Gli eccezionali benefici e proprietà del tè verde. Ma fa anche dimagrire?

Il tè verde fa dimagrire

Avete mai sentito parlare dei molteplici benefici e proprietà del tè verde?

Il tè verde, coltivato nella profonda Asia, è una vera e propria medicina naturale che nel corso dei secoli ha sempre più convinto medici e scienziati delle proprie proprietà benefiche rendendo il consumo della bevanda un vero e proprio toccasana, rimedio naturale e omeopatico per un sacco di disturbi, più o meno grandi siano.

Il tè è perfetto in ogni stagione dell’anno, può essere bevuto caldo in inverno, come una tisana, e freddo in estate, come dissetante completamente naturale e senza zuccheri aggiunti.

Ma andiamo nello specifico e capiamo, nelle sezioni successive, cosa sia il tè verde, come vada venduto e utilizzato.

Sia in capsule che in compresse, che come estratto, quali siano i benefici e le proprietà, come proprietà lassative, drenanti, cosmetiche e se sia davvero efficace per dimagrire.

La quantità contenuta di caffeina, attraverso studi specifici, ha dimostrato che la capacità drenante del tè, combinata al senso di sazietà, dà ottimi risultati in termini di perdita di peso.

Che cosa è il Te’ verde

Il tè verde, conosciuto da millenni in Oriente, negli ultimi anni è diventato molto famoso nel nostro paese per le sue caratteristiche e per i suoi benefici.

Il tè, infatti, ha proprietà antiossidanti, antivirali, combatte i radicali liberi e quindi l’invecchiamento e ha ottime proprietà dietetiche.

Il tè viene venduto sia come estratto da aggiungere all’acqua in erboristeria, dove quindi si può richiedere direttamente l’estratto di tè verde, o come integratore, come aggiunta in capsule di tè verde da prendere durante il giorno o compresse di tè verde che si possono diluire nell’arco della giornata.

Le numerose proprietà sono comprovate da numerosi studi che si basano proprio sui componenti chimici di cui il tè verde è ricco:

  • catechine
  • alcanoidi come la caffeina
  • vitamine
  • olio essenziale
  • flavonoidi
  • minerali

Le catechine sono un gruppo di sostanze antiossidanti.

Hanno proprietà comprovate nell’aiutare il cuore a restare in salute e nell’avere evidenze anti-tumorali. Le catechine bloccano, infatti, i radicali liberi che tendono a portare il nostro organismo all’invecchiamento e che sono causa di problemi di colesterolo e anche trasformazioni cattive del DNA con l’insorgere di tumori maligni.

Le catechine tengono anche sotto controllo la pressione arteriosa.

Ma questo è solo un quadro molto generale di quelle che sono le proprietà quasi miracolose di questa bevanda arrivata da molto lontano.

Benefici e proprietà del Te’ verde

I numerosi benefici del te verde

Uno dei benefici più conosciuti del tè verde è quello di avere proprietà lassative.

Infatti, una delle prime forme di utilizzo, anche in tempi in cui gli studi sul té verde non erano stati così specifici, parliamo di proprietà lassative. Il nostro intestino, che ha bisogno a volte di un pit stop e di una regolarizzazione, riesce, grazie ai nutrienti contenuti nel té verde, a riprendere la propria funzionalità intestinale giornaliera.

Un’altra delle proprietà più famose è proprio quella del miglioramento della pelle, proteggendo addirittura, in maniera evidente, dalla possibilità di contrarre melanomi, quindi tumori della pelle.

Si può pensare di utilizzare un estratto di tè verde con dello yogurt greco magro per una maschera viso davvero molto efficace.

E’ molto buono da usare anche per rinfrescare le zone scottate dal sole. Basta mettere il tè in frigo e poi utilizzare un panno morbido per tamponare le zone di pelle maggiormente danneggiate dal sole.

Questo piccolo rituale post mare può lenire di parecchio il bruciore senza portare alla pelle nessun disagio permanente.

