La cucina a vapore per salute e dimagrimento

La cucina a vapore per salute e dimagrimento

La giusta alimentazione è fondamentale per stare in forma e perdere peso ma è anche molto importante che tipo di strumenti da cucina si utilizzano nel preparare le pietanza ed il tipo di cottura che si esegue; ad esempio si può immaginare la netta differenza nel cuocere qualunque cibo in una friggitrice o in una vaporiera, nel primo caso sarà unta di olio, grassa, poco salutare e con principi attivi deteriorati, nel secondo caso sarà molto più salutare, senza olio e con principi attivi ancora presenti in buona quantità.

Alcuni tipi di trattamento del cibo con strumenti da cucina specifici permettono di creare piatti di qualità, molto meno grassi, salutari e che aiutano il dimagrimento.

Non sempre le cucine più elaborate sono le più gustose, ci sono anche cibi che hanno un sapore già marcato di natura, basta non “distruggerlo” con la cottura e non coprirlo con troppe spezie in modo da farlo uscire allo scoperto.

Perché la cucina a vapore aiuta il dimagrimento?

Questa metodologia di cottura è uno dei metodi più antichi per cucinare ed ultimamente con il diffondersi di stili di cucina salutare il vapore sta ritornando di moda in Italia con l’apertura di ristoranti specializzati. Ma sono presenti anche molti siti web che forniscono articoli per la casa, cucina e casalinghi come rotex.net

Questa cucina aiuta a dimagrire semplicemente perché:

  1. Poche perdite: si riesce a mantenere l’apporto nutritivo della pietanza, diminuendo ulteriori richieste di sostanze nutritive del corpo con altri pasti
  2. Risalta il sapore: non è quindi necessario aggiungere ulteriori spezie, riducendo in questo modo di molto le calorie aggiunte
  3. Mantiene il potere saziante: considerando i due elementi sopracitati come risultato otteniamo minore fame, poiché il nostro corpo è più “sazio” e soddisfatto di ciò che ha assorbito.

Perché la cottura a vapore è più salutare?

I motivi principali sono 2 e derivano principalmente dal fattore “temperatura”, con la cottura a vapore le temperature si mantengono dai 100 ai 120° gradi, mentre con altri tipi di cotture ( griglia, forno, padella, ecc..) la temperatura oscilla tra i 120 e i 220°.

Infatti come abbiamo già detto i principi nutritivi come vitamine, minerali, enzimi e cosi via, vengono alterati, o meglio bruciati a causa delle alte temperature.

La cottura a temperature elevante sprigiona sostanze nocive

Tutti abbiamo sentito parlare che i cibi bruciati sono cancerogeni, il bruciato è la manifestazione della morte della vita, sulle zone bruciate del cibo sono state letteralmente uccise tutte le sostanze nutritive, ma non finisce qui.. Viene anche generata una pericolosa sostanza: l’acrilamide.

L’acrilamide è una sostanza nociva per il sistema nervoso ed è potenzialmente cancerogena, si presenta sui cibi nel momento in cui vengono trattati a temperature superiori ai 120 gradi, quindi non viene generata con il vapore.

Si presenta quando:

  • La temperatura è superiore ai 120°
  • La cottura è prolungata oltre i 15 minuti
  • l’alimento è fritto
  • l’alimento è precotto e viene consumato in seguito

Strumenti della cottura a vapore

Oltre alle vaporiere professionali è possibile trovare altri tipi di soluzioni che possono essere idonee a diverse esigenze come una normale pentola con fondo rialzato munita di cestello, con un forno a microonde combinato (che tra l’altro è tra i migliori metodi) e con una pentola a pressione con cestello.

Cucina con forno a microonde a pressione

Una buona combinazione è costituita da un forno a microonde combinato con la vaporiera, sono dei particoli forni a microonde che permettono di cucinare con il vapore, vi accorgerete della funzione se trovate la scritta STEAM=VAPORE. I tempi di cottura sono tra i più veloci e le sostanze nutritive non subiscono molte alterazioni.

Pentola a pressione con cestello

Grazie alla capacità di trattenimento della pressione si riesce a raggiungere velocemente la temperatura ideale per cuocere a vapore, i famosi 120°, il cestello interno compirà il proprio dovere creando una cucina a vapore salutare e veloce.

Cottura con il wok

Il wok è la tipica padella tonda cinese ed è proprio in questo modo che in oriente nacque la cottura a vapore. Il meccanismo è identico, sul fondo l’acqua viene portata ad ebollizione creando il vapore che cuocerà il cibo presente nel cestello superiore,

Quali cibi si possono preparare al vapore?

Un po di tutto, ma considerando che stiamo parlando non solo di salute ma anche di dimagrimento, provate a cuocere le migliori alleate delle diete, le verdure, come ad esempio la zucca e le zucchine, rimarrete stupiti dal sapore che sprigioneranno con il vapore e al contrario di ciò che si pensa avranno anche un’ottima croccantezza!

Oltre alle verdure, pesce e crostacei danno il loro meglio se cucinati a vapore. Anche la carne può essere cucinata ma è necessario inserire fettine più piccole altrimenti si rischia di farla rimanere troppo cruda.

Quindi in conclusione, per una cucina salutare nel vostro arsenale di articoli per la casa ricordate di avere sempre con voi strumenti per poter cucinare anche con il vapore.

 

Add Comment