Guadagnare Online: ecco come guadagnare con Internet

[call_to_action color=”red” button_text=”Cerchi Lavoro?” button_url=”http://www.vailo.it/lavora-con-noi”]
Vuoi guadagnare Online? Allora potresti lavorare con noi. Clicca sul pulsante qui accanto per avere maggiori informazioni.
[/call_to_action]

L’idea di guadagnare online è qualcosa a cui tutti, più o meno, hanno pensato. Il contenuto di questa pagina rappresenta una serie di passaggi che immancabilmente seguo ogni volta che ho la necessità di creare un nuovo progetto online o sito web, descrivendo esattamente come guadagnare con Internet in modo efficace e continuativo.

Ti è mai capitato di leggere degli articoli su come guadagnare su Internet che finiscono in realtà con chiederti di acquistare qualcosa? Penso proprio di si, come è capitato anche me tantissime volte. Quello che voglio invece fare io, è fornirti una guida completamente gratuita su come avviare la tua attività su Internet, magari lavorando da casa.

1) Scegli il tuo argomento

guadagnare online argomento da scegliere

Bene, la prima cosa che è necessario decidere è scegliere l’argomento del quale ti vuoi occupare. E per farlo si possono scegliere due strade; la prima è quella di occuparti di un tema attuale e popolare, mentre l’altra è quella di scegliere invece un tema di interesse personale. Per quella che è la mia esperienza, ti suggerisco la seconda strada, questo perché è facile perdere entusiasmo e motivazioni quando si tratta un argomento per il quale non nutriamo un sincero interesse.

Per scegliere l’argomento giusto per te, fai una lista dei tuoi interesse e delle tue passioni. La lista può includere indistintamente temi sportivi, arte, animali o qualsiasi cosa generi in te interesse, curiosità o anche preoccupazione. Fallo ora, non aspettare, in questo modo potrai seguirmi al passo successivo che sarà quello di andare in profondità per trovare un tema specifico e ben definito.

A questo punto hai una scelta davanti a te; scegliere un argomento molto popolare, oppure uno più di nicchia. Facendo questo però ricorda che:

  • Argomento popolare: tante persone interessate ma anche maggiore competizione
  • Argomento di nicchia: meno persone interessate ma anche meno competizione

Ora ti starai chiedendo, come faccio a stabilire il livello di diffusione di un tema e la relativa competizione? Tramite una serie di strumenti gratuiti che puoi utilizzare anche stando comodamente seduto dallo studio di casa tua. Tieni a mente però che questa strategia non ha un valore scientifico ma ci serve per farci un idea più o meno approssimativa di quello che si vuole scoprire.

Collegati con Google.it e digita tra virgolette il tema che hai scelto (es: “dieta”). Come puoi vedere dall’immagine che segue, l’argomento è moooooolto diffuso.

dimagrire

Secondo Google, per il termine dimagrire ci sono 639.000 pagine che parlano di questo argomento. Proviamo allora ad usare un termine più specifico come “dimagrire in una settimana”. Ecco quello che Google ci suggerisce…..

dimagrire_una_settimana

In questo caso, il numero delle pagine con cui competere scende drasticamente, passiamo dai 639.000 per il termine “dimagrire”, ai 35.400 per la ricerca “dimagrire in una settimana”. Così facendo si ha un’idea indicativa della popolarità del tema scelto.

Ora che hai capito il meccanismo, ripeti questa procedura per tutti gli argomenti che hai aggiunto alla tua lista. Alla fine di questa veloce analisi, avrai degli elementi in più per scegliere l’argomento migliore.

Se Google ci fornisci una valutazione sulla popolarità degli argomenti, SemRush è utile per scoprire il livello di competizione . Una volta collegato con il sito, inserisci la parola chiave che meglio rappresenta la tua nicchia di mercato (es: dimagrire in una settimana) e clicca sul pulsante Cerca.

Le risposte che otterrai saranno molte, ma inizia dalla lista dei possibili competitori che puoi trovando cliccando sul link “Competitor” (che trovi in alto a sinistra). L’elenco che ottieni riporta quali sono i siti che hanno più visibilità su Internet per il termine da te digitato. Studiali per capire se e come puoi fare meglio di loro in termini di contenuti e servizi.

[call_to_action color=”yellow” button_text=”Cerchi Lavoro?” button_url=”http://www.vailo.it/lavora-con-noi”]
Vuoi guadagnare Online? Allora potresti lavorare con noi. Clicca sul pulsante qui accanto per avere maggiori informazioni.
[/call_to_action]

2) Apri il tuo sito su Internet

Apri il tuo sito Internet

Nome a dominio. Bene, ora che sei sicuro che nella tua nicchia di riferimento c’è spazio anche per te, devi scegliere il nome di dominio (es: www.vailo.it) e registralo presso il tuo fornitore di hosting di fiducia. Ce ne sono molti in Italia, tra questi ti consiglio Aruba o Register.it. Qui potrai registrare il dominio e attivare lo spazio web dove pubblicare le pagine.