Le proprietà antitumorali anche sono piuttosto conosciute, soprattutto nell’uso del tè verde per combattere un determinato tipo di tumore, quello uterino, che pare alcuni studi abbiano trovato meno presente in persone che fanno uso o hanno fatto uso di tè verde quotidianamente.

Le proprietà cosmetiche, invece, del tè sono famose, specialmente grazie alla lotta nei confronti dei radicali liberi e quindi anche dell’invecchiamento della pelle.

E’ comprovato, infatti, che bere té regolarmente renda la pelle del nostro viso più luminosa e distesa e questo grazie ai flavonoidi e ai polifenoli che sono contenuti all’interno della bevanda e che servono alla rigenerazione dei tessuti.

Proprio per questo ha proprietà straordinarie contro l’acne, riuscendo dall’interno a togliere l’infezione, da antibatterico qual è, con le capacità antinfiammatorie che si ritrova, lavorando sulla lesione della pelle e sul pus, e cicatrizzandola immediatamente.

Per l’acne si può pensare invece di mescolare il tè con l’acqua e, anche all’esterno, depurare la zona interessata con questo mix di acqua e tè su un batuffolo di cotone.

Antibatterico naturale ha proprietà antinfiammatorie soprattutto nel cavo orale e con i denti. Combatte anche le afte fastidiose che si creano con qualche carenza del sistema immunitario o qualche altro tipo di batterio che si trova tra denti, gengive e gola.

Gli antiossidanti di cui è composto, poi, combattono anche l’insorgere di malattie degenerative che il Parkinson o l’Alzheimer.

Le proprietà drenanti, invece, sono palesi grazie al contenuto, comunque elevato, di caffeina che fa sì che si spezzi la fame e che si sciolga, con la caffeina appunto, il grasso depositato soprattutto nelle gambe.

Il tè verde contiene una elevata quantità di nutrienti che promuovono la crescita dei capelli. Le catechine, infatti, riescono anche a fermare la caduta dei capelli abbassando il livello di testosterone in quella zona che, nei maschi, è anche quella che fa perdere i capelli.

Come fare per utilizzare il tè?

Dopo lo shampoo frizionare i capelli con un tè appena preparato per 10 minuti, prima di risciacquare poi con acqua fredda.

Pare, poi, che il tè abbia anche proprietà afrodisiache. I nostri amici cinesi, da secoli infatti, considerano il tè un preliminare imprescindibile per fare dell’ottimo sesso con il proprio partner.

Il tè verde non è solo al naturale, possiamo trovare infatti diverse profumazioni di tè, tutte parecchio interessanti.

Abbiamo il tè verde al gelsomino, il tè verde alla menta, il tè verde al bergamotto, il tè verde al mirtillo.

Il tè verde al gelsomino è uno dei dieci tè più famosi al mondo ed è composto da fiori di gelsomino e il tè verde al naturale. Ottimo per l’invecchiamento della pelle, disintossica il corpo, abbassa la pressione sanguigna ed ha proprietà antitumorali. Questo tipo di tè è anche molto conosciuto per la stimolazione del sistema nervoso, quindi combatte depressione e sonnolenza dando grande sprint al nostro organismo.

Il tè verde alla menta aggiunge fibre e molti minerali tra cui calcio, potassio, magnesio, rame, manganese e sodio. Anche come vitamine come C, B e D che aiutano a combattere i radicali liberi e il mal di stomaco.

Il tè verde al bergamotto ha grandi proprietà, piuttosto specifiche. Combatte, infatti, asma bronchiale, bradicardia e glaucoma.

Il tè verde al mirtillo aumenta, in maniera esponenziale, la qualità degli antiossidanti di cui il tè verde è già ricco, rendendo questo tè particolarmente adatto per ciò che ha a anche fare con l’invecchiamento, con la pelle e con tutti i problemi che hanno a che fare con la vescica e con le infiammazioni della vescica.

Nella sezione successiva, invece, parlerò di come il tè verde sia fondamentale per dimagrire e come un uso quotidiano del tè possa portare il proprio organismo a perdere grasso e peso.

