I 20 migliori ingredienti per i frullati (alcuni ti sorprenderanno)

I 20 migliori ingredienti per i frullati (alcuni ti sorprenderanno)

Avete presente quell’esplosione di sapore e di nutrienti che sono i frullati?

Prendete l’abitudine di mangiarne in quantità.

Sono economici, veloci e hanno tutti i nutrienti che servono per una buona dieta detox, che ci faccia bene.

Gli ingredienti da usare sono disparati.

Insieme vedremo i 20 migliori.

Gli ingredienti

I 20 migliori ingredienti per i frullati (alcuni ti sorprenderanno): gli ingredienti

1. Albicocche

Le albicocche sono ricche di potassio, più ricche delle più famose banane.

Il potassio è perfetto per i crampi, per i reni, per l’osteoporosi e per abbassare la pressione cardiaca.

2. Le barbabietole

Le barbabietole sono state ultimamente sotto accusa per il loro alto carico di nitrati.

Ma in una specifica ricerca in un gruppo di atleti, chi ha preso barbabietole il giorno della gara ha corso di più e si è sforzato di meno.
Risultati alla mano.

3. Mirtilli

I mirtilli sono ricchi di fibre, sono antiossidanti perché ricche di acido ellagico. Quest’ultimo assottiglia il rischio di malattie cardiache ed è un antitumorale.

4. Frutti rossi

Il succo di frutti rossi è perfetto perché è ricco di flavonoidi che favoriscono il tratto urinario permettendo di combattere naturalmente le infezioni.

5. Gli agrumi

Gli agrumi – arancio, limone, lime e pompelmo – offrono una potente dose di vitamina C.

Ma lo sapevate che questi frutti contengono anche acido folico, che aiuta a produrre e mantenere sane le cellule del vostro corpo?

6. Cavoli, broccoli e cavoletti di Bruxelles

Se aveste voglia di un super frullato misto di frutta e verdura questo è quello che fa per voi. Ricchi di vitamina A e C sono perfetti per un mix di vitamine concentrato!

7. I semi di lino

I semi di lino frullati sono perfetti per combattere le infiammazioni e per aumentare la funzionalità del sistema immunitario perché ricchi di omega-3.

8. Uva

Perfetta per combattere le malattie cardiache perché abbassa la progressione dell’arteriosclerosi.

9. Yogurt greco

Da preferire allo yogurt normale perché ha una ricarica di calcio maggiore che è perfetta per le nostra ossa e per il sistema immunitario.

10. Spinaci

Anche Braccio di Ferro ha sempre saputo che gli spinaci hanno una marcia in più.

Ricchi di ferro, antiossidanti, sono perfetti per una ricarica di vitamine A, C e K.

11. Kefir

Il più importante probiotico naturale, il kefir regolarizza in pochissimo la flora batterica intestinale e il transito intestinale donando una regolarità invidiabile.

12. Il frutto di noni

Scoperta recente, di solito venduto in succo in rete, questo frutto è un antiossidante pazzesco e combatte con facilità i radicali liberi, con grandi capacità di anti-invecchiamento.

13. L’avena

L’avena ha caratteristiche che la rendono imbattibili: dona un senso di sazietà che dura a lungo, è piena di colesterolo buono ed è pieno di fibre che regolarizzano tutto il sistema digerente.

14. Melograno

Il melograno fin dall’antichità è stato usato per combattere le malattie. E’ un perfetto anti-infiammatorio, antiossidante e combatte le malattie cardiache.

15. Mix di proteine

Se siete sicuri della provenienza delle proteine potete aggiungere un cucchiaio di proteine in polvere per rendere il vostro frullato energetico.

16. Soia o tofu

Se siete vegani o vegetariani questo è il vostro modo per rendere proteico il frullato.

17. Cavolo

Ricco di vitamina A il cavolo è perfetto per dimagrire e per sentirsi in forma con poco. Dona freschezza a tutto l’apparato intestinale.

18. Ciliegie

Le ciliegie sono una scoperta recente nel campo sportivo. Sono così ricostitutive dei muscoli che sono consigliate ai corridori in quantità elevate per abbassare il senso di stanchezza.

19. I pomodori

Sono anti-infiammatori e sono molto usati per prevenire il cancro della pelle.

20. Tè

Drenante come pochi è la bevanda perfetta per abbassare la ritenzione idrica e sentirsi depurati.

I 20 migliori ingredienti per i frullati (alcuni ti sorprenderanno): gli ingredienti

Conclusioni

Usate quello che volete per i vostri frullati, tentate mix intentabili e siate felici di pensare a voi stessi. Ogni tipo di alimento che userete avrà su di voi un effetto benefico incredibile.

Osate anche accostamenti azzardati, è questo il bello.

Donne, ecco come e perché gli uomini dimagriscono più velocemente

Donne, ecco come e perché gli uomini dimagriscono più velocemente

Donne, se aveste mai pensato di perdere peso alla stessa velocità con cui la perde vostro fratello, vostro marito, vostro padre, sappiate che è una guerra persa in partenza.

E non perché gli uomini non si sforzino abbastanza nel perdere quel mezzo chiletto in un paio di giorni ma perché voi ci metterete una mezza giornata di più.

E’ comprovato, fatevene una ragione.

Ora vediamo perché.

E sopratutto ecco alcuni consigli pratici su come ottenere gli stessi risultati….

Perché gli uomini dimagriscono più velocemente

Donne, ecco come e perché gli uomini dimagriscono più velocemente: perché gli uomini dimagriscono più velocemente

Ci sono due ragioni fisiche.

Le donne hanno dalla loro differenti ormoni che di sicuro non aiutano nel perdere peso con facilità.

In secondo luogo, gli uomini hanno la massa corporea più magra.

Ciò significa che i loro fabbisogni calorici quotidiani sono maggiori.

Possono continuare a mangiare un significativo numero di calorie e ancora perdere peso perché è il loro corpo che lo richiede, i loro muscoli.

Uomini e donne affrontano anche i problemi in modo diverso.

Gli uomini sono più razionali, avvalendosi del codice binario vanno dritti all’obiettivo.

Le donne sono multitasking e facendo molte cose in contemporanea non riescono mai ad essere così concentrate su un solo obiettivo.

Consigli pratici

Donne, ecco come e perché gli uomini dimagriscono più velocemente: consigli pratici

Il modo in cui ci si impegna con la testa a iniziare una dieta è più del 70%.

Ogni cosa va organizzata secondo le nostre esigenze e con la calma e la serenità nell’iniziare qualcosa che fa bene a noi stessi, con cui noi ci sentiamo a nostro agio.