Installa WordPress. WordPress è lo strumento più facile e completo che conosca. Una volta familiarizzato con l’interfaccia utente, sarà possibile aggiungere, modificare o togliere articoli e immagini dal sito con estrema facilità. Per chi è alle prime armi, consiglio la visione di questa guida gratuita. Questo strumento, tra le altre cose, consente anche la facile implementazione di un carrello per le vendite dei servizi proposti (ad esempio un ebook, oppure una semplice consulenza). Il carrello può essere legato a PayPal per essere in grado di ricevere nel giro di pochi minuti dei pagamenti con carta di credito.

Pubblicizza il tuo sito. Tutto è pronto se sei arrivato fino a questo punto. Manca solo una cosa: i visitatori. Ora, per generare traffico verso il sito, è possibile utilizzare diverse strategie. La più comune è quella di ottimizzare il sito per i motori di ricerca (tecnica che prende il nome di SEO). In sostanza, con la SEO, sarai in grado di far apparire il tuo sito in cima ai risultati quando un utente utilizza una parola chiave su Google (es: abbigliamento sportivo). Ma la SEO è una tecnica che si apprende e si applica con un po’ di esperienza.

In alternativa a strategie gratuite, è possibile utilizzare dei servizi a pagamento come AdWords e Facebook Ads. Questi sistemi consentono di pubblicare degli annunci a pagamento e di ottenere visibilità immediata rispettivamente su Google e su Facebook. Attenzione però, come detto in precedenza, dietro ogni visita generata dagli annunci c’è pagamento di pochi centesimi in funzione delle impostazioni stabilite dall’utente. In questa guida ti spiego come realizzare una pagina Facebook di successo.

Email Marketing. Nota bene, questo è un passaggio fondamentale. Non lasciare che chi passa dal tuo sito, non lascia traccia di se e chiedi il suo indirizzo email. Questo permette innanzi tutto di poter conoscere i propri visitatori, ma consente sopratutto di poter ricontattarli attraverso email mirate che favoriscano il ritorno sul sito e future vendite. Non c’è strumento più efficace per vendere che l’email marketing. Implementare un sistema del genere è davvero semplice. WordPress ha una marea di plugin per implementare la raccolta di indirizzi email. Quello che consiglio io è MailChimp, servizio di newsletter professionale e gratuito (almeno per il servizio base) che consente la gestione dell’invio di messaggi personalizzabili.

3) Crea il contenuto

Crea il tuo contenuto

Ora che hai deciso il tema del tuo sito web, devi cominciare a pensare a quale sarà il contenuto del sito. Ho avuto modo di sviluppare diversi progetti da quando lavoro da casa e quello che ho sempre sperimentato è che un sito dai contenuti di qualità e davvero utili, hanno un’altissima percentuale di successo. Quindi ricorda che la condizione fondamentale richiesta per lavorare e guadagnare sul web è che quello che scrivi deve essere originale e utile, altrimenti il tuo progetto è destinato a fallire in partenza.

Bene, stabiliti queste condizioni irrinunciabili, ti spiego ora come puoi trovare ispirazione per quelli che sono gli argomenti che più interessano i tuoi potenziali visitatori.

Io solitamente parto da https://it.answers.yahoo.com. Si tratta di un sito molto utilizzato per fare delle domande e cercare delle risposte. Il bello di questo strumento è che abbiamo a disposizione diverse funzioni come quella che consente di trovare le domande più recenti, ma anche quelle che hanno generato più risposte (e quindi interesse).

Facciamo una prova.

Mi collego col sito indicato e scrivo il termine legato all’argomento che ho scelto. In questo caso però rimango più sul generico per trovare più spunti possibile. E potrei farlo scrivendo il termine “dimagrire”, oppure “dimagrire velocemente”. Come puoi vedere dall’immagine che segue, il risultato che si ottiene può essere ordinato per rilevanza, per data (più recenti) ma anche per popolarità (più risposte).

dimagrire-yahoo

In questo modo potrò scegliere gli argomenti di cui parlare sul sito tra i più attuali e tra quelli più popolare.

Scorrendo i risultati di Yahoo, posso notare che ci sono 149 mila domande pertinenti alla ricerca effettuata. Quindi, come potrai certamente intuire, gli spunti per scrivere contenuti sul tuo blog sono praticamente illimitati.