Te’ verde per dimagrire

Il tè verde viene utilizzato normalmente come dimagrante anche perché con il grande contenuto di caffeina di cui è ricco è perfetto come drenante e per combattere la cellulite.

Quanto tè verde può essere usato al giorno per dimagrire?

Beh, si può pensare di iniziare con un paio di tazze al giorno per poi arrivare a una costante bottiglia da un litro da portarsi dietro, durante la giornata, da sorseggiare man mano.

Invece quante compresse di tè al giorno sono buone per dimagrire? Alcuni recenti studi hanno considerato dai 200 ai 400 milligrammi al giorno la quantità perfetta per riuscire a dimagrire senza grosse difficoltà.

C’è anche chi utilizza del tè verde deteinato per dimagrire, proprio per non avere difficoltà con la troppa caffeina che a lungo andare potrebbe portare dei disturbi da stress e da sistema nervoso (ma di questo parleremo nella sezione successiva, quella delle controindicazioni).

Ma come assumere il tè verde per dimagrire?

Innanzitutto cercate di non superare le 5 tazze al giorno (che poi sono più o meno quel litro che precedentemente vi ho detto di sorseggiare durante la giornata).

Non assumere il tè in concomitanza con dei medicinali, questo potrebbe essere piuttosto fastidioso. Anche perché in alcuni casi si potrebbe creare una situazione tale per cui possa essere davvero scocciante e pericoloso, con delle conseguenze peggiorative nei riguardi del disturbo.

Quale tè verde per dimagrire? Il tè verde cinese per dimagrire, quello classico, è già molto interessante. Si può pensare, però, di ottimizzare le già grandi qualità del tè verde con le grandissime proprietà dello zenzero.

La tisana zenzero/tè verde è un’accoppiata pazzesca, anti-batterico straordinario e uno splendido brucia-grassi, completamente naturale.

Un paio di tisane al giorno con una percentuale di successo, sul grasso sedimentato, davvero notevole.

Chiaro è che quando parliamo di tè verde per dimagrire la accoppiamo sempre a una dieta equilibrata, di certo non è che mangiando tantissimo e senza sosta bevendo poi il tè si dimagrisca.

Bisogna sempre mangiare sano e poi accoppiare un’attività fisica, anche moderata. Il tè è fantastico, meraviglioso, aiuta certamente a dimagrire più in fretta e con maggiore successo ma non è un miracolo liquido.

Bisogna sempre aiutarsi per aiutare il proprio corpo a star bene.

Te’ verde e controindicazioni

Le controindicazioni dell'assunzione del te verde

Di certo il tè verde non è solo e soltanto una bevanda miracolosa.

Come in qualsiasi caso di abusi o di uso smodato ci sono delle controindicazioni da non sottovalutare.

La prima, forse anche quella più stupida ma chiaramente palese, è che l’uso smodato del tè porta grossi problemi allo stomaco, in primis con un aumento incredibile dell’acidità e quindi della corrosione delle pareti dello stomaco con possibili ulcere.

Non ha molto senso bere così tanto tè per provare a dimagrire se poi ci si può rovinare, in maniera così evidente, aumentando il rischio di ernia iatale e reflusso gastroesofageo.

Le controindicazioni sulla tiroide anche sono interessanti: un consumo smodato di tè verde può portare a un ingrossamento della tiroide e quindi a problemi legati all’ipertiroidismo, dagli sbalzi di umore a quelli di tempetura, dall’ingrassare al dimagrire velocemente.

La teina poi contenuta nel tè verde, in combo con la caffeina, possono portare problemi di ipertensione arteriosa. Precedentemente vi ho scritto che il tè, bevuto in quantità giuste, non può far altro che far bene al colesterolo e al cuore.

Ma preso in quantità industriali il tè non fa altro che stimolare la pressione e il cuore creando grande difficoltà a chi vorrebbe mantenersi sano e calmo dal punto di vista del sistema nervoso.

Troppa stimolazione fa male, questo è chiaro.

E il tè verde in gravidanza? Direi anche: no, grazie.