Siate positive.

Non c’è bisogno di partire in quarta e poi afflosciarsi ma non bisogna avere pensieri negativi.

Bisogna partire convinte di fare bene.

Credete in voi stesse.

Non c’è nulla che non siate in grado di fare, mantenete alta la concentrazione. Anche se dovessero esserci momenti di calo o di noia non dimenticate mai il focus della situazione e il vostro obiettivo primario.

Imparate a conoscervi.

Ogni corpo e ogni mente è differente, non pensate le cose che pensano gli altri, pensate a voi, a quello che vi piace mangiare, a quello che vi piace fare per imparare a fare un po’ di movimento.

Dieta Personalizzata

Ogni donna ha bisogno di una dieta specifica, dimenticate di fare l’ultima dieta alla moda se volete dimagrire effettivamente. Consultate un nutrizionista che studi un piano alimentare specifico per voi, oppure utilizzate questo modulo per avere il vostro. Grazie alla dieta personalizzata di Vailo, riuscirete a sapere esattamente di quante calorie avete bisogno per ottenere il vostro peso desiderato.

Conclusioni

Non pensiate che gli uomini non debbano lavorare sodo per perdere peso.

Anche se hanno più facilità a perdere il peso iniziale hanno di solito un blocco nei mesi successivi legato al fatto che mangiano di più e che il corpo si assesta sulle calorie che si decidono di mangiare, quindi brucia sempre lo stesso numero di calorie e si assiste a un momento di stasi.

Proprio per questo nelle diete bisognerebbe andare per gradi e per step così da restare sempre in sfida con se stessi, fino al raggiungimento del peso ideale e della condizione psico-fisica ideale.

Per stare bene c’è bisogno di sentirsi bene con il corpo e con la mente, questo è il vero segreto.

 

Come-e-perché-pasti-a-base-vegetale-possono-aiutare-a-perdere-peso

Come e perché pasti a base vegetale possono aiutare a perdere peso

Perdere peso può essere una lotta infinita ma non è tanto questo il punto da cui far partire il nostro cambiamento quanto ciò che mangiamo.

Dovremmo avvicinarci ai vegetali a braccia aperte, è comprovato, infatti, da parecchie ricerche che questo aiuti a perdere peso.

Non c’è mica bisogno di essere vegetariani o vegani per avvicinarsi alla natura e ai vegetali, c’è solo bisogno di mangiare cibi naturali che si trovino a pochi chilometri dalla propria casa.

Ecco quali….

 I vegetali

Come e perché pasti a base vegetale possono aiutare a perdere peso: i vegetali

Non bisogna certo essere degli estremisti del vegetarianesimo per mangiare più verdure e stare meglio.

D’altronde dobbiamo sempre pensare a cosa mangiare e a come mangiarli.

Anche i biscotti ripieni di crema sono vegetali ma fanno male e sono grassi!

Quello che dobbiamo inserire nella nostra dieta è un menù a base di verdure, frutta, cereali integrali, legumi (fagioli, piselli e lenticchie), frutta secca e semi, tutto senza olio, zucchero, o altri ingredienti raffinati.

Basta un mix intelligente di questi alimenti per iniziare a perdere peso, mescolando questi che sono vegetali davvero ottimi per dimagrire e per i nutrienti con dei grassi sani come quelli dell’olio di cocco o dell’avocado, ad esempio.

Mangiare vegetali abbasserà, in maniera esponenziale, la possibilità di contrarre malattie cardiache o diabete di tipo 2, così come l’obesità o l’ipertensione, correlati completamente o quasi alle nostre abitudini alimentari.

Come e cosa mangiare

Come e perché pasti a base vegetale possono aiutare a perdere peso: come e cosa mangiare

Al di là dei chiari benefici che una dieta a base vegetariana può dare al nostro stile di vita e alla qualità della nostra vita, non dobbiamo dimenticarci di mangiare altro.

Le proteine animali, se non siamo vegani o vegetariani, possono rientrare nella dieta, così come i carboidrati.

I carboidrati non sono il male assoluto, anzi.

Il corpo ha bisogno di carboidrati per bruciare calorie e non implodere in se stesso.

Certo, se il carboidrato è accompagnato al vegetale tutto ha molto più senso, perché il vegetale è ricco di fibre che aiutano il nostro intestino e ci lasciano sazi più a lungo.

Le fibre, oltretutto, sono davvero fondamentali per purificarsi e disintossicarsi.

Il nostro corpo utilizza quelle calorie, quelle delle fibre, per pulire il nostro organismo, non inizia neppure il processo per tradurre quelle calorie in grasso.

Per questo le verdure fanno bene.

3 piccoli passi nel mondo dei vegetali

Qui sotto scriverò 3 ricette molto nutrienti a base vegetale.

Come ho detto prima la vera regola per vivere bene, a contatto con le nostre problematiche ma con raro equilibrio, è la combinazione degli elementi, non la sottrazione degli stessi.

Quindi sì ai carboidrati, sì ai grassi buoni (che servono ad accelerare il metabolismo), sì alle proteine di origine animale, sì agli omega-3 che si trovano per lo più nel pesce ma si possono ingerire sotto forma di integratore.

Attenti a non diventare integralisti, il nostro corpo a lungo andare scoprirà di avere delle carenze da qualche parte.

Quindi sì alla salute prima di tutto con integratori, sostituzioni e non diete ferree basate su un solo alimento o quasi.

1. Cereali integrali con semi di chia o di lino e bacche fresche

I cereali integrali sono straordinari a colazioni per rendere il metabolismo più accelerato, avere all’interno del seme tutti i nutrienti e restare poi sazi più a lungo.

I semi di chia o di lino sono proteine vegetali straordinarie.

Le bacche fresche sono antiossidanti e antitumorali naturali, combattono i radicali liberi.

In una tazza da colazione mettere 150 grammi di cereali, un cucchiaio di semi di chia o di lino e 80 grammi di bacche fresche.

Potete ammorbidire tutto con latte vaccino o di soia scremato.

2. Lenticchie con cavolo e zucchine

Il cavolo è ricco di fibre, ha pochissime calorie e un alto contenuto dal punto di vista nutritivo, è perfetto per riempirsi senza ingrassare.

I carboidrati sani in questa ricetta arrivano sia dalla quinoa che dalle lenticchie.

La quinoa è un seme ricco di ferro, vitamine del gruppo B, magnesio, potassio e proteine.

Le lenticchie sono ricchi di proteine e fibre.