Quali sono gli argomenti che scriverei io per attirare i visitatori sul sito? Ecco alcuni esempi:

  1. Come faccio a dimagrire senza fare sport?

  2. Come dimagrire velocemente senza avere fame?

  3. Come dimagrire rassodando il corpo?

  4. Quanti kg posso perdere in un mese con una dieta a base di caffè?

  5. Si può dimagrire mangiando solo 200, 400 calorie al giorno?

  6. Si può dimagrire mangiando solo frutta e verdura?

  7. Come dimagrire 5-6 chili al mese?

  8. Secondo voi qual’è il modo più veloce di dimagrire?

  9. Dove trovare la forza di volontà per dimagrire?

  10. Se salto la cena dimagrisco più velocemente?

In pochi secondi ho trovato 10 spunti interessanti su come dimagrire. Questi spunti mi permetteranno di scrivere 10 articoli per il sito. Ora non rimane che organizzare il tempo e scrivere “la tua versione dei fatti”. E’ ovvio che per scrivere articoli di qualità devi avere passione e conoscenze dell’argomento, fare delle ricerche e scrivere bene…..

4) Diventa un esperto del tuo settore

Diventa un esperto

Seguendo la strategia indicata nel punto precedente, ti permetterà di diventare un esperto riconosciuto nel tuo settore. Infatti, una delle principali motivazioni per cui la gente fa delle ricerche su Google è per risolvere dei problemi, qualunque essi siano. Ed è qui che entri in scena tu e il tuo sito. Perché hai scelto di diventare un punto di riferimento per coloro che vogliono dimagrire.

Una strategia molto importante da implementare sul tuo sito è una sezione dedicata alle domande. Una sezione in cui i visitatori che vogliono approfondire l’argomento, o che hanno richieste particolare da fare, possano contattarti attraverso un modulo e porre la loro domanda.

Se agli occhi di un visitatore ricorrente diventerai un esperto, avrai tutti i benefici del caso come quello di entrare in empatia con loro. In questo modo acquisterai la loro fiducia, i visitatori seguiranno i tuoi consigli e interagiranno con te.

Vuoi sapere quale sarà il risultato finale di tutto questo? Che quando avrai un prodotto o un servizio da vendere nel settore per cui sei diventato un esperto, sarà molto e ripeto molto più facile generare delle vendite e cominciare a guadagnare per davvero.

Il tono che devi utilizzar sul tuo blog deve essere personale. Non far credere alle persone che passano di lì, che si tratta di un sito aziendale. Racconta le tue esperienze personali e non aver timore ad usare il tuo nome e cognome. Fai capire che dietro agli articoli c’è una persona in carne ed ossa che ha già affrontato e risolto determinate problematiche e che hai come principale obiettivo quello di aiutare le persone che stanno cercando delle risposte.

Un secondo vantaggio di questa strategia è quello che le domande che ti vengono fatte (almeno le più frequenti) possono essere utilizzate per creare degli articoli nuovi che saranno certamente molto apprezzati.

Se vuoi salire ancora un gradino più in alto, allora non puoi far mancare al tuo arsenale, la sezione video da pubblicare su YouTube. Tieni presente che YouTube ti consente di creare un tuo canale personale attraverso il quale potrai parlare di ciò che vuoi. Non ti spaventare, non è così complesso come credi. Sappi infatti che tutto quello di cui hai bisogno, con molta probabilità già ce l’hai a disposizione, e quello di cui non disponi, puoi procurartelo gratuitamente. Mi riferisco a:

  • Argomenti di cui parlare: se hai seguito questa guida e se sei arrivato fino a qui, vuol dire che hai già in mente l’argomento di cui vuoi parlare e tutta una serie di articoli per il tuo sito.
  • Videocamera: chi i voi non possiede uno smartphone?  E’ tutto quello di cui hai bisogno oltre ad un ambiente luminoso dove fare le riprese.
  • Montaggio video: sia che tu utilizzi un Mac o un computer Windows, puoi far riferimento a programmi gratuito come iMovie o Movie Maker. Si tratta di strumenti gratuiti ma più che sufficienti per comporre e montare a dovere i propri video.

Con un canale realizzato a dovere, otterrai un successo che andrà molto oltre le tue aspettative, facendo di te il super esperto del settore!

5) Vendi e Guadagna

Arrivato a questo punto, hai tutto, e ripeto tutto quello di cui hai bisogno per convertire in denaro tutti gli sforzi che hai fatto. Come ti chiederai? Hai due strade da scegliere; la prima riguarda la possibilità guadagnare vendendo un prodotto o un servizio di qualcun altro. L’unica cosa di cui ti dovrai preoccupare è quella di convogliare il traffico verso il prodotto, tracciarlo tramite link specifici e ottenere una parte della vendita (commissione).

La seconda, più complessa e a lunga scadenza, è quella di creare un tuo personale prodotto (che può essere anche un semplice ebook) e venderlo ai tuoi visitatori. In questo caso, lo sforzo da parte tua sarà maggiore ma anche più remunerativo.