Non perché il tè in generale faccia male, anzi da questo articolo si evince chiaramente il contrario ma in gravidanza, che è un periodo così interessante e particolare, non c’è proprio bisogno di modificare, in maniera così evidente, degli equilibri ormonali e tra gli organi così delicati.

Soprattutto il tè verde inibisce l’assorbimento dell’acido folico, che è la vitamina B9, cioè essenziale per lo sviluppo del feto.

Le controindicazioni al fegato sono invece legate a un sovradosaggio di tè che porta a un alto livello di tossicità, soprattutto a causa dei troppi polifenoli.

Insomma, giustamente, qualsiasi tipo di beneficio legato al tè è sempre legato all’uso che si fa, di quanto tè si usi, di come si stia in salute.

Parliamo di una bevanda che va utilizzata sempre e comunque seguendo le indicazioni e la reazione che il nostro corpo dà all’utilizzo quotidiano della bevanda.

Basta non esagerare, come sempre, per dimagrire più in fretta, per perdere peso nel minor tempo possibile.

Cercate di non farvi male, cercate di non esagerare, cercate di pensare sempre al massimo per voi, con un corpo sano e una mente altrettanto sana.

Conclusioni

Questo lungo excursus sul tè verde è d’obbligo nel momento in cui ci troviamo a parlare di uno degli ingredienti più usati sia per la bellezza della nostra pelle che per le proprietà disintossicanti e quelle dimagranti.

Il tè verde è considerato una bevanda miracolosa, soprattutto se usato con una certa moderazione ma anche con una certa costanza.

Parliamo di una bevanda, se usiamo l’estratto, o anche di compresse e capsule che possono essere ingerite, sempre in quantità controllate, durante la giornata.

Parliamo di un tipo di tè che fa bene al nostro fisico, fa bene alla cellulite, è drenante, stimola il nostro cervello, stimola la diuresi, regolarizza l’intestino, è perfetto come disintossicante, è ottimo come antitumorale, è antibiotico e anti-batterico ed è anche un potente anti-infiammatorio. Usato bene, senza esagerare, è un vero e proprio miracolo.

Addirittura riesce a far perdere, in poco tempo, il grasso sedimentato, quello più ostinato. Chiaro è che certo se si continua a mangiare e bere senza nessun freno non stiamo gridando al miracolo.

Sappiamo solo che, in un regime di dieta controllato, un prodotto come il tè verde possa dare una grossa mano nel dimagrimento veloce.

Anche per la bellezza della pelle è molto usato, sia come impacco che come tonico struccante, perché leviga e rende luminosa l’epidermide combattendo i radicali liberi, anzi ristrutturando i tessuti con una tenuta rigenerante pazzesca.

Bisogna, però, ricordare sempre la migliore delle formule, in qualsiasi ambito noi si stia parlando: in medio stat virtus, cioè moderazione ed equilibrio rendono sempre tutto molto più fruibile.

Nel momento in cui, infatti, ci troviamo davanti a un’esasperazione nell’utilizzo ci troviamo anche davanti una serie di problemi palesi. Il nostro corpo inizia a implodere sotto i colpi di una bevanda che è comunque ricca di nutrienti e inizia un processo degenerativo.

Dallo stress legato alla teina a una sorta di intossicazione da polifenoli, fino ai problemi più gravi come ulcere allo stomaco e ingrossamento della tiroide.

Quindi, come in tutte le cose, puntiamo a un dimagrimento lento, ma duraturo nel tempo, senza dare per scontato il fatto che possa essere meglio perdere tanto peso in poco tempo.

Fa male, fa malissimo e non porta a nessun risultato, visto che poi ci troviamo, nella quasi totalità dei casi, a riprendere tutto il peso perduto nell’arco dei mesi successivi.

Sì al tè verde, sì al miracolo asiatico in qualsiasi forma vogliate ma sì alla dieta e all’attività fisica, senza superare le 5 tazze di tè al giorno i 400 mg di tè contenuto nelle capsule o nelle compresse.

 

Add Comment