Le zucchine sono ricche di vitamina C, anche se pochissimi lo sanno e ricche di potassio, perfetto per combattere i crampi muscolari.

La ricetta:

  • Metti a bagno quinoa e lenticchie.
  • Quando si sono smollate abbastanza mettile in una pentola in cui c’è un po’ di olio evo e un po’ di sale iodato.
  • Aggiungi del brodo vegetale e lascia cuocere mezz’ora.
  • Griglia o metti a bollire delle zucchine a tocchetti che poi aggiungi.
  • Alla fine, giusto per 5 minuti, fai cuocere il cavolo, per non fargli perdere tutti i nutrienti.
  • Aggiungi qualche erba aromatica e mangia a pranzo o a cena

3. Frullato di verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono un miracolo.

Sono ricche di ferro, fibre, magnesio, aminoacidi, vitamine del gruppo B e vitamina C e vitamina A ed E.

In pratica tutto.

Il frullato è un modo molto intelligente per mangiare tutte queste verdure senza rendere tutta la dieta monotematica.

Un bel frullatone ricco di tutto e via.

Ecco la ricetta:

  • 300 grammi di spinaci
  • 150 grammi di frutti di bosco
  • 1 cucchiaio di semi di canapa
  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 1 cucchiaio di semi di lino macinati
  • 70 grammi di cereali integrali
  • 1 banana matura o stevia come dolcificante naturale
  • acqua o latte scremato

Frullate e bevete come spuntino o come sostitutivo del pasto

Conclusioni

Includere nella propria dieta quotidiana pasti a base vegetale è la cosa migliore che si possa pensare di fare per stare in salute.

Senza essere assolutisti l’importante è inserire elementi vegetali che sono ricchi di nutrienti, sono magri, danno energia, accelerano il metabolismo e rendono sazi più a lungo.

Questo tipo di procedimento porta alla scelta di una dieta personalizzata in base alle nostre esigenze, è importante sapere sempre cosa sia meglio per noi.

Lo dico perché si può essere intolleranti alle lenticchie, ad esempio, e un tipo di dieta del genere può farvi più male che bene.

Quindi attenti sempre a ciò che siamo, non scegliamo le diete per moda ma solo basandoci su quello che è meglio per noi.

E ora tutti a scegliere nell’orto una bella verdura da cucinare oggi per pranzo o per cena.

Mangiare Sano una guida all'alimentazione corretta

Mangiare Sano: una guida all’alimentazione corretta

La nuova mania delle diete fai da te e della nutrizione portata solo al fine di dimagrire ha portato molta confusione nella testa delle persone.

Ci sono moltissime persone, appunto, che non sanno per nulla cosa significhi mangiare sano e quali siano i principi nutritivi dei cibi.

E’ importante mangiare bene perché mangiare bene fa bene alla salute.

Rinforza il sistema immunitario, rafforza gli organi interni, ci depura, ci tiene lontani da malattie cardiache o diabete, può tenere lontano il cancro, ci aiuta tantissimo nello sport.

Negli ultimi anni è sta quasi completamente accantonato il solo calcolo delle calorie per portare avanti, invece, l’idea della combinazione degli elementi e dei macronutrienti per una dieta equilibrata.

Non c’è bisogno di contare attentamente, appunto, le calorie del cibo che mangiamo ogni giorno, certo possiamo diminuire un po’ se vogliamo dimagrire o aumentare un po’ se vogliamo rinforzare i muscoli.

Ma il segreto è un altro.

Basta combinare bene il cibo per mangiare sano e riuscire anche a dimagrire.

I macronutrienti

I macronutrienti sono carboidrati, proteine e grassi.

I carboidrati si trovano in tutti gli alimenti che contengono amidi: pane, pasta, patate soprattutto. Anche legumi, zuccheri, alcuni prodotti lattiero-caseari.

Le proteine le troviamo in carne, pesce, uova, latticini, anche qui legumi e alcune alternative vegetariane come il tofu.

I grassi sono presenti in noci, semi, oli, burro, formaggio, pesce azzurro e carni grasse.

I micronutrienti

I micronutrienti sono importanti vitamine e minerali che si richiedono in piccole dosi e sono:

  • Magnesio: minerale che gioca un ruolo importante in 600 processi cellulari, tra cui la produzione di energia, la funzionalità del sistema nervoso e la contrazione muscolare
  • Potassio: minerale importante per il controllo della pressione arteriosa, l’equilibrio dei fluidi contenuti all’interno del nostro corpo e la funzione dei muscoli e nervi.
  • Ferro: fondamentale per il trasporto di ossigeno nel sangue, il ferro ha anche molti altri vantaggi, tra cui un miglioramento della funzione immunitaria.
  • Calcio: minerale importante come componente strutturale di ossa e denti.

Tutte le vitamine: le vitamine, dalla A a K, svolgono un ruolo importante in ogni organo e cellula del vostro corpo.

Il fabbisogno giornaliero di ogni micronutriente varia di persona in persona.

Ci sono persone a cui basta la combinazione degli elementi per stare bene e alcuni a cui servono degli integratori.

Alimenti da mangiare

 Mangiare Sano una guida all'alimentazione corretta: alimenti da mangiare

Sì a tutti i cibi integrali.

Sono molto più sani dei cibi a pasta bianca, raffinata e mantengono intatti tutti i principi nutritivi.

Sì alle verdure che hanno nel loro interno la maggior parte di vitamine e minerali.

Sì alla frutta, il dolce naturale, ricco di nutrienti.

Sì alla carne e al pesce non grasso, ricco di proteine.

Sì alle uova, senza esagerare.

Sì ai prodotti lattieri caseari se si tratta di formaggi magri e di latte e yogurt scremato.

Sì ai legumi, ricchi di fibre.

Sì all’acqua, al tè verde e al caffè (senza esagerare, se no si diventa troppo nervosi!)

Sì alle spezie per condire, soprattutto quelle piccanti o le indiane come curry e curcuma (se naturali).

Alimenti da evitare

In questo brevissimo elenco sono sicura che troverai dei cibi che non devi mangiare e che invece mangi tutti i giorni….

No alle bevande gassate o zuccherate che sono calorie vuote, senza nessun apporto nutritivo.

No ai carboidrati raffinati.

No ai grassi cattivi, quelli trans che portano alle malattie cardiache.

No agli oli vegetali.

No agli alimenti trattati e trasformati a livello industriale, sono pieni di zuccheri aggiunti.

No al cibo spazzatura.

