Semi di Chia, come utilizzarli in gravidanza per ottenere il meglio

Avete mai sentito parlare della bontà dei semi di chia in gravidanza?

Innanzitutto andiamo con ordine, capiamo quanto ne sappiamo di gravidanza.

La gravidanza è un periodo bellissimo e un po’ difficile per ogni donna abbia vissuto o lo stia vivendo in questo momento.

Io, per esempio, che mamma non lo sono, vivo con grande apprensione le gravidanze delle mie amiche e mi sono fatta una cultura su cosa faccia bene e su cosa faccia male, su quali siano i problemi principali di una gravidanza comune, come l’anemia.

Il 90 per cento delle mamme in progress, nei nove mesi, inizia a soffrire di anemia, di carenza di ferro.

Un po’ perché tutto si scombussola con un altro esserino nella pancia, un po’ perché si mangia per due, ci si nutre per due.

Ma non si sa mai cosa mangiare, si pensa sempre a cosa possa far bene e basta, senza danneggiare né se stesse, né il bambino.

Da un po’ di anni non faccio altro che leggere quanto facciano bene i semi di chia, ne ho parlato con le mie amiche e ne sono rimaste non solo colpite, li hanno usati e non hanno mai smesso.

Andiamo a guardare nello specifico per quale ragione i semi di chia siano così indicati nelle gravidanze, ricordando che abbiamo già parlato di questo tema in Semi di chia per dimagrire: proprietà e benefici

Ne volete sapere di più, vero?

Allora seguitemi e non ve ne pentirete.

I semi di chia in gravidanza

Quando siete in gravidanza il vostro organismo ha bisogno di tutto e i semi di chia hanno nel loro interno tutto!

Questo è quello che viene da dirvi come prima cosa, che poi per me è la cosa fondamentale.

Se avete bisogno di proteine, di carboidrati, di vitamine, di fibre e di sali minerali, beh, i semi di chia ne sono ricchi.

Ora che aspettate un bambino dovete capire che il corpo subisce una serie di scompensi piuttosto comuni come il cercare di mantenere in equilibrio la pressione.

I semi di chia aiutano a mantenere stabile la pressione e poi assorbendo l’acqua favoriscono il funzionamento intestinale migliore.

I semi di chia riescono anche a eliminare le tossine in eccesso e a tenere basso il livello di glicemia.

Molte volte, oltretutto, vi sentirete gonfie, grazie a questi semi magici riuscirete a sentirvi più sazie.

Infatti, ricchi di fibre, sono ricoperti da un gel, un gel che dona una senso di sazietà completamente naturale.

Sono anche privi di glutine e antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi!

semi-di-chia-e-gravidanza

I semi di chia, la loro storia e la carenza di ferro

Come dicevo in precedenza il problema che molte mamme in attesa vivono è quello della carenza di ferro.

La carenza di ferro è naturale in gravidanza, è come se il nostro corpo dovesse prendere le misure, come se a volte non ce la facesse a equilibrarsi con due persone nello stesso corpo (e come dargli torto).

I semi di chia sono ricchissimi di ferro, hanno 10 milligrammi di ferro in 100 grammi di semi, il triplo della presenza di ferro che si trova negli spinaci, i famosissimi spinaci di Braccio di Ferro (appunto).

I semi di chia sono uno degli alimenti più antichi di cui siamo a conoscenza. Derivano da una salvia hispanica già molto conosciuta ai tempi dei Maya e degli Aztechi. Già a quei tempi erano ben note le proprietà salvifiche e nutrizionali di questi semi.

Si narra, infatti, che i guerrieri aztechi li portassero con sé durante le missioni perché pochi di questi semi donavano energia sufficiente per star bene per più di 24 ore.

Avevano così tanta importanza, a quell’epoca, che venivano usati come moneta, per gli scambi, come sacrificio agli dei, come omaggio ai capi religiosi.

I semi di chia persero il loro valore quasi magico a causa dei conquistadores spagnoli che portarono con sé frumento e orzo vietando la coltivazione dei semi, forse per timore della sua ascendenza magica sulla popolazione.

Figurarsi che solo nel 1991, grazie ad alcuni studi di alcune università dell’America Meridionale, i semi di chia sono stati nuovamente coltivati.

Tutto questo excursus per dirvi cosa?

Per dirvi che i semi di chia sono davvero magici e, soprattutto in gravidanza, apportano molto senza togliere nulla, senza provare nessuno scompenso dal punto di vista organico ma riuscendo ad equilibrare magnificamente tutto quello che a noi donne serve in un momento così delicato.

semi-di-chia-e-gravidanza

Come utilizzarli?

Come possono essere utilizzati?

I semi di chia possono essere utilizzati per una alimentazione equilibrata, sia in piatti dolci che in quelli salati.

Anche la colazione può diventare più energetica aggiungendo i semi di chia al latte e ai cereali.

E’ possibile anche mescolarli nella farina per rendere magici pasta, pane e focacce.

O sono considerati un ottimo addensante per frullati e budini.

La quantità non dovrebbe superare i 25 grammi al giorno, però, mi raccomando.

E ricordatevi che potete aggiungerli a zuppe, a vellutate, a insalate.

Vi voglio lasciare una ricetta che è un vero e proprio elisir, segnatelo e usatelo, come una bevanda energetica e completamente naturale da usare durante il giorno:

  • 4 o 5 cucchiai di semi di chia tostati in precedenza e poi macinati nel mixer
  • 4 litri d’acqua
  • 4 o 5 limoni
  • 4 o 5 cucchiai di zucchero

Miscelate il tutto e usatelo durante il giorno quando vi sentite stanche o affaticate, vi aiuterà moltissimo.

Conclusioni

Avete visto a quante cose servono i semi di chia in gravidanza?

Questi semi magici hanno una storia così affascinante che non posso non pensare che siano davvero preziosi.

Aiutare le donne in gravidanza riuscendo ad armonizzare un corpo così delicato è davvero una magia.

La pressione, la glicemia, la carenza di ferro, ecco a cosa servono i semi che possono essere utilizzati in un sacco di ricette differenti, tutte davvero interessanti, tutte utilizzabilissime.

E tu come vorresti usare i semi di chia?

Perché non mi scrivi nei commenti qual è il modo migliore, fino ad ora, in cui hai mangiato i semi di chia, i semi magici dei Maya?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *