Dieta del Gelato

dieta del gelatoLa perdita di peso è duratura se è fatta poco a poco, senza stravolgere completamente la vita di ciascuno di noi.

Non è di certo facile pensare di vivere una vita così frenetica come le nostre e avere anche il tempo di fare una dieta a lungo termine.

Questo non è il momento di sapere come funzionino le diete come la Atkins, la South Beach o la dieta a zona.

A volte, semplicemente, non si ha il tempo di pensare a quali alimenti mangiare per così tanto tempo. Proprio per questo ho pensato ad una dieta a breve termine, molto interessante: la dieta del gelato.

Lo so, lo so benissimo che vi passa per la testa: gelato? dieta? Impossibile. Invece esiste e non è affatto male come dieta a breve scadenza.

Questa storia della dieta del gelato è sensata, infatti, e parecchio interessante:  si può mangiare il gelato ogni giorno e perdere 4/5 chilogrammi in 3 giorni. Lo stesso programma permetterà anche di perdere 8 chili in 10 giorni. Attenzione: stiamo parlando di una dieta molto ipocalorica, quindi per prima cosa non si può minimamente pensare di farla per lungo tempo senza avere degli scompensi nel fisico e anche pensarla continuativa nei dieci giorni. Ma questo lo vediamo poi, andiamo con calma.

La storia

Come ha fatto questa dieta ad avere successo? Ci sono molte domande e tantissime risposte differenti. Alcuni sostengono che è stato ideata dall’Ospedale di Cleveland mentre alcuni sostengono, invece, che ci abbiano pensato quelli dell’American Heart Association. Ho letto anche di gente che sostiene di aver fatto questa dieta veloce per riuscire ad entrare nel corpo dei Marines. Tuttavia, niente di tutto questo è veramente importante.

Quello che dovete sapere è che un grande numero di obesi, di persone in sovrappeso, anche di bambini, sostiene che questa dieta del gelato possa far dimagrire sul serio. Oltretutto, se proprio vogliamo pensare a questa dieta come ad uno shock per il nostro metabolismo pensiamola in positivo: è una dieta che porta sicuramente ad una disintossicazione, abbassando così tanto proteine e calorie.

La dieta del gelato che ha avuto maggior successo è quella creata da Holly McCord, un editor di articoli di nutrizione per la rivista “Prevention”, e si basa sul principio della dieta ipocalorica con l’inserimento, ogni giorno, di una tazza di gelato. Nel suo libro, del 2002, McCord sostiene che durante una dieta si possa mangiare una porzione moderata di gelato ogni giorno a patto che la dieta sia costituita da pasti sani a basso contenuto calorico per la prima colazione, pranzo e cena.

Secondo la McCord il gelato è alto contenuto di calcio e può aiutare a mantenere un’alimentazione sana anche a basso contenuto di sostanze nutritive.

Quando iniziare la dieta dei tre giorni

dieta-gelato-funziona

Piccolo vademecum: si tratta di una dieta che richiede di essere fortemente motivati. Quindi, a meno che non siate super determinati perché si vuole stare in vestito per una festa di lì a pochi giorni o abbiate una gara, una prova, non iniziatela neppure. Pensate solo che, se mai doveste iniziare a farla e la troverete dura, durerà 3 giorni.

Frenate il vostro desiderio

Un altro vantaggio di questa dieta rapida è che questa potrebbe essere la base per la vostra dieta a lungo termine e potrete anche scoprire, dopo 3 o 7 giorni di dieta ferrea, che non avrete più così tanta voglia di carboidrati e che il vostro senso di sazietà arriverà prima di quanto voi siate abituati. Quindi frenate il vostro desiderio nel momento in cui doveste avere dei piccoli cedimenti dovuti alla fame. Dura poco, fa bene e dimagrirete. Quindi no alle trasgressioni.

