Dieta per celiaci e intolleranti al lattosio, ecco cosa devi fare

Del cibo, apparentemente innocuo, come una fetta di pane e un bicchiere di latte, può causare molti danni per chi è intollerante al lattosio e celiaco.

Chiamata celiachia, l’intolleranza al glutine, di solito, si manifesta durante l’infanzia, tra il primo e il terzo anno di vita. Tuttavia, molti soggetti scoprono di esserlo in età adulta.

Una dieta per celiaci e intolleranti al lattosio, quindi, in linea generale prevede la privazione di pane, torte, biscotti, pasta, pizza, per esempio, ma anche la non possibilità di bere vodka, whisky e birra.

Di conseguenza, dalla tavola dovranno scomparire tutti quei cibi e quelle bevande che possono contenere glutine come, ad esempio, segale, orzo frumento e malto. Inoltre, una dieta per chi è anche intollerante al lattosio prevede l’eliminazione di tutti i cibi a base di latte e derivati.

Il business del mondo del Glutine

L’aprire un negozio senza glutine permetterà, pertanto, di poter fornire una qualità della vita migliore a tutte le persone che sono celiaci e intolleranti al lattosio.

Infatti, i soggetti che sono sofferenti per queste allergie corrono il serio rischio di finire in ospedale se solamente mangiano del cibo che contiene tali elementi. Questo accade, perché il glutine e il lattosio contengono delle sostanze che, per chi è intollerante, possono causare pericolose reazioni nel corpo.

Come è la vita per chi è intollerante al glutine e al lattosio?

Per chi è intollerante al glutine e al lattosio, indubbiamente, si prospetta un cambiamento radicale del proprio stile di vita.

Ad esempio, se si reca a mangiare in un ristorante, si dovrà fare molta attenzione a scegliere piatti che siano privi di questi elementi.

Non è, poi, così facile, tuttavia, trovare locali che propongano dei menù specifici per chi è intollerante al glutine e al lattosio.

Comunque, per fortuna, nel nostro paese si possono trovare sempre più negozi specializzati che offrono una ampia varietà di cibi privi di glutine.

Quindi, questi esercizi commerciali specializzati in cibi senza glutine, scongiurano ogni tipo di pericolo per i soggetti intolleranti al glutine e al lattosio, consentendo di non privarsi dei piaceri della buona tavola.

Il più delle volte, questa tipologia di intolleranza provoca sintomi che sono simili ad altre cause e, pertanto, si tende a sottovalutare i dolori addominali, la nausea e la diarrea.

Troppo spesso, perciò, queste intolleranze sono confuse, per esempio, con ulcera o gastrite.

Quindi, se si accusano questi sintomi spesso e dopo aver mangiato, sarà bene effettuare, dietro suggerimento, medico, delle opportune analisi.

La bella notizia è che, oggi, proprio grazie al fatto che vi siano sempre più negozi che vendono prodotti appositamente realizzati senza glutine, si potrà evitare di dover affrontare limitazioni e diete particolarmente estreme.

Ma cos’è il glutine?

Il glutine è la principale proteina presente nel grano, nell’avena, nella segale, nell’orzo e nel malto, ed ampiamente utilizzata nella composizione di cibo, medicinali, bevande, ma anche nei cosmetici industriali e in altri prodotti non ingeribili. Il glutine non scompare quando gli alimenti sono cotti o bolliti.

Nel seguire una dieta che eviti problematiche, si potrà trovare un valido aiuto scegliendo alimenti privi di glutine che possono essere facilmente acquistati presso i negozi che vendono specificatamente prodotti senza glutine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *