Come si realizza una crema viso alla bava di lumaca?

La crema viso alla bava di lumaca è un prodotto per skincare ricco di importanti principi attivi. È fonte di collagene, di elastina e di altre sostanze indispensabili per il benessere della pelle; non unge, non sporca ed è disponibile in numerose formulazioni per soddisfare qualunque esigenza.

Queste preparazioni possono essere per cute secca, grassa, mista o sensibile, oppure in maniera specifica antirughe o antiacne. Vi sono anche le creme viso biologiche, certificate e dotate di uno spiccato effetto antietà. La bava di chiocciola è un ottimo coadiuvante per combattere una serie di inestetismi, legati allo scorrere del tempo, al fattore ormonale, a un’alimentazione poco sana e così via.

Ma come si ricava la bava dai molluschi? Il procedimento è invasivo per gli animali? Il team di Nuvò Cosmetic, azienda leader nel settore del wellness, ci ha spiegato tutto quello che bisogna sapere sull’argomento. Abbiamo scoperto che i metodi di estrazione utilizzati sono green, e che esistono alcuni accorgimenti davvero utili per svolgere al meglio tutte le operazioni! CONTINUA

LE MAMME PREDILIGONO UNA SANA ALIMENTAZIONE BIO CON FILENI

Le mamme, si sa, prestano una grande attenzione al cibo che danno ai loro figli e prediligono un’alimentazione biologica perchè giustamente è ritenuta più sana. Fin da quando aspettano, verrebbe da dire, cambiano il loro atteggiamento verso gli alimenti. Durante la gravidanza si indirizzano su produttori che possano garantire cibi sani e privi di sostanze considerate pericolose.

Un buon aiuto in cucina, da questo punto di vista, lo possono dare le carni bio allevate da Fileni. L’azienda marchigiana da 20 anni è sinonimo di esperienza nel campo del biologico, e offre una straordinaria attenzione alla tradizione gastronomica italiana. Carni Biologiche consigliate dagli esperti di nutrizione che rispettano l’ambiente e gli animali e che si distinguono per il loro gusto unico. La filiera controllata di Fileni è un esempio virtuoso di passione e dedizione al servizio della sostenibilità. Ecco perché le mamme attente, sanno scegliere qualità e tradizione.

Fileni arriva anche a coltivare le materie prime che utilizza per i mangimi biologici serviti ai loro animali da allevamento. Una linea di carne, insomma, di altissima qualità, perfetta per prendersi realmente cura della propria salute. Proprio come fanno le mamme. CONTINUA

Dolori addominali, quali possono essere le cause?

I dolori addominali possono essere correlati a vari stati patologici. Il singolo soggetto che ne soffre può cercare in autonomia di valutare, almeno in prima battuta, le motivazioni per cui il dolore si è sviluppato. A volte può semplicemente trattarsi di un sintomo da correlare al pasto appena terminato, a difficoltà nella digestione o anche a patologie correlate allo stress. In vari casi il dolore addominale si ripresenta con una certa frequenza; fermo restando che un consulto dal proprio medico curante è sempre una buona abitudine, in alcuni casi i dolori addominali si possono alleviare utilizzando rimedi naturali o comuni farmaci da banco.

Quando il dolore addominale ci deve preoccupare


Come avviene per numerosi sintomi, anche nel caso dei dolori addominali le cause possono essere molteplici. Si va dalla gastrite fino alle infiammazioni dell’appendice o a problemi intestinali gravi o cronici, come ad esempio la celiachia. Nel momento in cui il dolore è particolarmente acuto o ha una manifestazione molto frequente, o ancora non è transitorio ma permane nel tempo, il consiglio è quello di recarsi dal proprio medico. Se il dolore è particolarmente intenso è meglio correre al più vicino servizio di Pronto Soccorso, in modo da poter ottenere l’aiuto da parte del personale sanitario. Il nostro corpo ci segnala, tramite il dolore, il fatto che qualcosa non sta andando in modo corretto, meglio quindi chiedere consiglio al medico.