Come iniziare

Calorie della dieta del gelato

Questo è sicuramente una dieta sana. È possibile controllare le informazioni nutrizionali degli alimenti da soli e anche contare da soli le calorie dei cibi di cui vi parlerò, quindi è molto facile controllarsi ed organizzarsi. Questo è davvero solo l’inizio e questo inizio vi darà grosse soddisfazioni. Sappiamo bene, oltretutto, che tutti perdono peso molto facilmente all’inizio quindi basta seguire alla lettera le indicazioni e il risultato è assicurato.

Ho provato anche io questa dieta per tre volte, e di sicuro questo è il modo migliore per perdere tanti chili in pochi giorni. L’ultima volta che l’ho fatta, in realtà non ho rispettato proprio i termini della dieta ma non ho mai fatto cose tanto azzardate, ho cercato di cambiare alimenti restando nello schema della dieta. Per esempio ho mangiato salmone affumicato al posto del tonno, ho raddoppiato le porzioni a volte, quando avevo troppa fame a fine giornata, e non è che proprio dovessi azzannare come ho fatto quel burro di arachidi ma tant’è, a volte le proprie voglie vanno anche soddisfatte. Alla fine, però, ho continuato a perdere parecchio peso in quei 3 giorni. Certo, sicuramente stiamo parlando di una dieta rapida in cui si perde molta acqua ma insomma è sempre un inizio per sgonfiarsi un po’.

Ora vi scrivo la dieta, così che possiate capire come funzioni.

Giorno 1

Colazione:

1 pompelmo
2 cucchiai di zucchero senza burro di arachidi
Il pranzo:

½ tazza di tonno o ½ tazza di feta o ricotta o ½ tazza di sardine. Nessun olio aggiunto.
2 fette di pane a basso contenuto calorico (ogni fetta è di circa 45 calorie)
Cena:

150 grammi di proteine ​​magre – è possibile utilizzare le spezie, ma niente olio

1 tazza di verdure (fagiolini, spinaci e zucchine sono tutti buoni) al vapore, alla griglia, crudi, o saltati in padella
1 tazza di barbabietole o carote o sedano
1 piccola mela o pera (mangiata con la buccia)
1 tazza di gelato alla vaniglia senza zucchero
Giorno 2

Colazione:

1 uovo cotto senza olio
2 fette di pane a basso contenuto calorico (ogni fetta è di circa 45 calorie)
Mezza banana di medie dimensioni

Il pranzo:

1 tazza di tonno o 1 tazza di feta o ricotta o 1 tazza di sardine. Nessun olio aggiunto
2 fette di pane a basso contenuto calorico (ogni fetta è di circa 45 calorie)

Cena:

150 grammi di proteine ​​magre, è possibile utilizzare le spezie, ma niente olio

2 tazze di verdure (fagiolini, spinaci, zucchine o vanno bene) al vapore, alla griglia, crudo, o saltati in padella
1 tazza di barbabietole o carote o sedano
½ banana
1 tazza di gelato alla vaniglia senza zucchero

 Giorno 3

Colazione:

pacchetto di crackers
1 fetta di formaggio a basso contenuto di grassi (svizzero, asiago, romano o Gouda)
1 pompelmo

Il pranzo:

1 uovo, cotto senza olio

2 fette di pane a basso contenuto calorico (ogni fetta è di circa 45 calorie)

Cena:

1 tazza di tonno o 1 tazza di feta o ricotta o 1 tazza di sardine. Nessuna aggiunta di olio.

1 tazza di barbabietole o carote o sedano
1 tazza di cavolfiore o verde verdure
1 mela
½ bicchiere di gelato alla vaniglia senza zucchero

Regole

Non utilizzare il ketchup e altri condimenti.
Non utilizzare troppo sale o troppo poco.

È possibile utilizzare molte spezie a piacere.
Utilizzando la menta si potrà ridurre l’appetito.
Non bere bibite gassate light.