Consigli utili

 Mangiare Sano una guida all'alimentazione corretta: consigli utili

Non dobbiamo pensare a noi stessi come a delle macchine perfette.

Ognuno di noi è diverso e ha esigenze diverse per quanto riguarda la dieta.

Dobbiamo innanzitutto pensare all’equilibrio e trovare la dieta che fa per noi.

Se non riusciamo a vederci mangiare quello che abbiamo scelto a lungo termine, significa che non è il cambiamento che sentiamo di fare in quel momento della propria vita.

Quindi attenzione a cosa scegliamo.

Possiamo fare il computo della calorie, per vedere quale sia il giusto apporto calorico per quello che è il nostro approccio all’attività fisica.

Se pensiamo al fatto che siamo sportivi bruciamo di più.

Se siamo sedentari dobbiamo mangiare di meno

Solo sui cibi integrali non abbiamo remore nel mangiarne quanti vogliamo (ovviamente sempre con moderazione)

Possiamo pensare di fare porzioni meno abbondanti, questa è una soluzione semplice per mangiare di meno.

Il nostro corpo non ha bisogno di porzioni extralarge.

Possiamo decidere di prendere integratori, in qualche caso fanno bene e aiutano a dimagrire.

Si può pensare di provare integratori di vitamina D, quella del sole.

O proteine del siero del latte o di origine animale o vegetale, come sostituto del pranzo o della cena.

Anche integratori di magnesio, zinco o omega-3 fanno bene al nostro organismo.

Pensiamo a prendere in mano la nostra vita con maggiore attività fisica.

Beviamo minimo 1 litro e mezzo di acqua al giorno per accelerare il metabolismo e depurarci.

No stress inutile.

Dormire almeno 7 ore per notte.

Conclusioni

A volte riceviamo così tante informazioni da non essere poi in grado di elaborarle al meglio per mangiare al meglio.

Non c’è bisogno di cose tanto difficili per stare attenti a ciò che mangiamo, basta essere in grado di distinguere cosa faccia bene da cosa da male.

Le porzioni, il mangiare poco e spesso, il dormire bene, il fare attività fisica, ecco qual è il cambiamento che ci meritiamo.

Ci meritiamo di volerci bene, ci meritiamo di essere in grado di distinguere i prodotti a chilometro zero, quelli freschi, quelli non trasformati industrialmente, non gonfiati con ormoni che li fanno risplendere ma fanno male alla nostra salute.

7 cibi che depurano il tuo fegato e che ti aiutano a disintossicarti nel modo giusto

7 cibi che depurano il tuo fegato e che ti aiutano a disintossicarti nel modo giusto

Il fegato è uno degli organi più importanti del nostro corpo e ha bisogno di un nutrimento ottimale per lavorare bene al nostro benessere.

Ci sono alcuni alimenti che possono aiutare il nostro corpo a disintossicarsi in modo naturale senza aver bisogno di ricorrere a medicine o chimica, così come una dieta speciale che possa aiutare noi e il nostro organismo a sentirci più leggeri e depurati.

Ma perché il fegato è così importante?

L’importanza del fegato

Il fegato è un organo importante proprio perché è il filtro primario del nostro corpo.

Questo tipo di filtro determina le sostanze che restano e quelle che possono essere espulse.

Immaginate un colino da cucina. Se ciò che viene filtrato è pulito, anche i residui sono puliti.
Se mangiamo frutta e verdure, tolti semi e bucce, ciò che filtra è pulito.

Se iniziamo a bere alcool e mangiare cibo spazzatura il colino non solo si sporcherà ma filtrerà residui altrettanto sporchi.

Il fegato è preposto a mantenere il sangue pulito.

Se eccediamo con alcool e con cibi non sani questo tipo di meccanismo si logora e possiamo vedere sul nostro corpo tutti i segni di questo logorio e di questa stanchezza.

Attenti ai segnali del nostro corpo, attenti agli occhi iniettati di sangue o agli occhi stanchi e gialli, agli eczemi, brufoli, i capelli spenti.

Dobbiamo stare attenti a ciò che beviamo, possiamo anche dare una mano al nostro fegato con un’acqua detox fatta in casa.

O provare con una serie di diete di durata variabile: da 1 giorno a 5  e poi a 15 giorni.

Dobbiamo pensare a quali possano essere gli alimenti consentiti , come vedremo poi nel seguito dell’articolo.

E pensare a quali possano essere alimenti e diete che davvero portano un miglioramento del benessere generali e quelli che invece sono specchietti per allodole o che almeno, come in questo caso, portano maggiori dubbi da fugare.

I 7 alimenti

Vediamo insieme quali sono i 7 alimenti, completamente naturali, che non fanno male al fegato, anzi aiutano a disintossicarci.

1. Tarassaco

Già spinaci e cavoli sono sicuramente degli alimenti fantastici da mangiare spesso durante la settimana ma perché non provare qualcosa che non abbiamo mai provato?

Il tarassaco, o dente di leone, è una pianta selvaggia commestibile che ha importanti benefici per il fegato.

Ricco di vitamina A, C, D, anche vitamina B, in minore quantità, sono zeppi di minerali come ferro, zinco e magnesio.

Il tarassaco è molto usato da erboristi e dalla medicina tradizionale cinese per il trattamento di malattie del fegato, problemi renali, infiammazione cronica e ritenzione idrica.

Il sapore amaro naturale fa subito comprendere che è perfetto per il fegato. L’amaro, in generale, aiuta a produrre più bile e questo aiuta il fegato, appunto.

Come usarlo:

Per usarlo ogni giorno si può aggiungerlo al frullato o si può mangiare all’insalata, al posto di spinaci e cavoli.

2. Limoni

7 cibi che depurano il tuo fegato e che ti aiutano a disintossicarti nel modo giusto: i 7 alimenti

I limoni sono ricchi di vitamina C e sono molto utili per pulire il fegato in modo naturale.

I limoni sono, oltretutto, un potente diuretiche e sono ricchi di potassio che serve alla ritenzione idrica e alla funzione renale.

Antiossidanti naturali, aiutano a mantenere il corpo in salute e riducono i radicali liberi che infiammano il corpo e lo invecchiano.

La vitamina C, inoltre, aiuta il corpo a sintetizzare i residui tossici per essere espulso attraverso le urine.

Come usarli:

Acqua e limone tiepido ogni mattina accelera il metabolismo e aiuta a depurare.

O usiamo i limoni per condire le nostre insalate.