I rimedi in farmacia


Alcune problematiche correlate al dolore addominale sono ben note e conosciute, anche da coloro che ne soffrono. La gastrite è una patologia molto diffusa, ma il dolore addominale può essere correlato a un pasto molto abbondante, a dismenorrea, a un colpo di freddo preso subito dopo i pasti. In tutti questi casi, o quando si avverte un dolore molto leggero, è possibile utilizzare farmaci antinfiammatori per dolori addominali. Si tratta solitamente di probiotici che fungono da regolatori della flora intestinale. Se il dolore è correlato invece a problemi gastrici, quindi si manifesta nella parte alta dell’addome, allora è possibile utilizzare farmaci cosiddetti gastroprotettori, che aiutano la funzionalità dello stomaco. Sono disponibili anche farmaci da banco che aiutano chi soffre di dismenorrea, un disturbo che si manifesta con un preciso quadro clinico. CONTINUA

Crema viso giorno: i consigli per scegliere quella giusta

Di creme viso ce ne sono di tutti i tipi e scegliere quella giusta può essere davvero difficile: una giungla di prodotti che confonde e si affastella confondendo le idee anche delle acquirenti più sicure e convinte. 

Ecco allora i consigli che VAILO stavi cercando per scegliere la crema giorno giusta per te!

A cosa serve la crema viso giorno?

La pelle è la barriera che protegge l’organismo da tutte le aggressioni esterne e funge da valvola di sfogo per permettere al sudore e alle sostanze in eccesso, come il sebo, di fuoriuscire all’esterno. Tali funzioni si svolgono costantemente nel corso della giornata e vengono regolate dall’epidermide attraverso il film idrolipidico, un sottile strato presente sulla superficie del viso che è formato da lipidi e acqua. Il film idrolipidico impedisce il passaggio di batteri e altri microorganismi all’interno della cute e, al contempo, trattiene l’idratazione e il sebo rilasciato dalla pelle, così da mantenere idratato e morbido il viso. I cosmetici per la skincare, come la crema idratante, aiutano a rafforzare il film idrolipidico, rendendolo quindi più performante nel trattenere l’idratazione cutanea, e donano alla pelle nutrienti essenziali per mantenerla più distesa ed elastica, come il collagene. Con il passare degli anni, infatti, molecole fondamentali per l’idratazione della pelle, come l’acido ialuronico, e proteine importanti per l’elasticità cutanea, come il collagene e l’elastina, diminuiscono costantemente poiché la loro produzione endogena subisce un progressivo calo. Per tale motivo è bene scegliere una crema idratante giorno che aiuti a rigenerare la cute in profondità, così da contrastare i cedimenti del viso tipici dell’età. Le creme viso giorno di L’Oréal Paris, disponibili sul sito della casa cosmetica francese, aiutano a idratare la pelle e a ravvivarla, così da favorire la coesione cutanea e donare al viso un aspetto più giovane e fresco. CONTINUA

La micoterapia e l’utilizzo dei funghi come medicina

La micoterapia è una forma alternativa che deriva dalla medicina tradizionale cinese. Consiste nell’utilizzo di determinati funghi per prevenire e contrastare disturbi fisici attraverso le tecniche riprese dall’ayurvedica. Funghi e miceti, infatti, possiedono incredibili proprietà e, proprio per questo, possono diventare i migliori alleati per il nostro benessere. Vediamo quindi come funziona la micoterapia e per quali situazioni è fortemente consigliata. Inoltre, se l’argomenti vi affascina è possibile frequentare dei specifici corsi di micoterapia

Come funziona la micoterapia?

Questa disciplina sfruttale potenzialità dei funghi, distinguendoli in superiori ed inferiori. I primi sono anche detti macromiceti o funghi macroscopici e comprendono, tra i tanti, anche i fughi commestibili. I funghi inferiori, invece, sono detti microscopici o micromiceti che non sono utilizzati ai fini di questa terapia. Lo scopo della micoterapia è quello di rinforzare il sistema immunitario e di riequilibrare l’organismo per ritrovare il benessere fisico e mentale. Tra i macromiceti utilizzati per questa terapia ci sono l’Agaricus Blazei, l’Auricularia Auricula-Judae e molti altri ancora. Difatti Ogni fungo è impiegato per un preciso obiettivo di benessere e, qui di seguito, proveremo a fornirti una breve panoramica. 

I macromiceti impiegati per la micoterapia

Per proteggere e rafforzare il sistema immunitario i macromiceti più consigliati sono l’Agaricus Blazei e l’Auricolaria Judae. Quest’ultimo è utile per la salute del sistema cardiovascolare e per prevenire le infiammazioni o le conseguenze dell’accumulo di stress. Per chi vuole ridare vitalità al metabolismo e prendersi cura della salute del sangue, invece, il Coprino è il fungo più indicato. Lo stesso vale per la Grifola Frondosa, meglio noto come Maitake che, tra i tanti benefici è in grado di risollevare il metabolismo affaticato da eccessi di grassi e glucosio.  CONTINUA

Salute e sigaretta elettronica: facciamo chiarezza

Le sigarette elettroniche stanno spopolando sui mercati mondiali, nonostante siano ancora al centro di numerosi dibattiti. Ciò che si conosce con certezza è il fatto che, in termini di salute, le e-cig hanno un impatto meno dannoso se paragonato a quello provocato dal consumo abituale di sigarette tradizionali.