Si possono  bere cocktail senza zucchero ma prima di farlo assicuratevi di bere un bicchiere d’acqua. Il tuo corpo metabolizzerà l’acqua in modo diverso e renderà meno pesante l’assimilazione dell’alcool. Ricordati che questa dieta è una ventata di novità per il tuo metabolismo, è una sana disintossicazione, quindi se puoi mantieni fuori da questi 3 giorni tutte le cose che possono fare male, anche se sono senza tante calorie.
Molto importante, come dicevo prima, è che tu non faccia questa dieta per più di dieci giorni.Se decidessi di farla per dieci giorni, è necessario prendere 4 giorni di pausa dopo i primi tre giorni e mangiare normalmente sempre con meno di 2000 calorie in quei giorni, cercando di evitare lo zucchero e la farina bianca. Poi si può ricominciare la dieta per altri tre giorni e così via, sempre spezzettandola.
Prendere un integratore, prima di andare a letto ogni notte e non ogni mattina perché aumenta l’appetito, non sarebbe una cattiva idea. La dieta è molto rigida, tenderà a metterti ko, aiutarsi con delle vitamine non fa male e integra qualche sostanza nutritiva.

Altre regole

Regole della Dieta del Gelato

Regole della Dieta del Gelato

Si può bere tanto tè come volete, ma non abusare con il caffè e non utilizzare qualsiasi crema o latte per macchiare il caffè (il caffè può influenzare la glicemia negativamente, con conseguente stanchezza). Bere tè verde a volontà, invece, aiuta la vostra perdita di peso.
Assicuratevi di bere almeno 10 bicchieri di acqua. Più calda è l’acqua più vi aiuterà a mantenere alto l’obiettivo della disintossicazione. Molto importante, infatti, rimanere idratati e che questa idratazione si conservi abbastanza anche con l’assunzione di sale, sempre moderatamente per non tendere al gonfiore per via dei liquidi trattenuti.

Dormite bene in quei giorni, e fate esercizio fisico leggero come andare a fare una lunga passeggiata o in bicicletta o a nuotare. Non fate esercizi cardio o aerobici, non stressare te stesso e il tuo corpo ma non piazzarti davanti alla tv o sdraiato sul letto senza far nulla. Movimento sì ma con una certa leggerezza

Se bevi abbastanza acqua e dormi abbastanza ma hai una sensazione come di  vertigini, mal di testa, sudorazione fredda, palpitazioni o una sensazione di malessere, basta fermarsi e mangiare. Non è una dieta così drastica da doversi per forza sentire in questo modo ma il metabolismo di ognuno è diverso e nessun obiettivo a breve termine vale la pena di farvi ammalare.

Se non ci si sente tanto in forma e si vuole prendere questa dieta come inizio per una sana alimentazione a lungo termine basta quindi aumentare le porzioni (non il contenuto), e aggiungere un paio di spuntini da 100 calorie nell’arco della giornata: 100 grammi di formaggio magro o 30 grammi di mandorle sono grandi merende sane e non tanto caloriche. Non vi farà perdere tanto peso aumentare un po’ le porzioni ma sarà comunque un modo per rimanere in pista e finire i tre giorni che sono importanti per mettere in moto un metabolismo differente.

Ricordate, state attenti. I nostri corpi si adattano facilmente ai cambiamenti drastici e nei millenni ci sono state codifiche chiare nel nostro metabolismo che permettono al nostro corpo di resistere a lunghi periodi di fame. Quando il corpo si sente minacciato, senza sostanze nutritive, passa alla modalità di fame, appunto, ma questo è molto dannosa per la salute, così come perdere peso velocemente. Quindi non restate ancorati a questa dieta per più di tre giorni e se volete continuarla sappiate che dovete intervallarla, come vi ho scritto prima, perché l’apporto calorico è troppo basso per far sì che il nostro corpo non ne risenta nel lungo periodo.

Io, per essere sincera, credo che la riproverò ancora anche perché è una dieta che dà grossi risultati nell’immediato, senza esagerare, come sempre. Siate saggi con il vostro corpo, la moderazione è la via per la felicità.

Sono stata convincente con questa dieta del gelato?

Voi vorreste provarla?

Datemi le vostre impressioni nei commenti!