3. Aglio

7 cibi che depurano il tuo fegato e che ti aiutano a disintossicarti nel modo giusto: i 7 alimenti

L’aglio può sicuramente avere un odore forte ma è un toccasana per cuore, fegato e corpo in generale.

Questa radice dal sapore così pungente è ricca di allicina, che è un antibiotico naturale.

Proprio per questo motivo combatte infiammazioni e batteri patogeni rinforzando il sistema immunitario.

Vitamina B, B6 e selenio migliorano l’energia generale del corpo e accelerano il metabolismo.

Attenti però a non esagerare, potrebbe essere un problema per il gonfiore di stomaco.

Come usarlo:

Aglio per cucinare le verdure o tagliato sottile per le insalate. In alternativa si possono comprare delle pillole di aglio inodori da prendere ogni giorno.

4. Barbabietole

Le barbabietole possono anche non essere un cibo particolarmente appetibile ma dovrebbero esserlo di più.

Arrostite o caramellate al forno sono molto buone e molto facili da preparare.

Si può anche bere il succo di barbabietole che sono parecchio dolci.

Le barbabietole sono ottime per il fegato perché aiutano a produrre più bile e quindi ad espellere più tossine di conseguenza.

La bile è ottima per la digestione dei grassi e aiuta il processo di ingestione delle sostanze nutritive.

Le barbabietole sono anche ricche di vitamine A, C, e sono ricche di minerali come magnesio, ferro, potassio e ossido nitrico che migliora il flusso sanguigno e mantiene la pressione sanguigna più bassa.

Le barbabietole sono anche ad alto contenuto di betaina, un aminoacido che sostiene la produzione di enzimi nel fegato e combatte l’infiammazione cronica.

Come usarle:

Le barbabietole possono essere frullate o aggiunte all’insalata, possono essere arrostite o caramellate in forno come detto prima.

5. Curcuma

La curcuma è ricca di curcumina, che è un antiossidante che aiuta il corpo a pulirsi e a disintossicarsi.

La curcuma, infatti, è uno dei migliori alimenti per purificare il fegato.

La curcumina che si trova nella curcuma è un tipo di flavonoide (antiossidante) che è stato dimostrato riduca la tossicità epatica e migliori i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre aiuta il corpo a produrre livelli ottimali di bile per una cistifellea sano.

Come usare:

La curcuma ha un sapore salato, amaro e leggermente astringente.

Può essere aggiunta come condimento dove si vuole.

6. Mirtilli

I mirtilli sono perfetti per i reni e il fegato perché aiutano a filtrare le sostanze che entrano nel nostro corpo.

Sono ottimi in infiammazione come gastrite e cistite, aiutano a far scomparire le infezioni e sono perfetti per le articolazioni e i muscoli.

Possibilmente vanno mangiati freschi ma si può optare per quelli secchi o per il succo di mirtilli.

Come usarli:

Aggiungerli freschi al latte, vaccino o di soia della mattina, con l’aggiunta di cereali integrali.

7. Broccoli

7 cibi che depurano il tuo fegato e che ti aiutano a disintossicarti nel modo giusto: i 7 alimenti

Il broccolo è una verdura crocifera perfetta per la disintossicazione, attivandone la fase 2.

La fase 2 della disintossicazione del fegato è quella in cui il fegato riesce a ripulire le sostanze più difficili e pericolose, come la caffeina.

I broccoli sono anche ricchissimi di vitamina K che aiuta il sistema immunitario e aumenta la velocità con cui il fegato espelle le tossine fuori.

Sono anche ricchi di fibre e di vitamina C.

Come usarli:

Si possono mangiare sia crudi che cotti e dobbiamo sempre stare attenti a non bollirli o cuocerli troppo perché perdono tutte le proprietà nutritive.

Scottateli soltanto, un attimo in padella e poi nel piatto.

Conclusioni

Il fegato è uno degli organi più disintossicanti e non c’è nulla di meglio, per noi, di mangiare alimenti che aiutino questo organo a purificare il nostro corpo.

Le diete e gli alimenti aiutano il nostro organismo a migliorare e a migliorare la nostra esistenze.

Dove comprare la Garcinia Cambogia

Dove si compra in Italia la Garcinia Cambogia? Qui è…..

Se ti stai domandando dove si compra la Garcinia Cambogia, allora questo articolo fa al caso tuo, sopratutto perché ti dico come è possibile averla gratuitamente.

Quando stai per acquistare qualsiasi prodotto naturale, è necessario essere sicuri che il prodotto che stai comprando è naturale davvero e non riempito di prodotti sintetici o addirittura nocivi.

E’ altresì vero che il prodotto che desideri acquistare deve essere offerto al miglior prezzo possibile.

Ecco dove acquistarla.

Prodotto Prodotto Prodotto Prodotto

Sfortunatamente, la Garcinia Cambogia pura, anche solo come frutto, è un prodotto che non è sempre facile da trovare e da acquistare, e se disponibile, è spesso venduta a prezzi molto alti e fuori mercato.

Per questo motivo, ecco alcune informazioni dove comprare in Italia la Garcinia Cambogia al miglior prezzo possibile, anzi gratis.

Cosa è la Garcinia Cambogia?

Ancora prima di scoprire dove trovarla, magari in erboristeria, è necessario capire e comprendere bene come questo frutto naturale funzioni.

Si tratta di un frutto che all’apparenza assomiglia molto ad una zucca. Ma il suo interno riserva una sorpresa in quanto assomiglia più ad un limone o ad un arancio.

Da esso si estraggono i principali nutrienti con cui si producono integratori sotto forma di pillole.

Questo frutto non si vende e non si mangia solitamente alle nostre latitudini anche se è riconosciuto da secoli come un frutto che inibisce il senso di fame in modo evidente.

Come funziona la Garcinia Cambogia?

Ecco le migliori offerte per Garcinia Cambogia Extra Forte

Prodotto Prodotto Prodotto Prodotto

Alcuni dei motivi per cui questo prodotto è stato individuato come uno dei migliori alimenti per coloro che vogliono dimagrire, come probabilmente avrai letto su riviste e giornali, è perché non è solo un limitatore del nostro appetito ma anche un brucia grassi.

Questo significa che la Garcinia Cambogia ha delle proprietà anti ossidanti che aiuta a distruggere le cellule adipose che sono solitamente presenti nel grasso sotto cutaneo.

In questo modo, se hai grossi accumuli di grasso intorno ai fianchi (vedi anche maniglie dell’amore) allora, l’assunzione di questo frutto può fare la caso tuo.

Cosa si dice in giro?