In effetti, funzionano semplicemente grazie a dei liquidi che, una volta riscaldati, divengono vapore e richiamano le tipiche sensazioni del fumo. Naturalmente, tutto avviene attraverso processi differenti e del tutto innovativi, con cui ci si potrà garantire un’esperienza tanto interessante da poter pensare di smettere definitivamente di fumare.

Con un mercato in costante crescita, sono sorti appositi shop da cui acquistare sigarette e liquidi di qualità certificata, come il sito online Terpy: da sempre, una garanzia per gli amanti dello svapo. CONTINUA

Temperatura corporea e Salute: mantenerla nel range fisiologico aiuta il metabolismo corporeo e il peso forma

La temperatura corporea è uno dei primi segnali che indicano il mantenimento in salute di un organismo. Essa viene in linea di principio mantenuta a un valore costante per garantire il corretto funzionamento del corpo.

Negli esseri umani, è compresa tra i 36,1 °C (mid-notte) e 37,8 °C (tardo pomeriggio), con una media che è di 37 ° C. La temperatura è variabile a seconda dell’individuo, della sua età, della stagione, dell’attività fisica, della dieta, della bevanda e del ciclo mestruale nelle donne (che hanno una temperatura corporea superiore di 0,2 ° C in relazione agli uomini). La regolazione della temperatura corporea prende il nome di termoregolazione e quando il corpo mantiene correttamente una temperatura costante si parla di omeotermia.

La temperatura corporea aumenta quando compare la febbre; il suo scopo è distruggere i batteri o virus che non tollerano questo eccesso di calore. Promuove inoltre l’intervento del sistema immunitario che combatterà contro l’infezione. La temperatura corporea aumenta anche con l’attività fisica. Questo calore è compensato dalla traspirazione che costituisce il principale sistema di termoregolazione. La temperatura diminuisce in caso di raffreddamento a causa di un’atmosfera particolarmente fredda o se il corpo viene posto a contatto con un corpo freddo. Può anche essere dovuto all’evaporazione del sudore (questa è la funzione del sudore), soprattutto in presenza di vento. CONTINUA

Tagliare i capelli: serve davvero a rinforzarli?

Mito o realtà? Il taglio – o addirittura la rasatura – dei capelli serve davvero a renderli più forti e in salute? Sfatiamo alcune false considerazioni a proposito della cura dei capelli con qualche consiglio per una chioma sana e lucente… senza ricorrere a scelte drastiche.

In una congiuntura storica decisamente particolare, in cui uscire di casa per andare dal parrucchiere è un lusso da concedersi con gran parsimonia, prendersi cura dei propri capelli è più complicato del previsto. Stress, freddo, pioggia e altri agenti atmosferici influiscono pesantemente sulla salute della nostra chioma, e l’invito a restare a casa il più possibile può contribuire, alla lunga, a impigrirci, facendoci scordare qualche buona beauty-routine diligentemente appresa. Tra queste, ad esempio, l’applicazione di maschere e prodotti specifici, oppure l’uso di integratori mirati come i prodotti della linea Lievito Sohn. Ecco che, in men che non si dica, ci si ritrova alla ricerca di una soluzione drastica e veloce per rinfoltire la chioma e rinforzare i capelli: ma il taglio è davvero la strada giusta? 

A cosa serve tagliare i capelli? 

Se non per puri e leciti motivi estetici, tagliare i capelli elimina la parte finale del capello, che nella maggior parte dei casi è sempre la parte più incline a rovinarsi, seccarsi o spezzarsi. Ma usare le forbici è anche il metodo migliore per rinforzare i capelli? La risposta – quasi all’unanimità – è no: il taglio, infatti, così come la rasatura, non serve assolutamente a rinforzare i capelli; bensì, eventualmente, permette giusto di eliminare la parte più danneggiata, secca o sfibrata del fusto dei capelli. Questo è vero soprattutto in presenza delle famigerate “doppie punte”, un problema comune ai capelli che non vengono sottoposti da molto tempo a un taglio (o anche a una semplice “spuntatina”). CONTINUA

Cicli mestruali dolorosi: cause e trattamenti della dismenorrea

La dismenorrea è il dolore che precede, accompagna o segue le mestruazioni. La causa di questo dolore non è ben nota. L’esame clinico e ginecologico deve essere accurato, vengono richiesti esami aggiuntivi a seconda dei casi e dell’orientamento diagnostico, ma nella maggior parte dei casi questa sensazione non è così invalidante da richiedere un intervento invasivo. Spesso ci si reca in farmacia alla ricerca di una cura che possa alleviare questo dolore sordo e acuto, e la risposta risiede nei classici antinfiammatori non steroidei che agiscono nella ricaptazione dell’accumulo di ciclossigenasi infiammatorie (prostaglandine). 

