi un piccolo spazio nella propria giornata, per quanto stressante e frenetica possa essere, non è un’impresa da titani.

Sedersi a tavola e rilassarsi mentalmente, aiutando il corpo attraverso il consumo di cibi sani, dovrebbe essere il normale stile di vita, cui tutte le persone dovrebbero puntare.

Un altro mito da sfatare è il fatto che il cibo spazzatura aiuti a combattere la depressione o quegli stati di ansia e tristezza, che attaccano fisico e mente.

Infatti, secondo uno studio, condotto da alcuni ricercatori inglesi, una dieta equilibrata, fatta di cibi salutari e poco grassi, può allontanare, ad esempio, la depressione.

Quindi, come si dice, “le scuse stanno a zero!”.

Ma, per ottenere il massimo in termini di benessere fisico e mentale, oltre che una corretta alimentazione, è fondamentale anche prestare attenzione al benessere energetico, il quale si può raggiungere con massaggi di esperti operatori o con esercizi fisici anche non intensi.

Quella tra cultura dell’alimentazione e mirati trattamenti è una fusione a dir poco perfetta.

L’importanza dei trattamenti per il benessere fisico e mentale.

esercizi-fisici

Inutile girarci attorno: per ritrovare il giusto equilibrio tra corpo e mente, tutelando la propria salute e sentirsi più forti, anche i trattamenti benessere giocano un ruolo fondamentale.

Mirati massaggi, come ad esempio quello californiano, osteopatico, psichico e specifici trattamenti (linfodrenante, chiropratico, in acqua termale e tanti altri ancora) sono fondamentali per ritrovare il giusto equilibrio, che si traduce in con l’espressione “sentirsi bene”.

Ovviamente, per conciliare le cose è necessario affidarsi alle mani e ai consigli di esperti professionisti, in grado di seguire passo dopo passo il percorso che si sta affrontando, senza tralasciare alcun minimo dettaglio, che potrebbe risultare poco importate per chi non opera nel settore, ma fondamentale per chi sa bene come raggiungere un determinato risultato.

Mangiare bene, fare sport (l’attività fisica dovrebbe essere una costante della propria vita) e concedersi dei massaggi, ovvero degli specifici trattamenti è l’unico modo per raggiungere il benessere fisico e mentale a 360 gradi.

Juicing: i succhi di frutta fanno dimagrire

Juicing: i succhi di frutta fanno dimagrire? Si, purché…

Il fenomeno Juicing è sulla cresta dell’onda: dimagrire con i succhi di frutta è possibile e sono un vero e proprio toccasana per salute e bellezza.

Il fenomeno Juicing è la tendenza del momento nel sempre affollato mondo dei metodi naturali per tutelare la propria salute dal punto di vista alimentare.

Tra i mille e più modi, forse meglio etichettabili come tecniche, utilizzate per dimagrire, senza rinunciare al gusto e alle proprietà benefiche del cibo, è proprio questa nuova moda alimentare, al momento, a fare la voce grossa.

Con il termine Juicing si intende la specifica spremitura, rigorosamente a freddo, della frutta (volendo a anche della verdura) e rappresenta un valido alleato per mantenersi in forma e regalare al proprio corpo tantissime sostanze nutritive fondamentali per mantenersi in salute.

[sc name=”DIMAGRIRE” ]

Quindi, il Juicing permette di dimagrire con i succhi di frutta?

Certo, anche se nello specifico, trattasi di dimagrimento inteso come dieta depurativa.

Infatti, alternare ai normali pasti un buon succo di frutta, ottenuto con un estrattore di succo a freddo  è una perfetta strategia per aiutare il proprio organismo a disintossicarsi e tornare a respirare. 

Inoltre, integrare nella propria alimentazione il consumo di succhi frutta fresca, ottenuti con il metodo appena citato, non può che apportare infiniti benefici alla salute: le tantissime vitamine e le altre fondamentali sostanze contenute nella frutta sono sempre le benvenute nell’organismo, pronto ad accoglierle a braccia aperte.

Portare avanti un regime alimentare di questo tipo permette di assimilare una grande quantità di sostanze benefiche della frutta, che attraverso altre diete è impossibile assimilare.

Quindi, Juicing non significa solo spremitura di frutta o verdura, ma si può tranquillamente tradurre come un vero toccasana per la pelle e per il corpo.

Un succo, ottenuto attraverso la spremitura di specifici frutti, infatti, può avere sia un effetto idratante per la pelle, sia drenante, depurativo e diuretico per il corpo (ad esempio, mettendo insieme le proprietà del melone bianco e quelle del cetriolo).

Grazie al Juicing, che si è trasformato in una vera e propria salutare moda, è possibile dimagrire e depurare il proprio corpo con i succhi di frutta.

Unica accortezza: il succo deve essere estratto a freddo.

Juicing: ecco i benefici del succo estratto a freddo

estrattori-a-freddo

La Juicing therapy, meglio conosciuta come dieta Juicing, aiuta senza ombra di dubbio a rivitalizzare il proprio corpo (le vitamine che si assumono con questi mix di frutta sono davvero tante), che diventerà molto più forte e capace di contrastare potenziali malanni.

Non solo: questo particolare regime alimentare strizza l’occhio anche alla forma fisica.

L’unico fondamentale consiglio è quello di utilizzare dei buoni estrattori di succo a freddo (come lo spremi melograno), grazie ai quali le molteplici proprietà dei frutti vengono tutelate.

Ovviamente, vanno subito consumati, proprio per evitare il disperdersi delle appena citate proprietà benefiche.

Preparare un buon succo di frutta è facilissimo e lo si può fare anche a casa, basta un semplice estrattore a freddo, il quale riesce a raggiungere ogni singola parte della frutta, senza rinunciare davvero a niente.

Quindi, la centrifuga non va bene per tale scopo?

La risposta è un secco “No”, dato che non solo non entra nella parte viva del frutto, ma ne fa perdere molte proprietà.

Infatti, girando velocemente riscalda la frutta, portando alla dispersione di molteplici sostanze nutritive fondamentali.

Invece, l’estrattore gira molto lentamente, evitando di riscaldare la frutta e il succo: solo così è possibile ottenere un liquido biologico di altissima qualità, che contiene tutti gli amminoacidi, enzimi, sali, minerali e vitamine necessari al corpo umano.

Dimagrire e sentirsi bene con i succhi di frutta è possibile, ma attenzione alle modalità di Juicing: solo spremitura a freddo!