Quando ti capita di leggere delle opinioni o delle recensioni sulla Garcinia Cambogia, in special modo quelle dei consumatori, avrai certamente modo di scoprire che uno degli effetti più evidenti è quella di sentirti meno affamato.

Per ottenere questo senso di sazietà è sufficiente prendere una pillola prima di ogni pasto.

Così facendo sarai in grado di mangiare la metà.

La conseguenza di tutto questo è semplicemente quello di assumere un numero di calorie minore ogni giorno, e quindi una perdita di peso.

Ma allora, la garcinia cambogia dove si compra?

La ragione per cui è importante sapere dove si trova la Garcinia Cambogia è perché stiamo parlando di un prodotto relativamente nuovo e spesso esaurito presso la maggior parte di fornitori.

Sebbene ci siano tante offerte online, il miglior e attendibile fornitore che ho trovato è quello che puoi raggiungere cliccando qui.

La serietà del fornitore in questione si vede anche dal fatto che nella spedizione comprende un flacone gratuito di Garnicina Cambogia che renderà l’acquisto davvero vantaggioso.

 

La Garcinia Cambogia funziona Opinioni, recensioni ed effetti collaterali

La Garcinia Cambogia funziona? Opinioni, recensioni ed effetti collaterali

Ci sono centinaia di prodotti sul mercato che promettono, in un modo o nell’altro di perdere peso.

Alcuni sono completamente chimici, altri sono decisamente pericolosi, quindi devo ammettere che per scrupolo sono sempre un po’ scettica a riguardo.

Ma se vi dicessi che esiste un prodotto completamente naturale, un frutto, che fa perdere peso, bruciare i grassi e controllare l’appetito?

Vi ho fatto venire un po’ di curiosità, vero? 🙂

Ecco dove acquistarla.

Prodotto Prodotto Prodotto Prodotto

Sappiamo tutti che non esistono “farmaci miracolosi” per la perdita di peso.

Allora che cos’è questa Garcinia Cambogia?

Ok, tra poco ve lo dico, e vi dirò anche dove comprarla ma prima facciamoci due risate.

Sarà per il suo nome esotico, o per la sua relativa diffusione, ma in molti chiamano la Garcinia Cambogia in modo bizzarro.

Ecco alcuni esempi:

  • garcina cambogia
  • carcinia cambogia
  • garnicia cambogia
  • garcinina cambogia

Ok, ora ritorniamo seri…..

Che cos’è la Garcinia Cambogia?

La Garcinia Cambogia funziona Opinioni, recensioni ed effetti collaterali: che cos'è la Garcinia Cambogia?

La Garcinia Cambogia, che come può far intuire il nome nasce e cresce sugli alberi del sud-est asiatico, è un frutto con l’esterno a forma di zucca.

Il suo interno, però, assomiglia di più ad un agrume, come limone o arancia.

Proprio per quell’acidità evidente, sin dall’inizio la Garcinia è stata utilizzata nei curry di pesce dalle signore locali.

Quasi da subito, però, le signore della casa hanno utilizzato la Garcinia per le sue proprietà mediche di guarigione.

Il frutto è perfetto per aiutare il corpo dopo un mal di stomaco o a curare i reumatismi e i parassiti intestinali.

Non è fantastico?

Quando la notizia ha superato i confini asiatici sono state fatte ricerche approfondite sul frutto e si è scoperto che il la Garcinia è ricca di  acido idrossicitrico o HCA.

L’acido è un acido citrico, appunto, che ha come caratteristica il senso di sazietà che dura parecchio a lungo dopo l’ingestione e poi riesce anche a bruciare i grassi.

Ha anche la capacità di alzare i livello di serotonina, che di fa star bene e che controlla i livelli di fame del nostro corpo.

Ecco le migliori offerte per Garcinia Cambogia Extra Forte

Prodotto Prodotto Prodotto Prodotto

Opinioni sulla Garcinia Cambogia

La Garcinia ha, da un certo punto in poi, colpito l’opinione pubblica in maniera molto positiva.

In una puntata di Dr. Oz, il talk show medico più famoso di tutti gli Stati Uniti, la rapper Missy Elliot, andò in trasmissione a parlare di come si sentisse bene e di come fosse dimagrita con solo 10 giorni di integratori alla Garcinia Cambogia.

Il ritorno dal punto di vista commerciale di questa intervista spontanea fu pazzesca, gli americani iniziarono ad incuriosirsi e a comprare Garcinia Cambogia.

Ci fu addirittura un tentativo di frode da parte di alcuni malintenzionati che misero in commercio una finta Garcinia targata Oz, e questo non fece altro che accrescere fama, studi e ricerche sulla Garcinia.

L’opinione più diffusa è molto positiva: la garcinia può aiutare nell’ossidazione dei grassi e aumenta il metabolismo bruciando parecchi grassi nella nottata.

La Garcinia è completamente naturale, è pura e potente.

Poi supporta il controllo dell’appetito, facilmente inibisce la produzione di grassi e contiene anche chetoni lampone che aiutano maggiormente a bruciare i grassi.

Ovviamente l’opinione pubblica, appunto, è molto favorevole all’utilizzo della Garcinia Cambogia come integratore in una dieta equilibrata e personalizzata.

Missy Elliott che è ancora testimonial completamente spontanea di questo prodotto ha perso più di 20 chili nei primi 6 mesi.

La cantante ha sempre sostenuto che nei mesi ha seguito una dieta moderata e che il consumo quotidiano del frutto cambogiano la aiuti a inibire i desideri zuccherini e la sazia più a lungo.

Vediamo ora le varie recensioni che partono sempre da una base scientifica, gli studi fatti sul prodotto.

La Garcinia Cambogia funziona Opinioni, recensioni ed effetti collaterali: opinioni

Recensioni sulla Garcinia Cambogia

Le recensioni devono sempre basarsi su quelli che sono degli studi che sono stati effettuati su ricerche scientifiche.

La prima ricerca scientifica è stata effettuata su dei ratti, dei topi da laboratorio, che sono stati seguiti per 5 mesi.

Sono stati divisi in due gruppi.

Il primo gruppo è stato alimentato con una dieta ad alto contenuto di grassi, il secondo gruppo è stato alimentato con una dieta sempre ad alto contenuto di grassi e con una porzione moderata di Garcinia Cambogia.

Il secondo gruppo ha avuto risultati sorprendenti: ha perso peso, ha abbassato i livelli di glucosio nel sangue e ha abbassato il livello di infiammazione cronica dovuta al cibo spazzatura ingurgitato.