Infatti tra le cause più accreditate nel mondo scientifico sembra che la dismenorrea sia causata da concentrazioni eccessive di prostaglandine, ormoni che provocano la contrazione dell’utero durante le mestruazioni e il parto. Il dolore è spiegato da un rilascio di questi ormoni durante il distacco dell’endometrio (la membrana che riveste l’utero) durante il periodo delle mestruazioni, provocando la contrazione dell’utero e la riduzione del suo apporto di sangue.

I fattori che possono aggravare ulteriormente il dolore associato alla dismenorrea primaria includono l’inclinazione dell’utero all’indietro (retroversione dell’utero) piuttosto che in avanti, ciclo più intenso o irregolare, mancanza di esercizio fisico, stress psicologico o sociale, fumo, consumo di alcol, sovrappeso, storia familiare di dismenorrea e inizio delle mestruazioni prima dei 12 anni. CONTINUA

Come trattare i dolori muscolari e articolari: consigli pratici e rimedi

Quando si parla di dolori muscolari e articolari è molto probabile che si pensi anche al modo in cui farsi passare il dolore velocemente. Molte persone amano usare il gel Lasonil con funzione antidolore, ottimo prodotto che permette un recupero rapido.


Ma quali sono i consigli che possiamo dare a coloro che soffrono di dolori frequenti e cercano dei trucchi per migliorare la propria vita eliminando qualche cattiva abitudine e inserendone di migliori?

Consigli per evitare i dolori muscolari e articolari

Il primo consiglio che vogliamo dare non può che essere quello di muoversi: l’esercizio fisico, infatti, riduce il dolore perché rafforza i muscoli che servono a sostenere le articolazioni. Si può camminare, fare tai chi e andare in piscina che sono considerate discipline decisamente soft ma al tempo stesso interessanti come risultati. CONTINUA

Foodspring, recensioni & opinioni (mediche): ecco cosa abbiamo scoperto

Oggi abbiamo voglia di parlare di Foodspring e tutto quello che è il mondo che c’è intorno a questa azienda e vedremo quali sono le opinioni delle persone che l’hanno usati questi prodotti e come questi prodotti sono in grado di portare, nella nostra vita, un bel po’ di proteine e tutta quell’alimentazione sportiva che può migliorare il nostro modo di mangiare ogni giorno. Ma vediamo di cosa si tratta.

Cosa è esattamente Foodspring?

Foodspring, recensioni & opinioni (mediche): cosa è esattamente Foodspring? Scopriamolo insieme....
Foodspring, recensioni & opinioni (mediche): cosa è esattamente Foodspring? Scopriamolo insieme….

Tutto questo movimento ha avuto inizio nel 2013quando due amici hanno iniziato a pensare a un modo per migliorare il nutrimento di ognuno con dei prodotti che fossero certificati e di ottima qualità. 

Innanzitutto dobbiamo partire dal presupposto che l’azienda ha da subito preso la certificazione Bio per le sue proteine in polvere che sono, in maniera indissolubile, il core business da cui partono la maggior parte dei prodotti che hanno un alto valore proteico, appunto, e sono dietetici.  CONTINUA

Importanza dello “star bene mentale” sullo “star bene fisico”

Lo star bene mentale è strettamente correlato allo stato di benessere fisico, sono numerosi gli studi e i test che hanno provato come sia fondamentale trovare il perfetto equilibrio interiore tra mente e corpo per poter godere pienamente delle gioie della vita. 

Quando ci sentiamo depressi, tendiamo a dormire meno, a sentirci privi di energia e a ingrassare, all’inverso, se per qualche ragione aumentiamo di peso, la nostra autostima cala, ci sentiamo meno attraenti e meno sicuri.

La compromissione del benessere mentale spesso nasce da un senso di insoddisfazione verso sé stessi che alimenta i livelli di negatività e diminuisce la voglia di cambiare, motivo per il quale è importante lavorare su stessi per accettarsi, avere maggiore fiducia e autostima e affrontare al meglio qualsiasi cambiamento. CONTINUA