E sugli esseri umani quali sono i risultati ottenuti?

Ci sono state una serie di ricerche random che parlano di più di 700 persone coinvolte che sono state seguite nel loro percorso personale con l’uso, più o meno giusto di Garcinia nel loro quotidiano.

Alcuni risultati sono sembrati meno sorprendenti di quelli di un qualsiasi farmaco bruciagrassi.

Ma ci sono sempre delle qualità sconvolgenti del frutto: il suo essere completamente naturale non è di certo da sottovalutare.

E poi qualsiasi tipo di dieta, senza un po’ di movimento fisico e un po’ di attenzione verso il cibo non serve a niente.

Quindi possiamo certamente dire che no, la Garcinia non è un prodotto miracoloso, ma dà una bella botta al nostro metabolismo.

Effetti collaterali della Garcinia Cambogia

In qualsiasi caso noi ci dovessimo trovare a lavorare per il nostro corpo e e per la nostra felicità dovremmo sempre pensare di parlare con il nostro medico curante.

E’ buona idea, infatti, parlare con il nostro dottore nel momento in cui dovessimo prendere un integratore alla Garcinia tutti i giorni.

Va da sé che sono stati fatti degli studi molto interessanti anche sulla tossicità o meno del frutto a lungo termine.

E i risultati sono stati davvero molto rassicuranti: non è stata trovata alcuna ripercussione sul corpo nel lungo periodo.

Alcune piccole controindicazioni sono state trovate su alcuni soggetti già debilitati (perché non è stata trovata differenza sostanziale tra l’integratore reale e un placebo) che hanno riscontrato nausea, problemi respiratori, mal di stomaco.

Gli integratori, poi, da acquistare, non devono essere altro che naturali.

Si possono scegliere integratori che hanno nel loro interno garcinia magnesio e potassio.

Gli ultimi due potenziano il potere del frutto.

Attenzione, però, a scegliere pillole o integratori che hanno più del 50 per cento di estratto naturale nel loro interno.

Questo è fondamentale per rendere il percorso assolutamente naturale e perfetto a lungo termine per non avere problemi di salute legati a un abuso di altre sostanze.

Conclusioni

La prima regola a cui dobbiamo sempre attenerci è quella della sicurezza e della salute del proprio corpo.

Proprio per questo abbiamo voluto raccontarvi di questo frutto, la Garcinia Cambogia, ancora troppo poco conosciuto ma davvero perfetto per integrare una dieta già moderata con un accompagnamento di attività fisica costante.

La percezione della bontà di questo prodotto sta nel suo essere completamente naturale e nello scegliere sempre e comunque nulla di chimico da ingurgitare per dimagrire velocemente.

La questione sicurezza è una questione che ho voluto tirare fuori perché non è facile fidarsi di ciò che si acquista e di ciò che mangiamo ogni giorno.

La Garcinia Cambogia è un frutto, una sorta di zucca con il sapore di un’arancia.

Ha nel suo interno l’acido citrico perfetto per bruciare i grassi e per accelerare il metabolismo.

Non è un prodotto miracoloso, inutile cercare miracoli dove i miracoli non esistono ma è un prodotto che funziona.

Bisogna avere cura di ciò che si mangia e non pensare che si possa dimagrire solo affidandosi a un prodotto, per quanto naturale e buono esso sia.

Ci vuol passione e molta pazienza per avere risultati duraturi e questo non è merito di nessun prodotto ma solo della volontà di ognuno di noi con un aiuto naturale e con tantissima fiducia nel prodotto, come in questo caso, perfettamente sano e compatibile con ciascuno.

Quindi sì alle opinioni da cui trarre le vostre conclusioni, sì alle recensioni delle persone che lo hanno già provato, sì allo studio degli effetti collaterali per non trovarsi impreparati.

La Garcinia è un prodotto piuttosto nuovo nel campo della dietistica, bisogna essere scrupolosi.

Il the verde fa dimagrire, ma quanto ne devo bere?

Il punto cardine di questo articolo è ben comprovato da studi scientifici appositi: bere the verde fa dimagrire.

Questo lo si può trovare su parecchi forum specializzati, dove si possono trovare varie opinioni su quali the comprare e dove comprarli, un modo perfetto per dimagrire velocemente.

In questo articolo vedremo anche come prepararlo e se sia meglio berlo freddo o caldo.

Il the verde

Il the verde fa dimagrire, ma quanto ne devo bere: il the verde

Partiamo dal presupposto che il the verde sia la bevanda più salutare del pianeta.

E’ una bevanda più disintossicante dell’acqua stessa, va bevuta calda ed è perfetta per molte cose.

Le prime che mi vengono in mente, random, è che il the è ricco di antiossidanti, è drenate e brucia calorie.

Il the verde, infatti, contiene sostanze che possono aiutare a perdere peso, anche grazie alla presenza di teina e caffeina che sono drenanti ed eccitanti.

Gli antiossidanti, poi, sono perfetti per il sistema immunitario e per le proprietà antitumorali.

Nel the verde troviamo le catechine.

Il più importante tra queste è l’EGCG (epigallocatechina gallato), una sostanza che può accelerare il metabolismo.

Infatti il the verde viene spesso utilizzato nelle diete, al posto dell’acqua, come bruciagrassi.

La catechina, in collaborazione con la caffeina presente, dà una botta forte al nostro metabolismo, accelerando e drenando tutto il grasso, l’adipe depositato insieme all’acqua che è molto presente e molto scocciante in problemi di ritenzione idrica forti.

L’EGCG funziona soprattutto nell’inibire un ormone che si chiama noradrenalina che può portare sia alla depressione che al mangiare in maniera compulsiva.

I neurotrasmettitori sono fondamentali per il nostro organismo ma qualche volta, con una secrezione maggiore o incontrollata, si possono avere effetti indesiderati a catena.

Ci sono poi diversi studi che affermano l’importanza del the nel bruciare i grassi durante l’esercizio fisico.

Vi sarà capitato svariate volte di vedere qualche atleta o il vostro vicino di palestra che beve the durante l’attività.

Questo è perché le proprietà contenute nel the spezzano la catena di grassi anche grazie al calore, ad una termogenesi alimentare presente nel the stesso, senza aggiunta di sostanze estranee o chimica.

Il calore non brucia solo il grasso superficiale, quello sotto pelle, ma anche quello viscerale, quello pericoloso che si insinua negli organi principali del nostro corpo, aumentando le possibilità di malattie cardiache o problemi cronici gravi come il diabete di tipo 2.

La bevanda ha come caratteristica il fatto di essere molto diuretica e al tempo stesso, proprio inibendo l’ormone della fame, di saziare in maniera convincente.

D’altronde non è un mistero che le popolazioni orientali che ne fanno un uso quotidiano non abbiano problemi legati al sovrappeso o all’obesità.

Ovviamente, anche in questo caso, non stiamo parlando di una sostanza miracolosa.

Non è che continuando a mangiare schifezze e cibo spazzatura ma bevendo il the si abbiano dei risultati pazzeschi.

Una buona dieta, con l’aiuto del the e dell’esercizio fisico possono dare risultati soddisfacenti.

Uno studio ha comprovato che in una giornata, anche solo con una tazza di the, si possono bruciare 80 calorie in più.

Che sembrano poche ma nel computo di un tempo determinato lungo come mesi di diete è un ottimo risultato.

Il the verde fa dimagrire, ma quanto ne devo bere: il the verde

Conclusioni

Il the verde viene visto come un elemento fondamentale e delizioso se si vuole iniziare un percorso di dieta e di miglioramento del proprio metabolismo e della propria vita.

Si può pensare al the caldo per dimagrire velocemente e capire quanto possa bruciare i grassi e accelerare il metabolismo.

Ma bisogna entrare nella forma mentis di fare qualcosa per se stessi, di vivere la vita con moderazione e con attenzione nei confronti di ciò che mangiamo e beviamo.

Perché il the verde non può fare il miracolo da solo, dobbiamo essere noi il vero miracolo delle nostre vite.

E possiamo farlo nel momento in cui ci mettiamo davanti a dei professionisti che possano curare il nostro corpo e la nostra mente, perché è solo nell’unicità della nostra persona in toto che possiamo raggiungere dei risultati che non siano solo quelli dei 3 chili persi in due settimane.

La mattina dovremmo alzarci, fare colazione e poi iniziare a fare esercizio perché è solo combinando le due cose che la nostra vita davvero potrà cambiare. E solo in meglio, come piace a me, come piace a noi.

 

Acqua Detox ricette brucia grassi e dimagranti

Ricette di acqua detox per stare in forma

A volte ci si sente stressati, ci si sente in preda a tutto ciò che è lo stress che viviamo ogni giorno della nostra vita.

E diciamo STOP.

Sui benefici delle diete disintossicanti ne abbiamo sentite tante.

C’è chi dice che fanno benissimo e chi dice che il nostro corpo si depura già abbastanza da solo.

Ma una buona idratazione fa bene sempre.

Il consiglio principe di tutte le diete è bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno.

Le acque detox sono delle bevande preparate apposta per eliminare tossine.

Guardiamo nello specifico.

Continua qui http://www.vailo.it/dieta-detox-disintossicante/acqua-detox-brucia-grassi-dimagrante/

Scopri quale è il momento peggiore per mangiare e come evitarlo

Scopri quale è il momento peggiore per mangiare e come evitarlo

Hai bene in mente qual è il momento peggiore per mangiare?

Di solito parliamo della notte, della sera tardi, del momento in cui più hai la compulsione di avvicinarti con i piedi scalzi, per non far rumore, al frigorifero e quindi poi mangiare tutto quello che ti trovi davanti!

Ti è mai capitato?

A me sì e poi dopo ci sono i sensi di colpa e quella voglia irrefrenabile di rifarlo.

Vediamo insieme quali possano essere le cause e come evitare i raid notturni nelle nostre cucine!

Le possibili cause e le soluzioni

1. La noia e altre cause caratteriali

A volte, si mangia solo per noia.

Per avere qualcosa da fare. O si può mangiare per tristezza, per noia, per ansia.

E questo provoca un meccanismo chiamato binge eating che è terribilmente compulsivo.

Identificare la causa del vostro problema, anche facendovi aiutare da un terapeuta potrà aiutarvi nell’essere meno ingordi.

2. Diario dell’umore

Partendo dal presupposto che mangiare senza avere fame può, ovviamente, nascere da problemi caratteriali e dell’umore perché non proviamo a tenere un diario di ciò che mangiamo e di come stiamo?
Questo con il tempo può aiutarci a capire quali siano le dinamiche e i bisogni che ci portano a mangiare.

3. La routine e la pianificazione dei pasti

Creare un’abitudine alimentare può aiutare a rendere il bisogno compulsivo meno invasivo. Parliamo, infatti, di pianificare pasti e abitudini per dare un senso a tutto quello che mangiamo durante il giorno, con orari stabiliti e piatti stabiliti precedentemente.

Non temete di essere schematici, in questo momento della vostra vita avete bisogno proprio dello schema che arriva fino all’orario in cui decidiamo di andare a dormire.

L’abitudine tranquillizza il nostro cervello e di conseguenza dovrebbe tranquillizzare anche i nostri bisogni.

4. Cercare sostegni emotivi, gettare il cibo spazzatura e mangiare regolarmente

Non avere timore di chiedere aiuto.

Cerca l’aiuto di un amico o di uno specialista se questo può servire a smuoverti dal tuo disagio che porta a mangiare cibo spazzatura o pasti disordinati durante il giorno.

Diamoci degli orari, cerchiamo di essere seri, non dobbiamo avere timore nel vivere il nostro contatto con il cibo con rispetto e con attenzione.

Gettiamo tutto il cibo cattivo che abbiamo in casa, non lasciamocelo davanti agli occhi.

Non siamo così forti da poter avere ingredienti ricchi di grassi per casa.

5. Mangiare proteine

Le proteine aiutano un sacco.

Aiutano a mantenere il nostro corpo attivo, nutrono i nostri muscoli, sono magri e saziano più a lungo, essendo a lenta ingestione.

Pollo, pesce, uova, latticini, mangiate almeno una proteina a pasto principale.

E cucinate gli ingredienti in maniera sana, senza eccedere nel condimento.

6. Distrarsi

Presa coscienza che il mangiare in maniera disordinata e ossessiva è una cosa che parte non dal nostro corpo ma dalla nostra testa facciamo in modo di riempire la nostra vita di cose belle, senza abbatterci e, soprattutto, facendo in modo di distrarci il più possibile.

Conclusioni

Sono dei suggerimenti piccoli, piccoli ma molto efficaci per un problema grande come quello del cibo compulsivo notturno.

Non lasciatevi sopraffare dalle vostre emozioni e non cercate di ovviare ai problemi con il cibo.

Il cibo è riparo, è casa, è una cosa bella e buona.

Da vivere con immenso rispetto, nei confronti del cibo e di noi stessi.